Panoramica del libro “Dopo Steve” և dettagli. Smettila di comunicare, l’origine dell’Apple Car, l’uscita di Johnny

Dopo Steve. Quando Apple è diventata un’azienda da trilioni di dollari, ha perso la sua animaIl nuovo libro di WSJ è diventato il corrispondente di tecnologia del NYT Trip Mikl և pubblicato oggi. Mac dalle 9 alle 5: ha ricevuto una copia estesa per la revisione. Le sue pagine dividono il tempo del lettore per tracciare le origini e le carriere dei migliori decisori di Apple Cook negli ultimi anni, Tim Cook e Johnny Ive, incluso ciò che è già stato pubblicamente documentato. Nuovi dettagli sullo sviluppo storico delle origini di Scott Forstal, il leggendario progetto Apple Car di Apple Watch dell’anno scorso, si aggiungono alla storia per mantenere l’attenzione degli osservatori più organizzati di Apple.

Dopo Steve esamina la maggior parte dell’ultimo decennio di Apple, coprendo la maggior parte del periodo dal 2011 al 2019, dal momento in cui il co-fondatore Steve Jobs si è dimesso da amministratore delegato fino a quando Johnny Ive ha ufficialmente lasciato l’azienda. La storia risale al mandato del CEO Tim Cook, durante il quale il valore dell’azienda è esploso, nonostante l’iniziale persistente preoccupazione che Apple potesse essere condannata senza la guida di Steve Jobs.

La sfida per: Dopo Steve rende abbastanza interessante rivedere l’argomento così presto (sebbene il tempo alleggerirà questo onere). La domanda su cosa accadrà ad Apple dopo la morte di Steve Jobs ora preoccupa molte meno persone rispetto al 2011.

È difficile scrivere un libro su Apple oggi senza avere già un contesto ben coperto per il contesto obbligatorio. Leggere Johnny Ive su alcuni dei dettagli che conosciamo sui primi giorni di lavoro per Apple o sui primi anni di vita di Tim Cook può essere ripetuto per chiunque conosca già questi personaggi. Tuttavia, i nuovi arrivati ​​apprezzeranno il finale visti i dettagli dei primi contatti di Ivy con l’approccio di Tim Cook al football dell’Auburn College di Steve Jobs.

Mikl riporta anche i nuovi “punti chiave” del palinsesto, momenti minori durante i quali la storia cattura la tua attenzione senza sentirsi completamente raccontata.

Ad esempio, Mikl scrive che Scott Forstal, il capo del software iPhone, era “apolitico” quando ha deciso che era l’hardware, non il software, a causare l’interruzione delle chiamate del prototipo di iPhone 4. prima “Antennagate” è diventato un fiasco pubblico.

Lo scontro più problematico è avvenuto con Yves. Nel 2010, Apple era nelle fasi finali della produzione dell’iPhone 4. Il prototipo dato a Forstall ha interrotto ripetutamente le chiamate mentre era al telefono. Temeva che il problema fosse con il software e ha chiamato il personale per scoprire cosa c’era che non andava. Dopo che il suo team non ha riscontrato alcun problema di codifica, Forstal ha scoperto che il problema era dovuto al design del telefono. Volevo un iPhone più sottile, cosa che ha fatto avvolgendo un’antenna di metallo attorno ai bordi del dispositivo. Forstal era apolitico. Nelle conversazioni con Jobs, ha fatto esplodere il design imperfetto, lamentandosi del fatto che era stato nascosto al suo team di software. Sono rimasto scioccato dalle critiche.

Forstal non era nemmeno un fan dell’Apple Watch originale, il primo prodotto di Johnny dopo la morte di Steve Jobs, secondo Mickle.

L’ingegnere dietro il sistema operativo dell’iPhone era preoccupato che legare un computer in miniatura ai polsi delle persone le avrebbe distratte dalla vita quotidiana. Temeva che ciò avrebbe esacerbato il contraccolpo indesiderato dell’iPhone, un dispositivo così attraente da assorbire l’attenzione, interrompere la conversazione e mettere in pericolo i conducenti. Era preoccupato che l’orologio potesse peggiorare l’interruzione della vita quotidiana spostando le notifiche dalle tasche e dai portafogli delle persone ai loro polsi. Sebbene non abbia escluso la possibilità di un orologio, ha affermato che dovrebbe avere più funzionalità già disponibili su iPhone. Predicava prudenza.

Il sospetto di Forstal irritò Ivy.

Secondo il libro, Forstal era invece interessata a sviluppare prodotti attorno alla televisione.

Forstal, il cui staff è stato coinvolto nella presentazione, ha sostenuto l’idea di creare un sistema che riunisse i canali TV in un unico posto in modo che le persone potessero cercare i programmi con le loro voci. Il sistema mostra anche che le persone guardano regolarmente e offrono programmi correlati di cui possono godere. Ma perché funzionasse, Apple aveva bisogno di reti TV per l’acquisto, un processo lungo che sarebbe stato fuori dal suo controllo. Insieme all’aumento della pressione esterna, Tim Cook ha deciso il prossimo passo di Apple. Il progetto Ive’s Watch o lo sforzo televisivo di Forstall.

