“Se n’è andato, ha il raffreddore”. star del programma Michael K. Il cugino di Williams descrive il momento in cui è stato trovato il corpo dell’attore.

La star di The Wire Michael K. Il nipote di Williams ha raccontato del momento in cui ha trovato il corpo di suo zio dopo un’overdose di droga.

Dominique Dupont ha immediatamente appreso che la star era morta, ha detto a 911 cameraman dopo aver trovato la Williams di 54 anni nel suo attico a Brooklyn il 6 settembre dello scorso anno. “Era andato. “Lui ha freddo.”

Dupont stava parlando di suo zio, diventato famoso per il ruolo di Omar Little nella rivoluzionaria serie della HBO The Wire, in un episodio di Red Table Talk con Jada Pinkett Smith incentrato sui pericoli del letale oppioide fentanil.

“Penso che quello che sta succedendo, quello che ho visto il 6 settembre, su cui sto ancora lavorando”, ha detto Dupont. “Michael era un uomo straordinario”.

Descrivendo il momento in cui ha trovato Williams, Dupont ha detto di aver messo la testa in casa. “Zio Mike, sei qui?”

Dominic Dupont (L) և Michael C. Williams ha partecipato all’anteprima del loro documentario della HBO “Raised In The System” il 3 aprile 2018. Dupont ha trovato il corpo di Williams il 6 settembre dello scorso anno, morto in una discussione. overdose di droga

Michael K.  Williams alla premiere di

Michael K. Williams alla premiere di “Respect” l’8 agosto 2021, appena un mese prima della sua morte

Dominic Dupont, nipote del compianto Michael K. Williams, che ha parlato con Jada Pinkett Smith in Red Table Talk.

Dominic Dupont, nipote del compianto Michael K. Williams, che ha parlato con Jada Pinkett Smith in Red Table Talk.

Michael Kenneth Williams parla con suo nipote Dominic DuPont nel carcere di massima sicurezza, dove Dominic è stato condannato a 25 anni all'ergastolo per una condanna per omicidio di secondo grado.  È stato graziato nel 2017 dopo 20 anni di servizio

Michael Kenneth Williams parla con suo nipote Dominic DuPont nel carcere di massima sicurezza, dove Dominic è stato condannato a 25 anni all’ergastolo per una condanna per omicidio di secondo grado. È stato graziato nel 2017 dopo 20 anni di servizio

Michael K. Williams, morto per overdose il 6 settembre dello scorso anno

Michael K. Williams, morto per overdose il 6 settembre dello scorso anno

Dupont è entrato in casa di Williams և sapeva che qualcosa non andava quando non c’era musica

Dupont ha spiegato che lui e sua moglie sono andati a far visita a suo zio dopo non aver avuto sue notizie per due giorni.

“Sono andato di sopra, ho aperto la porta, era tranquillo.” Michael ha sempre suonato musica. Scossi la testa e dissi: “Zio Mike? Sei qui”.

Ha immediatamente appreso che Williams era morto, circondato da accessori per la droga.

I giornalisti si stavano già radunando alla sua finestra mentre la notizia dell’attore nominato agli Emmy si diffondeva cinque volte in un’ora.

Williams ha lottato con la dipendenza in passato, cosa che ha confessato durante la sua carriera, ma Dupont ha detto che “ha fatto bene” fino a quando non è successo di nuovo.

“Stava lavorando a un libro.” “Mi sembrava che Mike fosse di nuovo dipendente”, ha detto.

Williams ha incaricato suo nipote anche dopo che Dupont è stato condannato per omicidio nel 1997 all’età di 19 anni, a 25 anni di prigione per aver sparato e ucciso un uomo per aver difeso suo fratello gemello durante una rissa.

DuPont è stato graziato per la sua “influenza positiva” nel sistema carcerario ed è stato rilasciato dal carcere nel 2018 dopo aver scontato 20 anni.

Williams è visto sul Boardwalk Empire

Williams è raffigurato sopra come Omar Little di The Wire.

Williams è raffigurato sopra come Omar Little di The Wire (a destra) e Chalky White di Boardwalk Empire (a destra). Dupont mise la testa nel soggiorno di Williams e disse: “Zio Mike?” Sei qui”.

Dupont ha trovato Williams nel suo attico nel quartiere alla moda di Williamsburg a Brooklyn.

Dupont ha trovato Williams nel suo attico nel quartiere alla moda di Williamsburg a Brooklyn.

Ha realizzato un documentario per la HBO sulle sue esperienze con Williams chiamato Elevated Systems.

