Putin è orientato verso le sue armi nucleari, minacciando di distruggere il mondo se non riuscirà a occupare l’Ucraina, afferma l’esperto di relazioni estere.

Vladimir Putin

La questione delle armi nucleari è portata alla ribalta dai media e dai funzionari russi.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che la minaccia di una guerra nucleare mondiale è molto reale. Questo minaccioso avvertimento non è arrivato da qualche pazzo psicopatico, come quelli che chiedono regolarmente a Qi di effettuare un attacco nucleare alla televisione di stato russa. Queste sono state le parole del più alto diplomatico della Federazione Russa.

In termini diplomatici, Lavrov ha riconosciuto che il loro lodevole attacco al Donbas si era fermato, che la guerra era stata sconfitta e che la Russia non aveva nulla a che fare con l’opposizione alle armi occidentali in Ucraina. Politicamente e militarmente, la Russia è stata respinta nell’angolo.

Poiché Putin non può accettare la sconfitta, il Cremlino osserva che le armi nucleari sono sul tavolo come ultima risorsa in questa guerra.

Leggilo! L’uso delle armi nucleari costringerà il mondo a porre fine al regime di Putin

Questa non è altro che una minaccia di guerra nucleare contro il mondo. Anche se Lavrov personalmente non vuole finire i giorni, essendo solo il ministro dello stato russo, il suo sovrano è perfettamente capace, è pronto per l’apocalisse. Lavrov sta solo trasmettendo il testamento del suo padrone.

In ogni caso, si trattava di un’affermazione molto seria. Direi che è allo stesso livello del famigerato articolo “Sull’unità dei popoli russo-ucraini” scritto da Putin la scorsa estate. In quel testo, il dittatore si impegnava chiaramente a distruggere l’Ucraina come entità politica se si fosse rifiutato di rinunciare alla sua sovranità ed essere assorbito dalla Russia.

Lavrov minaccia il mondo di distruzione se impedisce a Putin di distruggere l’Ucraina. Sia lui che Putin pensano seriamente. A mio avviso, la comunità internazionale dovrebbe rispondere a queste minacce in un modo che contraddice le aspettative di Putin.

Dopo aver lanciato la sua folle, irrazionale e barbara invasione dell’Ucraina, la Russia ha rivelato di non essere più un attore credibile e razionale sulla scena internazionale. I leader mondiali riconoscono che la minaccia nucleare russa è meglio prendere sul serio, poiché non farlo sarebbe costoso. Dopotutto, la continua esistenza della civiltà umana è in pericolo. Un uomo sta ora minacciando apertamente di distruggere la nostra civiltà se le sue ridicole richieste non saranno soddisfatte. Questo è terrorismo nucleare su larga scala. Non solo una grande città come New York è in pericolo, ma tutta l’umanità.

Leggilo! L’identità sovietica è scomparsa per sempre, ma Putin non la capisce

È impossibile cedere alle richieste del terrorista, lo motiverebbe solo a fare ulteriori richieste e ispirerebbe gli imitatori. Prima o poi, il mondo deve dichiarare il suo bluff su questa o quella linea rossa, minacciando una guerra nucleare mondiale. L’unica differenza è che più a lungo calmiamo il terrorista, più diventa forte, più debole diventa il resto del mondo. La calma non è un’opzione.

Cosa resta da fare in questo caso? Qualsiasi funzionario della sicurezza può rispondere. L’unica opzione è eliminare il terrorista che tiene in ostaggio l’intero pianeta, cercando di costringerci tutti a soddisfare le sue richieste politiche. A differenza di un ipotetico asteroide che si muove verso la Terra, questo è un problema globale che richiede una soluzione globale.

Leggilo! Gli ordini di Putin di usare armi nucleari potrebbero essere disobbediti, dice Bellingcat

Cioè, scienziati, diplomatici, politici, medici, spie, soldati devono tutti mettere da parte le loro lamentele e lavorare per risolvere un problema comune. L’Occidente comincia a rendersi conto della portata della minaccia: l’UE, il G7, la NATO stanno lavorando fianco a fianco.

A loro seguirà la Cina, uno dei centri più potenti del mondo moderno. Per non parlare del fatto che la Russia è ormai diventata un vassallo della Cina. Pechino è in grado di ordinare Putin.

Essendo in qualche modo ostile agli Stati Uniti, il PKK era molto in sintonia con Putin. Il presidente cinese Xi Jinping ha dato il via libera a Putin per invadere l’Ucraina solo dopo la fine delle Olimpiadi di Pechino, e la Russia ha obbedito.

Ma nonostante dia la preferenza alla Russia rispetto agli Stati Uniti, la Cina non si aspetta di essere distrutta dal fuoco dell’Armageddon nucleare a causa dell’ossessione di Putin per l’Ucraina. Penso che Jinping l’abbia detto a Putin. “In primo luogo, occupa l’Ucraina, se puoi, ma non le armi nucleari. Non ne abbiamo assolutamente bisogno”. È noto che la Cina ha una prospettiva a lungo termine per diventare la principale potenza economica, culturale e scientifica del pianeta. Non ha l’ambizione di diventare radioattivamente desolato, che è ciò che li spinge al gioco d’azzardo di Putin.

Ecco perché dopo la minaccia di Lavrov, il ministero degli Esteri cinese ha rilasciato una dichiarazione piuttosto dura per gli standard cinesi. “Nessuno vuole la terza guerra mondiale. “Tutte le parti devono mostrare moderazione sulla crisi ucraina ed evitare l’escalation del conflitto”. Pechino sta segnalando a Putin che la Russia non riceverà assistenza finanziaria, tecnologica o militare dalla Cina. Nemmeno simpatie. E senza il supporto della Cina, la nave da guerra russa ha una sola direzione.

Ha fatto il lavaggio del cervello al suo popolo nella speranza della vittoria, ma a quanto pare sarà l’Ucraina, che marcerà su Mosca con le truppe. Il problema è che Putin non ha altra via d’uscita. Ora sta pensando alla guerra nucleare. Questa è la sua unica salvezza dall’umiliante sconfitta militare in Ucraina.

Putin non sa cosa fare dopo, quindi il suo dito striscia sul “pulsante” nucleare. Pertanto, sono fiducioso che il servizio di sicurezza cinese si unirà presto alle sue controparti occidentali nel trovare un modo per neutralizzare il dittatore russo se ciò non è già accaduto. Tutti nel mondo raccoglieranno le proprie risorse per fermare Putin. Alla fine, la guerra nucleare deve essere prevenuta.

Leave a Comment

Your email address will not be published.