Le ultime notizie sulla guerra Ucraina-Russia. aggiornamenti in tempo reale

ZAPORICIA, Ucraina – I civili ucraini evacuati lunedì dalla città in rovina di Mariupol hanno portato con sé nuove storie di sopravvivenza e terrorismo mentre le nazioni occidentali cercavano di mantenere le loro promesse di aiuto preparando miliardi di dollari in aiuti militari ed economici. embargo petrolifero – altri passaggi una volta inimmaginabili.

Nonostante i bombardamenti mattutini, l’evacuazione della Croce Rossa controllata dalle Nazioni Unite è stata considerata la migliore, forse l’ultima speranza per centinaia di civili intrappolati per settimane nei bunker dell’acciaieria Azovstal. : un numero imprecisato che sono sparpagliati per lo più tra le rovine di una città abbandonata.

Quelli intrappolati fuori da un’acciaieria a Mariupol hanno descritto un’esistenza fragile che è sopravvissuta su porzioni russe cotte a legna all’esterno durante i bombardamenti quotidiani, che hanno lasciato i cadaveri in detriti.

La psicologa Elena Gibert, arrivata lunedì nel territorio controllato dall’Ucraina con il figlio adolescente, ha descritto “la disperazione e la disperazione” a Mariupol, dicendo che i residenti “hanno iniziato a parlare di suicidio perché erano bloccati in questa situazione”.

I pesanti combattimenti nelle regioni di Donetsk e Luhansk hanno portato benefici minimi alle forze del presidente russo Vladimir Putin, affermano i funzionari occidentali. Ma i russi hanno continuato a sparare razzi contro postazioni militari ucraine, città, paesi e infrastrutture lungo il fronte di 300 miglia, compreso il bombardamento dello stabilimento di Azovstal, sede degli ultimi caccia ucraini rimasti a Mariupol.

Credito…Alexander Ermochenko / Reuters

Lunedì, l’Ucraina ha annunciato di aver utilizzato droni di fabbricazione turca Distruggi due navi pattuglia russe Immediatamente prima dell’attacco missilistico russo al porto di Odessa sul Mar Nero, causando un numero imprecisato di vittime: un edificio religioso.

Il Dipartimento di Stato americano afferma che gli obiettivi della guerra russa ora includono l’annessione di Donetsk e Luhansk, che erano parzialmente controllate fino all’invasione del 24 febbraio dei separatisti sostenuti dalla Russia a metà maggio, e forse la regione meridionale di Kherson.

“Riteniamo che il Cremlino possa tentare di indire referendum fraudolenti nel tentativo di minare la legittimità democratica o elettorale”, ha affermato Michael Carpenter, ambasciatore degli Stati Uniti presso l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. Lo ha detto ai giornalisti durante un briefing al Dipartimento di Stato a Washington.

Con il protrarsi della guerra, le prove delle atrocità crebbero e il desiderio di vendetta dell’Occidente, che sarebbe stato inconsapevolmente respinto pochi mesi fa, aumentò. Il Senato degli Stati Uniti adotterà il pacchetto di salvataggio da 33 miliardi di dollari del presidente Biden per l’Ucraina, compreso un aumento significativo delle armi pesanti.

Il presidente della Camera Nancy Pelosi, il più alto funzionario statunitense dall’inizio della guerra, ha incontrato il presidente polacco Andrzej Duda a Varsavia lunedì nel tentativo di rafforzare la partnership di Washington con un alleato chiave della NATO che ha assorbito milioni di persone. ha aiutato i rifugiati ucraini a spostare le armi sul campo di battaglia.

Credito…Tomasz Gzell / EPA, tramite Shutterstock

La signora Pelosi ha chiesto “la più forte risposta militare, le più forti sanzioni” per punire la Russia per l’invasione, nonostante le minacce di Mosca di vendicarsi contro l’Occidente. “Hanno già eseguito la loro minaccia, che ha ucciso bambini, famiglie, civili e altri”, ha detto.

Più di due mesi dopo l’invasione, la Russia sta lottando per impadronirsi del territorio, secondo un alto funzionario del Pentagono che ha detto ai giornalisti di discutere dell’intelligence. La Russia ufficiale ha definito l’ultimo attacco nell’Ucraina orientale, nella regione del Donbas, “molto cauto, molto calmo” e in alcuni casi “anemico”.

“Vediamo progressi minimi nella migliore delle ipotesi”, ha detto lunedì il funzionario, citando il crescente progresso russo nelle città e nei villaggi. “Entreranno, dichiareranno la vittoria, quindi ritireranno le loro truppe, solo per consentire agli ucraini di prenderla”.

La British Defense Intelligence Agency afferma che delle 120 unità tattiche di battaglione utilizzate dalla Russia durante la guerra, è probabile che circa il 65% di tutte le sue forze di terra siano più di un quarto “inefficaci”.

Alcune delle unità più elitarie della Russia, comprese le sue forze aviotrasportate, hanno “subito il più alto livello di usura”. dice la valutazione britannicaHa aggiunto che “probabilmente ci vorranno anni prima che la Russia ricostruisca quelle forze”.

Mentre i combattimenti infuriavano nell’Ucraina orientale e meridionale lunedì, Mosca ha dovuto affrontare un crescente contraccolpo diplomatico dopo che il ministro degli Esteri russo Sergei V. Lavrov definì gli ebrei “i più grandi antisemiti”.

Credito…David Gutenfelder per il New York Times

Il signor Lavrov ha fatto le osservazioni domenica dopo che un giornalista televisivo italiano gli ha chiesto perché la Russia ha affermato di “corrompere” l’Ucraina quando il suo presidente, Vladimir Zelensky, era ebreo e membri della sua famiglia sono stati uccisi durante l’Olocausto.

Il signor Lavrov ha risposto che pensava che lo stesso Hitler avesse radici ebraiche, cosa che è stata negata dagli storici. “Sentiamo da molto tempo che il saggio popolo ebraico afferma che i più grandi antisemiti sono gli ebrei”.

Il ministero degli Esteri israeliano ha convocato l’ambasciatore russo in Israele per spiegare le osservazioni del signor Lavrov e il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid ha chiesto delle scuse. Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha parlato delle parole del signor Lavrov. “Lo scopo di tali bugie è accusare gli ebrei dei crimini più efferati della storia commessi contro di loro”.

Il senatore Chuck Schumer, il leader della maggioranza negli Stati Uniti e il più alto funzionario ebreo, ha definito i commenti del signor Lavrov “disgustosi”.

Coloro che sono fuggiti da Mariupol nel sud di Zaporozhye sono riusciti a sopravvivere in una città occupata dalla Russia che è stata devastata da pesanti bombardamenti, con funzionari ucraini che hanno affermato che più di 20.000 civili erano stati uccisi. Sabato, circa 20 civili che si erano rifugiati nel mulino Azovstal hanno lasciato la città, circa 100 domenica e un numero imprecisato lunedì.

Ogni mattina alle 6 del mattino, la signora Gibert riferisce che fuori dalla fabbrica i residenti facevano la fila per le razioni distribuite dai soldati russi. Avrebbero dovuto ascoltare prima l’inno della Russia, e poi l’inno della regione separatista dell’Ucraina, conosciuta come la Repubblica popolare di Donetsk, ha detto.

Credito…Lincy Adario per il New York Times

A ogni residente veniva scarabocchiato un numero e poi, a volte tutto il giorno, aspettavano di ricevere scatole di cibo, disse la signora Gibert. Una tipica scatola razionale conteneva pasta, riso, avena, carne in scatola, latte condensato zuccherato, zucchero, burro. Avrebbe dovuto volerci un mese, ma non sempre, soprattutto quando è stato condiviso con un adolescente, ha detto la signora Gibert.

In una città dove molte case sono state distrutte e il resto non ha elettricità, riscaldamento o acqua corrente, la signora Gibert ha detto che lei e suo figlio sono stati fortunati.

“Il nostro appartamento è ancora parzialmente inviolabile”, ha detto. “Da un lato, abbiamo tutte le nostre finestre.”

Anastasia Dembitskaya, 35 anni, arrivata a Zaporozhye con i suoi due figli, afferma che il calo dei combattimenti a Mariupol nelle ultime settimane le ha permesso di tornare a un servizio telefonico colorato, aprendo piccoli mercati che vendono cibo dalla Russia e dall’Ucraina controllata dalla Russia. zona a prezzi stratosferici.

“Almeno hanno iniziato a rimuovere la spazzatura, il che è positivo”, ha detto la signora Dembitzkaya. “Corpi, spazzatura, cavi che giacciono dappertutto.”

Ksenia Safonova, arrivata anche lei a Zaporozhye, ha detto che lei ei suoi genitori volevano lasciare Mariupol settimane fa, ma erano stati colpiti da un razzo.

“Quando abbiamo cercato di andarcene, sono iniziati i bombardamenti intensi”, ha detto. “Tutto stava esplodendo. “Gli aerei volavano sopra di noi. È stato molto spaventoso partire.”

Quando il cibo è diventato scarso, ha detto, la sua famiglia ha fatto affidamento sulle razioni fornite dalle truppe russe. Ha tirato fuori una lattina di carne in scatola, che secondo lui faceva parte di un pacchetto di aiuti umanitari russi. Era valido fino al 31 gennaio, circa un mese prima dell’invasione.

Credito…Lincy Adario per il New York Times

La signora Safonova e la sua famiglia sono finalmente riuscite a lasciare Mariupol il 26 aprile in autobus con sei persone. Ha detto che ai posti di blocco sulla strada per Zaporozhye, i soldati russi hanno ferito lui e la sua famiglia, avvertendo che le forze ucraine non li avrebbero incontrati, avrebbero potuto sparargli al loro arrivo.

Secondo lui, una volta i soldati hanno cercato di ingannarli per mostrare la loro lealtà all’Ucraina.

“A un posto di blocco hanno gridato ‘Gloria all’Ucraina’ per vedere se avremmo gridato ‘Gloria agli eroi’ o, naturalmente, sapevamo che sarebbe finita male”, ha detto, riferendosi al saluto patriottico degli ucraini. Si diffuse durante la guerra.

“Sappiamo ancora che la verità è dalla nostra parte”, ha detto.

Michael Schwartz rapporti da Zaporozhye, Ucraina և Michael Lenson Da New York. La relazione è stata fatta Lara Jack և: Eric Schmidt Da Washington, Mira Novek Da Gerusalemme, Marco Santora Da Cracovia, Polonia Monica Pronchuk Da Bruxelles և: Matthew Mpoke Big Da Londra.

Leave a Comment

Your email address will not be published.