Forstal, ovviamente, è stato infine licenziato da Tim Cook come CEO di Apple, dando a Johnny una carriera nella progettazione di software. Oh, quanto il meme avrebbe potuto “comunicare con Forstal” se “comunicare con Johnny Ive” non avesse dato così tanto spazio per respirare.

All’interno di Forstall և Jony, la realtà è inferiore ad altre storie interessanti su Johnny Ivy, il progetto Apple Watch և Apple Car.

Il libro include storie di Ivy che adatta l’iPod nano con un ECG per mostrare cosa potrebbe fare un potenziale prodotto Apple Watch, uno strano spettacolo di Apple Car nel 2015 e persino dettagli imbarazzanti a cui ha chiesto Johnny Ivy Apple Il fotografo dietro il libro di design del prodotto. Apple restituirà fino a $ 20 milioni dopo che l’audit ha indicato un aumento dei pagamenti per i suoi servizi.

Secondo i rapporti, lo sviluppo dell’Apple Car continua ancora oggi, ovviamente, ma era così sette anni fa. Dopo Steve:

Un giorno dell’autunno del 2015, ho incontrato Tim Cook a Sunnyvale per mostrare come immaginava il funzionamento dell’auto. Immaginava che l’auto sarebbe stata controllata dal suono, che i passeggeri sarebbero saliti e avrebbero detto a Siri dove volevano andare. Le due teste entrarono nel prototipo dell’interno della camera da letto e affondarono nei sedili. All’esterno, un attore ha interpretato il ruolo della Siria e ha letto una sceneggiatura scritta per uno spettacolo sontuoso. Mentre l’auto immaginaria avanzava, Ive finse di guardare fuori dal finestrino. “Ehi, Siri, com’era quel ristorante che abbiamo appena attraversato?” Chiese. L’attore straniero ha risposto. Sono seguiti diversi altri scambi con i leader. Poi sono sceso dall’auto con un’espressione soddisfatta, come se il futuro fosse più grande di quanto avesse immaginato. Non sembrava prestare attenzione agli ingegneri che stavano guardando, alcuni dei quali erano disturbati dalla sensazione che il progetto fosse inventato come lo spettacolo, che si muoveva velocemente, ma non si avvicinava affatto alla sua destinazione finale.

La dimensionalità del libro si muove tra l’esperienza di Johnny Ive “Capitoli che descrivono in dettaglio le azioni intraprese da Tim Cook”. I due percorsi a volte si intersecano, ma l’assenza di un incrocio è usata anche per descrivere il fatto che Tim Cook ha permesso a Johnny Ive di lasciare Apple senza fare storie.

Copre il periodo in cui Johnny ha cercato di lasciare l’azienda molto prima, la sua famosa storia di lavoro part-time, ritorno imbarazzante e partenza inevitabile. La storia di Cook è molto più stabile, meno interessante. Ciò è in parte dovuto alla natura del CEO di Apple (privato և personaggio pubblico), anche se un grande libro su Tim Cook deve ancora essere scritto.

Tuttavia, non si fa menzione di una storia davvero interessante, che è ciò che è successo dietro le quinte della tastiera a farfalla del MacBook di Apple. Nonostante la pretesa del designer di essere perfetta, è certamente vero che alcuni dispositivi Apple hanno adottato negli ultimi anni direzioni di design che preferiscono l’uovo alla funzione.

Il libro critica il fatto che Ive potrebbe essere stato pagato in eccesso, soprattutto quando è stato distratto dal lasciare l’azienda, ma si potrebbe scrivere un intero libro sulle condizioni di Johnny negli ultimi anni dopo la rimozione di Mac. sulla sua guarigione. .

Per quanto riguarda i sottotitoli, quindi. Quando Apple è diventata un’azienda da trilioni di dollari, ha perso la sua anima la prima è infatti fissa, mentre la seconda affermazione è controversamente editoriale, aperta al dibattito. Il quadro attraverso il quale Cook ha rimosso l’azienda dal suo posto nello spirito del successo finanziario è presentato in tutto il libro.

Fortunatamente, la modifica è abbastanza facile per questo Dopo Steve dovrebbe essere divertente anche per coloro che evitano i sottotitoli. Dopo Steve. Quando Apple è diventata un’azienda da trilioni di dollari, ha perso la sua anima Pubblicato oggi da Tripp Mickle.

FTC. Utilizziamo link di affiliazione automatici. Di più.


Per ulteriori notizie su Apple, vedi 9to5Mac su YouTube.

https://www.youtube.com/watch?v=GdxnsCowqUw:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *