Rocket Lab schiera con successo 34 satelliti per catturare il razzo di ritorno dallo spazio in elicottero

LONG BEACH, California – (AFFARI MALARARI) – Rocket Lab (Nasdaq: RKLB) (“Rocket Lab” o “The Company”), azienda leader nei sistemi di lancio spaziale, ha lanciato con successo la sua 26a missione elettronica, lanciando in orbita 34 satelliti. Rocket Lab ha ora schierato un totale di 146 satelliti in orbita attorno a una macchina che emette elettroni.

La missione There And Back Again ha visto anche il Rocket Lab completare per la prima volta la cattura dell’amplificatore elettronico in elicottero. Dopo la navicella spaziale, il primo stadio dell’elettrone è tornato sulla Terra sotto un paracadute. A un’altitudine di 6.500 piedi, l’elicottero Sikorsky S-92 del Rocket Lab ha incontrato la fase di ritorno, utilizzando un gancio a lenza lunga per catturare la linea del paracadute. La cattura in aria è un passo fondamentale nella ricerca di Rocket Lab di trasformare l’Electron in un razzo riutilizzabile per aumentare la frequenza di lancio e ridurre i costi di lancio di piccoli satelliti. Dopo la cattura, il pilota dell’elicottero ha scoperto diverse caratteristiche del carico rispetto a quanto precedentemente testato durante la prova և ha scaricato lo stage per un salto riuscito. Il palco viene caricato sulla nave da recupero Rocket Lab per essere trasportato all’impianto di produzione della Società per l’analisi, la valutazione e il volo di nuovo come previsto.

La cattura a mezz’aria è avvenuta dopo un’operazione di recupero riuscita dopo la 16a, 20a e 22a missione di Rocket Lab, quando la prima fase di Electron ha eseguito un salto oceanico controllato prima di essere restituito al complesso di produzione di Rocket Lab. Come quelle missioni, il sistema di controllo della reazione ha riorientato il primo stadio nell’angolo ideale per rientrare nella missione “C’è di nuovo”, consentendo allo stadio di sopravvivere all’incredibile calore o pressione che tornano sulla Terra. Il secondo paracadute è stato lanciato per aumentare la resistenza և per stabilizzare il primo stadio mentre scendeva prima che il grande paracadute principale fosse dispiegato negli ultimi chilometri dell’atterraggio. “There And Back Again” è la prima volta che il tentativo di catturare l’elicottero è stato introdotto nell’operazione di recupero, և la missione odierna informerà dell’ulteriore cattura degli elicotteri.

“Recuperare un razzo dallo spazio in elicottero è come un balletto supersonico”, ha affermato Peter Beck, co-fondatore e CEO di Rocket Lab. “Un numero enorme di fattori deve coincidere, molti sistemi devono lavorare insieme in modo impeccabile, quindi sono incredibilmente orgoglioso degli sforzi stellari del nostro team di riabilitazione, tutti i nostri ingegneri, che hanno portato a termine con successo questa missione, la nostra prima cattura”. “Da qui valuteremo la fase, decideremo quali modifiche possiamo apportare al sistema, le procedure per la cattura del prossimo elicottero e il volo finale”.

La missione “There And Back Again” è stata lanciata dal Pad A al Launch Complex 1 di Rocket Lab nella penisola di Mahia in Nuova Zelanda il 3 maggio 2022 alle 10:49 NZST, con satelliti ad Alba Orbital. Per Astrix Astronautics, Aurora Propulsion Technologies . , Volo spaziale և Unseenlabs. La missione porta a 146 il numero totale di satelliti lanciati da Rocket Lab. I carichi lanciati includevano satelliti progettati per controllare l’inquinamento luminoso, dimostrare tecnologie per la rimozione dei detriti spaziali, migliorare i limiti di potenza sui piccoli satelliti e convalidare la tecnologia per sistemi satellitari stabili in grado di evitare collisioni. con gli oggetti spaziali che scompaiono, connettiti a Internet dallo spazio և costruisci una costellazione di controllo marino.

La prossima missione di Rocket Lab è prevista per maggio 2022 e maggiori dettagli verranno annunciati nei prossimi giorni.

+ Immagini և contenuto video

www.rocketlabusa.com/about-us/updates/link-to-rocket-lab-imagery-and-video/

+ Informazioni su Rocket Lab

Fondata nel 2006, Rocket Lab è un’azienda spaziale con una consolidata storia di successo nelle missioni. Forniamo servizi di lancio affidabili, produzione di satelliti, componenti di veicoli spaziali, soluzioni di gestione dell’orbita che rendono l’accesso allo spazio più veloce, più facile e più accessibile. Con sede a Long Beach, California, Rocket Lab progetta և produce un piccolo veicolo di lancio orbitale Electron և Piattaforma satellitare Photon և Sviluppa una classe di carico utile di neutroni da 8 tonnellate. Dal suo primo lancio orbitale nel gennaio 2018, il veicolo di lancio elettronico di Rocket Lab è diventato il razzo lanciato più frequentemente negli Stati Uniti ogni anno, inviando in orbita 146 satelliti per le organizzazioni del settore pubblico, consentendo la sicurezza nazionale e la ricerca scientifica., riduzione dei detriti spaziali Azioni. , Monitoraggio Paese, monitoraggio climatico և comunicazione. La piattaforma spaziale Photon di Rocket Lab è stata selezionata per supportare le missioni della NASA sulla Luna-Marte e la prima missione commerciale privata di Venere. Rocket Lab ha tre piattaforme di lancio in due siti di lancio, comprese due piattaforme di lancio in un sito di lancio orbitale privato in Nuova Zelanda e un secondo sito di lancio in Virginia, USA, la cui apertura è prevista nel 2022. Per saperne di più, visitare www. Rocketlabusa.com.

Leave a Comment

Your email address will not be published.