“Mike sembra essere stato sopraffatto o non aver affrontato alcun problema negli ultimi cinque anni”, ha detto Dupont.

“Ma Michael ha anche lavorato duramente per non appesantire le altre persone con quello che stava passando”. Ed era un attore, vero? Cioè, puoi ingannare le persone. Puoi convincere le persone che sei bravo. ”

Ma Dupont era fermamente convinto che, nonostante qualsiasi azione avrebbe intrapreso contro Williams, non avrebbe accettato consapevolmente il fentanil.

“Lo so,” disse. “Lo so, come conosco il mio cognome.”

“Fentanyl si sta facendo strada nelle nostre comunità, motivo per cui so che Michael vorrebbe che fossi qui.

“Ora la maggior parte della mia vita riguarda l’onorare la sua eredità. Michael credeva che non rimaniamo a guardare, semplicemente non guardiamo ciò che sta cadendo a pezzi, diventiamo semplicemente compiacenti. Se lo facciamo, siamo complici.

“Dobbiamo lavorare sodo in modo che le persone siano consapevoli di ciò che sta accadendo, in modo che le altre persone non sentano il dolore che ho provato io”.

Quattro uomini sono stati arrestati in relazione alla morte di Williams a febbraio. Hector Robles, Lewis Cruz, Carlos Machin և Irwin Cartagena sono stati accusati di traffico di droga per aver distribuito eroina contenente fentanil, che avrebbe ucciso la star televisiva.

Un video pubblicato dagli investigatori mostra Cartagine che consegna droghe mortali a Williams il giorno prima che il corpo della star venga trovato.

Una vecchia foto immobiliare mostra lo spazio abitativo dell'appartamento Williams a Brooklyn

Una vecchia foto immobiliare mostra lo spazio abitativo dell’appartamento Williams a Brooklyn

Williams lascia un figlio maggiore, Elijah.  La coppia è ritratta insieme in una foto pubblicata da Williams su Instagram lo scorso gennaio

Williams lascia un figlio maggiore, Elijah. La coppia è ritratta insieme in una foto pubblicata da Williams su Instagram lo scorso gennaio

Nato a East Flatbush, Brooklyn, Williams ha trascorso la sua infanzia in progetti violenti per la droga.

In giovane età, è stato aggredito sessualmente. Ha detto al New York Times che l’esperienza lo aveva confuso sulla propria sessualità e lo aveva portato al licenziamento.

Alla vigilia del suo 25esimo compleanno nel 1991, Williams ha cercato di intervenire quando un gruppo di ladri è saltato addosso a uno dei suoi amici. Uno degli aggressori Tirò fuori un coltello e lo tagliò, lasciando una cicatrice lunga e distinta sulla parte anteriore del viso e del collo.

Dupont e Williams sono sempre stati vicini, և Williams ha continuato a sostenere Dupont anche dopo che era stato condannato all'ergastolo per omicidio da adolescente.

Dupont e Williams sono sempre stati vicini, և Williams ha continuato a sostenere Dupont anche dopo che era stato condannato all’ergastolo per omicidio da adolescente.

Williams è stato infine inserito nel National Theatre di New York ha iniziato la sua carriera come ballerina recitando nei video di George Michael di Madonna.

La Williams ha fatto il suo debutto cinematografico nel 1996, recitando al fianco di Tupac Shakur in Bullet.

Tre anni dopo, ha interpretato uno spacciatore in “Bringing Out the Dead” di Martin Scorsese. Lui: Ha anche recitato nello show di successo della HBO I Soprano.

Tuttavia, nel 2002, ha assunto il ruolo finale della sua carriera, interpretando Omar Little in The Wire.

Williams ha parlato apertamente della sua lotta contro la tossicodipendenza. Dall’età di 19 anni entrava e usciva dalle cliniche per farsi curare.

Williams ha ripetuto gli anni delle riprese di The Wire. Nel 2005 è entrato in una chiesa del New Jersey chiedendo aiuto per il suo problema di droga.

Nonostante la sua continua lotta con la droga, Williams ha continuato ad avere successo dopo la fine di The Wire.

Dal 2010 al 2014 ha interpretato Chalky White in Boardwalk Empire. Ha anche recitato in film tra cui 12 anni schiavo, Inherent Vice e Motherless Brooklyn.

Nel 2019 è tornata sul piccolo schermo, recitando nella miniserie Netflix “When They See Us”, che le è valsa ancora una volta un Emmy.

L’anno scorso, ha interpretato Montrose Freeman nella serie TV della HBO Lovecraft Country. Ha anche recitato in un episodio del defunto Anthony Bourdain’s Travel Channel senza prenotazione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *