Starbucks annuncia nuovi vantaggi, ma solo per i negozi che non organizzano: NATIONAL PUBLIC RADIO, RADIO PUBBLICA:

Apparizione del negozio Starbucks il 29 ottobre 2021 a Novato, California.

Justin Sullivan / Getty Images:


nascondi titolo

abilita titolo:

Justin Sullivan / Getty Images:


Apparizione del negozio Starbucks il 29 ottobre 2021 a Novato, California.

Justin Sullivan / Getty Images:

Un mese dopo essere tornato in Starbucks come CEO ad interim, Howard Schultz ha annunciato nuovi vantaggi, tra cui formazione estesa, congedi per malattia migliorati e pagamenti con carta di credito a circa 240.000 dipendenti Starbucks in più di 8.800 negozi a livello nazionale, ma non a coloro che commerciano. sono: .

“Non abbiamo la stessa libertà di apportare quei miglioramenti dove c’è un sindacato o dove si sta formando un sindacato”, ha detto Schulz martedì in una conferenza degli azionisti.

Starbucks afferma che tutti i dipendenti, compresi quelli in sciopero, riceveranno un aumento di stipendio annunciato per la prima volta nell’ottobre dello scorso anno. Il 1 ° agosto, i dipendenti riceveranno un bonus del 3% o $ 15 l’ora, che è più alto, e i datori di lavoro orari riceveranno stipendi più alti.

L’annuncio arriva dopo che più di 230 negozi Starbucks hanno presentato una petizione per le elezioni sindacali, con circa 50 negozi che hanno votato per aderire al sindacato National Workers United a dicembre, rendendolo uno dei sindacati più potenti d’America.

Schultz ha lasciato intendere che Starbucks potrebbe decidere di escludere i negozi affiliati dal nuovo franchise nei commenti dei gestori dei negozi durante una videochiamata a metà aprile. Ha detto all’epoca di aver appena appreso che Starbucks non era legalmente autorizzato a offrire nuovi vantaggi a un negozio che aveva votato a favore del sindacato mentre era nella contrattazione collettiva.

Workers United ha definito la dichiarazione di Schultz un “errore mortale” e ha accusato il National Labour Council di pratiche di lavoro sleali.

“Secondo la Sezione 8 (a) (5). [of the Fair Labor Standards Act]”I datori di lavoro semplicemente non possono implementare unilateralmente nuovi vantaggi durante le negoziazioni contrattuali”, ha scritto Gabe Frumkin, consulente di Workers United. “Invece, devono negoziare con il sindacato se vogliono implementare nuovi programmi di benefici”.

Nel documento, Frumkin sostiene che Schultz abbia distorto la legge, dando la falsa impressione che Starbucks non potesse nemmeno offrire tali vantaggi ai dipendenti o ai loro rappresentanti sindacali. I commenti di Schultz hanno avuto un effetto diretto e profondamente rinfrescante sulle campagne in tutto il paese, ha scritto Frumkin.

Schultz dice che nessun accordo sindacale soddisfa la proposta di Starbucks

La campagna sindacale di Starbucks è stata degna di nota non solo per la sua sorprendente diffusione, ma anche perché le aziende alimentari e delle bevande sono tra le poche nel paese, con meno dell’1% nel 2021. al Dipartimento del Lavoro.

Ma a differenza di molte altre catene di alimenti e bevande, Starbucks è da tempo orgoglioso di essere un importante datore di lavoro, offrendo assistenza sanitaria, pensioni, stock option, istruzione universitaria gratuita a tempo pieno e personale part-time chiamato Starbucks Partners. In effetti, i generosi vantaggi և cultura socialmente avanzata costituiscono la maggior parte di ciò che ha attratto molti dipendenti da Starbucks, che ha circa 9.000 negozi in tutto il paese.

“Confronta qualsiasi accordo sindacale nel nostro settore con l’elenco in continua espansione di salari e benefici che abbiamo offerto alla nostra gente per decenni. L’accordo sindacale non si avvicinerà nemmeno alle offerte di Starbucks”, ha detto Schultz in una telefonata agli azionisti martedì.

Mentre promette di trasformare Starbucks, Schultz afferma che le forze esterne stanno spingendo per una campagna sindacale.

Al ritorno in azienda, Schultz ha riconosciuto che Starbucks doveva essere trasformato. Nell’ultimo mese, ha viaggiato in varie regioni per partecipare a sessioni di “co-creazione” con i dipendenti del negozio chiamati associati Starbucks, ascoltando il loro lavoro, nonché problemi di pianificazione e retribuzione.

“Di tanto in tanto, è stato difficile ascoltare emotivamente le sfide e le sfide affrontate dai nostri partner”, ha detto Schultz ai gestori dei negozi in una videochiamata il mese scorso.

