Miami Grand Prix, il debutto in Formula 1 è stato molto a Miami

I fan stanno sulla recinzione della pista dopo il Gran Premio di Miami di domenica.
I fan stanno sulla recinzione della pista dopo il Gran Premio di Miami di domenica. (Thomas Simonetti/The Washington Post)

GIARDINI DI MIAMI, Florida. – La città con i piloti più bassi del paese domenica ha accolto il tour con i piloti più intelligenti del mondo, tutto si è sentito. Miami:Per quanto riguarda Miami, l’aggettivo è lo stesso del sostantivo.

Formula 1, spazio e glam, prima delle tazzine Lavazza in alcune sale del team, è arrivata a Miami, che ama immergersi nel cosmo nel suo sangue. Le celebrità lo consideravano un grosso problema: Michael Jordan, Tom Brady, altri, Venus e Serena Williams si sentiva così tanto a Miami.

Dan Marino ha presentato i trofei sul podio appena sopra la statua di Dan Marino, e ha regalato al vincitore Max Verstappen un casco Dolphin firmato da Dan Marino.

La Miami International Motorway è decollata per circa mezz’ora a terra lungo Don Shula Drive, sotto l’Hard Rock Stadium, rendendo Miami l’undicesima americana ad ospitare un evento di Formula 1. Questo è il primo anno dal 1984 in cui gli Stati Uniti hanno avuto più incidenti in Formula 1, come Austin, e il quarto anno da quando Netflix ha mandato in onda “Drive to Survive”. L’area intorno allo stadio di football Dolphins and Hurricanes և playoff del college è stata improvvisamente riempita da quel suono futuristico delle macchine che suona sempre futuristico, non importa quanto futuristico diventiamo.

C’erano dei veri yacht nel finto porto noto per la sua eccentricità, che non causò allagamenti perché finto. Come molte cose a Miami, nel tempo diventa una lampada rispettata. I vincitori delle prime quattro gare per legalità, Werstappen և Charles Leclerc, sono finiti tra i primi due al quinto posto.

“Penso che fosse un’atmosfera incredibile”, ha detto l’olandese Verstappen, il campione del mondo in carica che ha ottenuto la sua terza vittoria in cinque gare, consolidando il suo secondo posto assoluto. “Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione. … Penso che possiamo migliorare alcune aree. ”

“L’organizzazione era ottima, tanta gente, bel tempo”, ha detto Leclerc, un monegasco che è arrivato secondo ma assoluto in classifica. Gli piaceva vedere alcune prove del crescente interesse per lo sport.

“Il paddock era particolarmente affollato”, ha detto lo spagnolo Carlos Sainz, che è arrivato terzo.

“In effetti”, ha detto Verstappen, “ci serviva il casco che avevamo in gara sul podio”.

La Formula 1 powered by Netflix և ESPN accende il romanticismo dei fan americani

Sulla corsia di 19 giri e 57 curve in Florida, i piloti hanno cercato rudemente di impedire ad altri di attraversare, dicendo che, come parte del gioco, raramente si rifletteva così bene sulla città ospitante. La temperatura in tutte le parti di Miami era di 87 gradi con un’umidità del 63 percento, che era più vicina al 110 percento, entrambi erano caldo e umido, alcune partite sono state giocate con le gomme. L’asfalto era bollito. È successo sotto le grandi nuvole estive estive, dove era sempre possibile piovere և և avere sempre la possibilità di rilassarsi.

Persone assolutamente bellissime si sono girate, come succede in tutte le cose di Miami. Alcuni osservatori a volte hanno accusato i fan di essere laconici, ma sarebbe anche Miami. Probabilmente non hai vissuto abbastanza per vedere i giornalisti internazionali fare la fila per ricevere un piccolo souvenir di delfini in regalo. Fondamentalmente, la tribuna affollata sembrava essere lì da decenni da ieri. Erano presenti circa 85.000, e molti si sono poi radunati sulla pista vicino alla recinzione per guardare il podio, con set fitti di equipaggiamento Ferrari, Red Bull, schiuma McLaren.

Prima di questo evento, due persone insostituibili hanno cercato di scavalcare la recinzione per avere una visuale migliore. Sono Alan և Caroline Giara di Miami, si sono appena sposati il ​​6 novembre, dopodiché si sono svegliati il ​​giorno successivo per assistere al Gran Premio del Messico. Guardano ogni gara, indipendentemente dall’ora. Erano nella gara di Austin. E hanno alzato un poster per Hammer Time in onore di Lewis Hamilton, che per qualche tempo ha salutato coloro che si dirigevano a est dall’aeroporto di Miami accanto all’edificio dominante accanto per pubblicizzare l’orologio. (Si è laureato la sesta domenica).

“Siamo andati ad Austin l’anno scorso”, ha detto Alan. “Quindi abbiamo quella prospettiva, credo”. [Miami] È stato meraviglioso. “

“Attenzione ai dettagli”, disse Caroline. Ad esempio, “Ci hanno fatto sentire come se fossimo sulla spiaggia”.

L’altra gara è stata fantastica, ha detto Alan, ma forse “un po’ più generale”.

“Musica”, ha detto Caroline di Miami. “In ogni fase ti sentivi come se fosse una festa. Più sapori, più colori, più musica “, che suonava più come Miami.

Mentre si prepara il Gran Premio di Miami, il finto porto marittimo ha rubato la scena

Alan pensava che la strada “dovrebbe essere un’area stradale, [it] Era ancora un’area normale con molte aree aperte e zone percorribili”.

Verstappen è partito terzo, superando Saints e Leclerc nel nono round, finendo in testa, anche se la safety car che alla fine è uscita dopo 10 giri è stata un po’ pessima.

Verstappen ha concordato con il giornalista che la gara è in qualche modo simile a quella di Singapore in natura, ma ha notato che si è svolta durante il giorno, il che fa un’enorme differenza. Tra il 14° e il 15° giro, alcuni dei problemi dei piloti sono stati l’asfalto. Il primo è iniziato bene, disse Verstappen, allora.

“Dobbiamo solo guardarlo per gli anni a venire”, ha detto. Egli ha detto: “Penso che possiamo renderlo più interessante, specialmente la seconda parte”.

Per quanto riguarda Shikain, Sainz ha trovato “un angolo un po’ innaturale, un angolo che penso possa essere manipolato per renderlo un po’ diverso”. “Penso che se avessi un gancio, sarebbe una bella macchina chic, ma non un’auto di Formula 1 come noi”, ha detto, riferendosi alla grandezza dell’epoca. Disse che a quel punto la sua testa gli saltò parecchio. “Penso di essere l’unico pilota della rete a cui è piaciuta davvero la chicane”.

Ha detto Sainz. “È un nuovo percorso. Passerai sempre attraverso queste fasi ”և La prima fase sembrava Miami.

Leave a Comment

Your email address will not be published.