Starbucks lancerà NFT quest’anno, offrendo “esperienze uniche և vantaggi” – TechCrunch

Vuoi NFT con il tuo latte Starbucks? Il gigante del caffè ha annunciato i suoi piani per entrare nello spazio Web 3 questa settimana con il rilascio della sua raccolta NFT entro la fine dell’anno, in cui le singole raccolte digitali consentono anche ai loro proprietari di godere di esperienze di contenuto uniche e altri vantaggi.

La società ha presentato agli investitori i suoi piani per il secondo trimestre dell’anno finanziario 2022, spiegando come gli NFT possono aiutare Starbucks a espandere il suo concetto di marchio “terzo posto”, che significa un luogo di “lavoro” dove le persone possono provare un senso di appartenenza durante il caffè .

“Lo sviluppo di tecnologie Web3, in particolare NFT, ora consente questa aspirazione, permettendoci di scoprire chi è sempre stato Starbucks al nostro centro”, ha affermato Brady Brewer, CEO di Starbucks quando chiama gli investitori. “Stiamo creando il terzo posto digitale. Per raggiungere questo obiettivo, amplieremo la nostra portata su cosa significa per le persone far parte della comunità di Starbucks aggiungendo nuovi concetti come i diritti di proprietà e i modelli di appartenenza basati sulla comunità che vediamo evolvere nell’area web3 “, ha aggiunto.

La società ha affermato che avrebbe costruito la sua comunità NFT su una piattaforma web “rispettosa dell’ambiente”, che avrebbe soddisfatto meglio gli impegni di sostenibilità esistenti. La società non ha specificato quale tipo di tecnologia blockchain sarebbe stata inclusa nelle sue raccolte NFT, ma ha affermato che è probabile che sia “multicatena” o “agnostica della catena”.

Indipendentemente dal fatto che Starbucks abbia ignorato i dettagli di come sarebbe stata la sua collezione di debutto NFT, chi l’avrebbe formata o che tipo di abbonamento avrebbe fornito, ha spiegato in un successivo post sul blog di aver visto del potenziale. Un’attività attiva accanto ai suoi negozi, dove le collezioni digitali non solo vengono acquistate e vendute speculativamente, ma si ripetono di fatto come punto di ingresso, offrendo ai clienti esperienze e vantaggi speciali.

“Abbiamo in programma di lanciare la nostra prima collezione NFT, Membership և Community’s Coffee Art վերջին Story entro la fine dell’anno. Arriverà con una serie di esperienze e vantaggi unici degni della suite Starbucks Genesis NFT “, si legge nel post. La collezione fungerà quindi da spina dorsale per future raccolte e collaborazioni nella comunità web3, ha affermato la società.

Mentre alcune aziende stanno lanciando NFT senza pensare troppo a come la tecnologia si adatta ai loro piani aziendali più grandi, Starbucks sembra provare un approccio diverso. È stato portato ad Adam Brotman, l’architetto della sua applicazione Mobile Order & Pay և Starbucks, per aiutarlo a fungere da consulente di progetto.

È interessante notare che la società ha annunciato che sta cercando un nuovo CEO che comprenda il potenziale di queste nuove tecnologie, secondo l’attuale CEO ad interim Howard Schultz. Il CEO di lunga data è tornato a guidare la catena del caffè, che ora è in prima linea nel sindacato dopo la partenza di KJ Johnson, che è CEO dal 2017.

Oltre ad avere una buona comprensione dell’esperienza globale di Starbucks, ha affermato che il nuovo CEO deve comprendere le tecnologie web3 in quanto possono aiutare Starbucks a connettersi meglio con i giovani. Gli NFT potrebbero anche aprire la strada a un aumento delle entrate del traffico, non solo per i rivenditori ma anche per le proprie entrate aziendali, ha aggiunto il dirigente.

“Penso che il prossimo CEO sarà una persona creativa che comprende che possedere un marchio Starbucks ha una reale legittimità al di fuori dei nostri negozi. E nel mondo in cui viviamo oggi, la nostra base di clienti sta crescendo, sono nativi digitali, si aspettano che Starbucks sia rilevante al di fuori dei nostri negozi come lo siamo noi dentro ”, ha spiegato Schultz. “Il nuovo CEO, ovviamente, deve avere la consapevolezza che possiamo suonare in molti teatri che possono essere attivi per i propri meriti per completare la nostra attività di vendita al dettaglio”, ha affermato.

Gli investitori non hanno posto troppe domande sulla nuova impresa NFT di Starbucks, ma si sono invece concentrati sull’apprendimento dell’impatto delle attività di livello superiore, come gli sforzi sindacali, l’arresto dei riacquisti di azioni e la situazione in Cina, tra le altre cose.

Non sorprende che Starbucks sia pronto a sperimentare nello spazio NFT, ma dato che l’azienda si è guadagnata la reputazione di essere all’avanguardia quando si tratta di adottare nuove tecnologie. Il suo sistema di pagamento mobile, ad esempio, ha contribuito a spingere l’idea di utilizzare il telefono per pagare gli ordini molto prima di quanto fosse ampiamente disponibile Apple Pay այլ, un’altra esperienza di pagamento “tap-to-pay” basata su NFC. Oggi, Mobile Order & Pay è un business che vale più di 4 miliardi di dollari, secondo Starbucks, che è cresciuto del 400% in cinque anni, il 20% in più rispetto all’anno precedente. Starbucks afferma che ora sta lavorando per introdurre suggerimenti digitali avanzati in modo che i clienti possano pagare i suggerimenti anche quando non stanno pagando con la loro carta Starbucks.

Il colosso del caffè ha superato le aspettative sugli utili del secondo trimestre di $ 7,64 miliardi, rispetto ai $ 7,6 miliardi previsti, con un utile per azione rettificato di 59 centesimi, in linea con le aspettative, nonostante le perdite in Cina dovute ai nuovi blocchi COVID. L’utile netto per il secondo trimestre è stato di $ 674,5 milioni, o 58 centesimi per azione, rispetto a $ 659,4 milioni, o 56 centesimi, nel trimestre precedente.

La società non ha offerto una previsione per i prossimi trimestri, citando diversi fattori, tra cui Cina, inflazione, investimenti nei negozi e personale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.