Neil Adams, leggenda dei fumetti իչների attivista per i diritti degli artisti, è morto all’età di 80 anni.

Neil Adams ha riportato in vita i personaggi di famosi fumetti, tra cui Batman, Lanterna Verde, Superman e X-Men, reinterpretandoli in uno stile più realistico.

Warner Bros.


nascondi titolo

abilita titolo:

Warner Bros.


Neil Adams ha riportato in vita i personaggi di famosi fumetti, tra cui Batman, Lanterna Verde, Superman e X-Men, reinterpretandoli in uno stile più realistico.

Warner Bros.

I fanatici dei fumetti piangono la morte di Neil Adams, un artista che ha cambiato il gioco con le sue illustrazioni realistiche negli anni ’60 e ’70. Considerato in qualche modo un supereroe nel mondo dei fumetti, era un campione dei suoi coetanei, lottando per i diritti degli artisti e un salario equo.

Batman, Superman, Lanterna Verde և X-Men sono solo alcuni dei personaggi che Adams ha reinterpretato alla fine degli anni ’60. Ha ribaltato la sceneggiatura, deviando dal tradizionale aspetto dei cartoni animati che si trova nei fumetti. Invece, Adams ha interpretato eroi e cattivi con un fascino grezzo e realistico.

La morte di Adams è stata confermata venerdì da uno dei suoi figli, Josh, sui social media. La moglie di Adams, Marilyn Adams, ha detto Il giornalista di Hollywood: che suo marito è morto a New York per complicazioni di sepsi. Secondo i resoconti dei social media, Adams è morto all’inizio di giovedì; aveva 80 anni.

“Mio padre era una forza”, ha detto Josh Adams detto nel suo post. “La sua carriera è stata caratterizzata da un talento artistico impareggiabile, un carattere incrollabile, che lo ha spinto a lottare costantemente per i suoi coetanei, i bisognosi”.

I fumetti sui giornali, non i fumetti, erano le posizioni più pagate degli artisti quando Adams si diplomò alla New York School of Industrial Art nel 1959, ha detto a NPR lo storico dei fumetti Alex Grand. E sebbene ad Adams piacesse il suo lavoro su livelli come: Ben Casey և: Archie:si sentiva più a suo agio lavorando su storie di fumetti più lunghe.

Neil Adams ha adottato un nuovo approccio ai suoi dipinti, dando al pubblico un senso più realistico della storia.

Warner Bros.


nascondi titolo

abilita titolo:

Warner Bros.

La DC Comics ha iniziato a lavorare per Adams nel 1967, dove ha dipinto copertine di fumetti di guerra e ha contribuito a Le avventure di Jerry Lewis և: Le avventure di Bob Hope storie, dice la dichiarazione DC.

Nel 1968, ha reinterpretato e trasformato Batman come un detective oscuro e riflessivo, più in linea con la storia del Cavaliere Oscuro del 1939 che con la commedia ripugnante per gli squali interpretata da Adam West.

Invece di eroi, cattivi con occhi luminosi e code folte, nello stile tipico di quel tempo, i personaggi di Adams avevano un aspetto più ruvido. Le scene del combattimento mostravano abiti percossi, il cui sangue gocciolava da ferite fresche.

Oltre a rivoluzionare l’illustrazione dei fumetti in tutto il campo, Neil Adams ha spinto per i diritti degli artisti.

Warner Bros.


nascondi titolo

abilita titolo:

Warner Bros.

“Ha inventato l’iperrealismo, portandolo nei fumetti, il suo lavoro ha dato l’impressione che si stessero guardando le riprese di un film che ha interpretato davvero bene”, ha detto Grand. “Sembrava credere che potesse quasi accadere.”

I lettori non potrebbero essere soddisfatti. Altri illustratori hanno iniziato a imitare l’approccio di Adams, dice la nonna, quando l’industria è diventata un angolo di stile. E Adams, che è diventato quasi una superstar nel mondo dei fumetti, ha lavorato per migliorare la vita dei suoi colleghi artisti.

A quel tempo, gli artisti non avevano molti diritti. Secondo Grand, uno dei suoi più grandi successi è stato il modo in cui Adams ha aiutato Jerry Siegel e Joe Schuster, i creatori. Superuomoottenere il prestito և l’importo che dovevano a DC dopo che la società ha acquistato i diritti sui fumetti e ha rimosso i loro nomi dalla linea.

“Ha davvero deciso di cercare di creare associazioni per artisti e scrittori di fumetti per fornire una migliore assistenza sanitaria, pagare e tornare alla loro arte originale”, ha detto la nonna. “Era un supereroe in quel senso, poteva davvero battere le persone più deboli, questa è un’altra cosa”.

Adams salvò persino gli X-Men, che nel 1969 erano sull’orlo del fallimento. Ha collaborato con Roy Thomas per far rivivere la serie Marvel introducendo nuovi personaggi nel fumetto, che per qualche tempo ha ristampato le storie, dice la nonna.

Josh Adams ha descritto suo padre come qualcuno che era sempre alla ricerca degli altri, un uomo che dava և e non si aspettava nulla in cambio.

“La caratteristica più innegabile di Neil Adams era che sapevo di lui per tutta la vita. era un padre”. Josh Adams ha scritto su Twitter:. “Non solo mio padre, ma il padre di tutti coloro che lo conoscono.”

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *