L’esperto ESPN parla di mantenere “responsabili” i Warriors

Lavorare dal vivo come analista in TV non è un compito facile, tuttavia, Kendrick Perkins continua in qualche modo a renderlo sempre più difficile ogni volta che cerca di trovare un posto in ESPN.

L’ultimo “grattarsi la testa” di Perkins è apparso sotto forma di uno sguardo strano e furioso sull’argomento caldo della giornata: la controversa rimozione di Draymond Green dal primo gioco della serie Warriors-Grizzlies.

Riconoscendo di non essere stato uno dei giocatori più puliti della sua carriera, Perkins ha invitato Green a provare a interpretare i Warriors, accusandoli di lieve ipocrisia e di un crimine così atroce.

“Dreammond non è una bufala”, ha detto Perkins. “Ad esempio, ha un QI alto, quindi sa cosa sta facendo, sa cosa fare, cosa non fare. L’unico problema che ho con i Warriors è perché cercano di comportarsi come se fossero le vittime qui. Non sono le vittime. Draymond Green commette fallo 2

Perkins ha poi sottolineato la discrepanza tra la gestione dell’espulsione di Green da parte dei Warriors e il modo in cui avrebbero agito dopo che Marcus Smart ha ferito la caviglia di Steph Curry quando si è tuffato per un calcio di punizione. La presunta ipocrisia nella testa di Perkins è che i Warriors ritenessero che il gioco fisico di Green non dovesse essere punito, mentre le gravi violazioni ai danni di Dubs dovrebbero essere perseguite a norma di legge.

“Guarda, questo è il punto in cui Marcus Smart ha fatto la colomba per la palla persa e Steve Kerr ha avuto un attacco di panico. Era così frustrato che Marcus Smart lo ha fatto apposta”, ha aggiunto Perkins. “Ma all’improvviso raggiungi questo momento, all’improvviso vogliono gridare al lupo.”

Poi ha preso a pugni il suo pettegolezzo. “Nessuno vuole ritenere Golden State responsabile, nessuno.”


Tutta questa scena incongrua segue una formula molto semplice. Quando molte persone credono in qualcosa, qualcuno presenta il punto di vista opposto come un modo per guardare effettivamente le cose correttamente. Tale mossa, a sua volta, crea un ciclo di frustrazione che si nutre del contenuto di altre fonti di notizie (incluso SFGATE!) poiché i media sono morbosi. Giornalisti, giocatori attuali, ex funzionari – le trasmissioni in diretta generalmente concordano sul fatto che Green non avrebbe dovuto essere licenziato. E se Green sapesse cosa stava facendo?

Nel grande schema delle cose, è logico perché ciò sia accaduto, essendo “questo” sempre sbagliato Perkins ha introdotto il pubblico alla parola insalata con un presunto punto. I dissidenti pagano un sacco di soldi in punti vendita come ESPN per la conversazione successiva, le interazioni sui social media o qualsiasi altra sciocchezza che le società di media pensano che decida se qualcosa è buono per il business o meno.

Ciò che aiuta ad applicare questo approccio è il supporto degli altri in modo che le opinioni contrastanti possano avere un senso di legittimità di base quando la persona che fa il punto non ha molto da fare. Ecco perché puoi vedere che il tweet sta spingendo questa versione calda, poiché “@KendrickPerkins non sta trattenendo i Warriors” con emoji dalla faccia rossa, և perché tutti in studio stanno provocando una discussione assurda, il che è abbastanza facile. negare Il primo passo è convincere gli altri che hanno torto a credere il contrario.

Tuttavia, la parte più importante del rafforzamento della percezione contraddittoria, qualcosa che è stato ampiamente ignorato in questa situazione, è che l’accettazione deve essere coerente. Non era quello che Perkins ha detto alla televisione nazionale.

Perché i Guerrieri sono chiamati qui? Il fatto che fossero indignati da uno dei loro migliori giocatori è stato rimosso dai playoff per una chiamata ridicola anche per molti giocatori NBA. E l’argomento “vittime” non ha senso. “Lo stesso Green ha detto di aver visto la sua reputazione.”distintivo d’onore“, Եւ ha affermato di non pensare di essere “eletto”.

E come hanno reagito i Dubs quando il loro compagno di squadra Steph Carey si è infortunato? Cancellata anche la linea offensiva “vittima” a causa dei giocatori del Golden State Hanno fatto di tutto per ridurre l’idea che Smart Game fosse un gioco sporco.

Lascia solo questa strana impressione che i Warriors non siano ritenuti abbastanza responsabili. Ma di cosa esattamente dovrebbero essere ritenuti responsabili?Chi non è in grado di mantenere tale responsabilità? Altrimenti, sarebbe una controversia se i Warriors perdessero la prima partita e incolpassero gli arbitri per la sconfitta, ma poiché non è successo domenica, semplicemente non c’è una risposta solida a questa domanda. Quanto vale, ha osservato SFGATE, quando quello che dicono o fanno i Warriors è ovviamente ridicolo, ma forse Perkins non legge il nostro post. Forse l’unico sito che legge è quello che lo paga, il quale poi presume che le persone che non fanno il loro lavoro siano il suo lavoro… non importa.

Distinguersi dalla massa nell’affollata NBA è un compito arduo. Tuttavia, anche se diventi un esperto ESPN molto apprezzato, ciò non significa che rimarrai attaccato al muro.

Leave a Comment

Your email address will not be published.