Per la Russia, tutto ruota intorno ai Benjamin

Linea ATM Tinkoff Bank a Mosca, 2 marzo.


Foto:

Artyom Geodakyan / Zuma Press:

La maggior parte dei russi non ha subito le sanzioni occidentali, ma c’è una cosa che il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti può esercitare una reale pressione politica su Vladimir Putin affinché smetta immediatamente di far circolare banconote da 100 dollari in Russia.

Invece di investire in un fondo pensione, i russi comuni e facoltosi proteggono i loro mezzi di sussistenza convertendo i loro rubli in dollari e tenendoli a casa. L’instabilità del rublo russo և La sicurezza e la stabilità del dollaro USA hanno reso la valuta statunitense il meccanismo privilegiato di risparmio. Per anni, il conto preferito dai russi è stato di $ 100. Nel 2019 c’erano più di 1.661.500 banconote da $ 100 in Russia, molte delle quali erano nascoste in materassi a palline e cinture di sicurezza fatte in casa. Sono 31,5 miliardi di dollari.

Mischiare con una banconota da 100 dollari provoca il panico in Russia. Milioni di russi si sono preoccupati nel 1996 quando Washington ha ridisegnato la banconota da $ 100 per renderla meno facile da contraffare. I russi abituati alle drastiche riforme valutarie erano preoccupati che i loro risparmi si sarebbero improvvisamente deprezzati poiché un minor numero di persone avrebbe accettato la valuta datata. A quei tempi, i russi tenevano più dollari USA di qualsiasi altra valuta e l’80% di quei dollari erano banconote da 100 dollari. Sebbene il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti non abbia formalmente richiamato le banconote da 100 dollari esistenti, molti banchieri commerciali russi hanno avvertito che probabilmente rifiuteranno la vecchia versione o chiederanno il pagamento per sostituirla.

Così, mentre le sanzioni non sono riuscite a dissuadere le intenzioni militari di Putin, in parte perché hanno avuto scarso effetto sul benessere della maggioranza dei russi, la rapida rimozione di 100 dollari potrebbe provocare una vera reazione interna contro la guerra in Ucraina. Nell’attuale ambiente bancario russo, queste banconote fuori produzione non saranno un modo semplice per convertirsi in un’altra valuta. I risparmi dei russi si trasformerebbero in carta.

In tal caso, sarebbe impossibile nascondere l’impatto della guerra di Putin dalla sua base. Il presidente Biden deve dire che la banconota da 100 dollari è stata sospesa a causa della guerra del leader russo in Ucraina e delle sue violenze contro i civili. Il signor Putin può nascondere e ruotare tutto ciò che vuole, ma i russi sapranno comunque che le sue azioni hanno portato alla distruzione dei loro risparmi.

Anche un tramonto da $ 100 in giro per il mondo può essere una buona idea. Quasi l’80% delle banconote da 100 dollari USA sono all’estero e molte di esse promuovono i cattivi attori. Secondo l’ex segretario al Tesoro Larry Summers, il denaro facilmente trasferibile è la chiave della corruzione e del crimine globali. Le grandi banconote occidentali, come $ 100, sono utilizzate da terroristi e spacciatori di droga per svolgere la maggior parte del loro commercio. Così le banconote da 500 euro in circolazione hanno preso il nome di “bin Laden”. Sbarazzarsi della grande valuta, proprio come gli Stati Uniti hanno smesso di emettere banconote da $ 500- $ 1.000- $ 5.000 nel 1969, danneggerebbe anche regimi autocratici come la Corea del Nord, privandoli di un modo semplice per riciclare i loro guadagni illeciti.

La ricerca negli Stati Uniti mostra che l’abolizione della banconota da $ 100 può aiutare a ridurre l’evasione fiscale, sia il furto commerciale che il furto dei dipendenti.

Anche il dibattito politico sull’abolizione della banconota da 100 dollari stimolerà dalla Russia all’Iran al Venezuela. Questo da solo potrebbe rompere lo status quo politico di Putin più di molte sanzioni.

Vale la pena provare qualsiasi mezzo non violento che possa dissuadere Putin dai suoi obiettivi imperialisti: salvare vite in Ucraina. Eliminiamo la banconota da $ 100.

Il signor Kunalakis è un visitatore della Hoover Institution, un ex corrispondente della NBC a Mosca և “La libertà non è gratis. Il prezzo del libro di classe mondiale.

Vladimir Putin ha accusato un attacco neonazista sostenuto dagli Stati Uniti alla Russia nella sua guerra in Ucraina, nonostante le prove che Putin “ora riflette il fascismo e la tirannia di 77 anni fa”. Foto di Shutterstock / Reuters / Zuma Press Composizione: Mark Kelly

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8:

È apparso nell’edizione cartacea del 10 maggio 2022.

Leave a Comment

Your email address will not be published.