Ma durante una telefonata degli azionisti martedì, Schultz ha chiarito di ritenere che la fonte delle lamentele dei lavoratori potrebbe essere meno correlata a Starbucks, ma più agli eventi che hanno plasmato la vita dei lavoratori dalla Grande Depressione all’epidemia globale.

“Questi giovani hanno preoccupazioni a tutti gli effetti, data l’incertezza e l’instabilità economica di oggi”, ha affermato. “Si guardano intorno e vedono il crescente movimento operaio come un possibile rimedio per ciò che provano”.

Era una versione attenuata dei suoi commenti che ha fatto il mese scorso quando ha parlato di “aziende in tutto il paese attaccate, in molti modi, a causa della minaccia al sindacato”, citando l’iniziativa sindacale Starbucks come “una nuova forza esterna che tenta di . interferire disperatamente con la nostra azienda”.

Quella descrizione ha fatto arrabbiare i dipendenti di Starbucks, che hanno affermato di guidare gli sforzi dei sindacati nei loro negozi, non una “forza esterna”.

La gente afferra i cartelli durante una protesta davanti a Starbucks a New York il 14 aprile 2022. Gli attivisti si sono mobilitati contro gli sforzi del sindacato contro il CEO di Starbucks Howard Schultz per chiedere la reintegrazione dei lavoratori che erano stati licenziati per aver tentato di formare un sindacato.

Michael M. Santiago / Getty Images:


nascondi titolo

abilita titolo:

Michael M. Santiago / Getty Images:


La gente afferra i cartelli durante una protesta davanti a Starbucks a New York il 14 aprile 2022. Gli attivisti si sono mobilitati contro gli sforzi del sindacato contro il CEO di Starbucks Howard Schultz per chiedere la reintegrazione dei lavoratori che erano stati licenziati per aver tentato di formare un sindacato.

Michael M. Santiago / Getty Images:

Schultz afferma che gli organizzatori stanno deliberatamente seminando discordia all’interno dell’azienda, mentre “cercano di vendere una visione completamente diversa di come dovrebbe essere Starbucks”. Ha detto di aver sentito storie di dipendenti che non hanno sostenuto il sindacato che era stato picchiato per non aver votato alle elezioni. Indicando la bassa affluenza alle elezioni nei negozi, ha esortato i gestori dei negozi a incoraggiare tutti i dipendenti a votare.

Nel raccontare la storia della “forza esterna”, Schultz potrebbe essersi riferito a uno specifico dipendente di Buffalo che ha avviato la campagna di Starbucks. Prima di entrare a far parte di Starbucks nel 2020, Jazz Brisak, un Rhodes Scholar presso l’Università del Mississippi, ha lavorato come organizzatore presso l’UAW nel Mississippi e presso Buffalo Workers United, dove ha guidato lo sforzo di avvocato locale. catena del caffè.

Ma i dipendenti dei negozi Starbucks in tutto il paese descrivono di essere stati ispirati dai baristi di Buffalo, non da loro. Mentre gli avvocati di Workers United aiutano i dipendenti del negozio a presentare petizioni per le accuse di pratiche di lavoro sleali da parte delle elezioni sindacali, i lavoratori affermano di fare domanda a turno ai partner per decidere cosa vogliono come negozio.

I dipendenti di Starbucks condannano la distruzione dei sindacati di Starbucks

Tutti tranne uno degli oltre 50 negozi Starbucks che hanno tenuto finora le elezioni sindacali hanno votato a favore del sindacato.

Le elezioni a Springfield, in Virginia, si sono concluse con una sconfitta per 10-8, spingendo i Workers United a sfidare.

Galen Berg, un capoturno che ha guidato la campagna sindacale nel loro negozio, ha detto che le attività di “spezza sindacato” di Starbucks hanno davvero cambiato le voci, soprattutto con gli avvertimenti dei dirigenti su cosa potrebbe accadere se il negozio avesse votato a favore del sindacato.

“Non siamo riusciti a ottenere un aumento nei prossimi mesi. Non potremo lavorare in altri negozi. “Indubbiamente, i nostri partner ci credono”, ha detto Berg.

Berg afferma che gli avvertimenti sono stati trasmessi attraverso riunioni obbligatorie tra dirigenti e dipendenti, note come riunioni del pubblico vincolato, o che Starbucks ha negato che le riunioni fossero obbligatorie. Il Consiglio nazionale per i rapporti di lavoro ha deciso di vietare le riunioni del pubblico in cattività come pratica sleale.

Starbucks nega il coinvolgimento in attività illegali anti-sindacali, anche in altri negozi in cui gli organizzatori sono stati licenziati. Starbucks afferma che i dipendenti in questione sono stati licenziati per aver violato la politica aziendale. NLRB ha presentato denunce formali contro Starbucks in molti di questi casi, chiedendo un’azione erano vendetta. In Arizona, l’NLRB ha citato in giudizio Starbucks per aver restituito tre dipendenti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.