Le truppe russe stanno cercando di far avanzare il riassunto dello stato maggiore nell’est

KATERINA TISHCHENKO – Venerdì, 29 aprile 2022, 19:09 I russi continuano a svolgere operazioni offensive nell’Ucraina orientale per stabilire il pieno controllo sui territori delle regioni di Donetsk e Luhansk e per mantenere il corridoio terrestre con la Crimea temporaneamente occupata. Fonte: Riepilogo dello Stato Maggiore Generale alle 18:00 Citazione: “Sui fronti di Donetsk e Taurida, le unità nemiche stanno cercando di attaccare in direzione di Limansk, Sirodonetsk e Popasnyansky. Il nemico continua a cercare di stabilire il pieno controllo degli insediamenti. “Rubizhne ոպ Popasna և sta prendendo misure preparatorie per avanzare verso Sirodonetsk, il nemico continua a bombardare le nostre truppe.” Dettagli. Sul fronte Kurakhivsky, il gruppo di truppe di occupazione fu rifornito di unità di artiglieria aggiuntive del 1° Corpo d’armata. Sul fronte di Mariupol, le forze russe hanno continuato a effettuare attacchi aerei su Mariupol. Hanno concentrato i loro sforzi sul blocco delle forze armate ucraine vicino allo stabilimento di Azovstal, oltre a spostare alcune delle loro unità da Mariupol al fronte di Kurakhivsky. Sul fronte Volinsky-Poliski, alcune unità delle forze armate bielorusse continuano a rafforzare una parte del confine ucraino-bielorusso nelle regioni di Brest-Gomel. È stato osservato che sono state effettuate ispezioni sulla prontezza della componente aeronautica del sistema di difesa antiaerea bielorusso և mezzi. Rimane la minaccia di attacchi missilistici contro oggetti ucraini dal territorio della Bielorussia. Sul fronte di Siversky, il nemico sta cercando di impedire lo spostamento delle riserve delle Forze armate ucraine dal fronte di Siversky alla zona operativa di Archelyl mantenendo le posizioni della relativa unità militare. Nelle regioni di confine con l’Ucraina, nelle regioni di Bryansk e Kursk, il nemico ha schierato alcune delle unità precedentemente ritirate per ripristinare l’efficacia del combattimento. “In futuro, le azioni provocatorie del nemico nei territori adiacenti al confine di stato dell’Ucraina non possono essere escluse. “In particolare, esiste la possibilità che le unità e le infrastrutture dell’Esercito di difesa nelle aree di confine siano state bombardate”, ha affermato lo stato maggiore. Sul fronte Slobozhansky, il battaglione congiunto russo del 6° esercito congiunto della flotta del Baltico settentrionale sta concentrando i suoi principali sforzi nel nord-est della città di Kharkov, cercando di mantenere la sua posizione nel sud-est. unità di artiglieria aggiuntive. Sul fronte di Izium, i russi stanno operando con le forze della 1a armata di carri armati, la 20a armata del distretto militare occidentale, la 35a forza armata combinata, il 68o corpo d’armata del distretto militare orientale e le truppe aviotrasportate. I loro sforzi principali si concentrano sulla ricognizione delle forze armate ucraine e sui danni da incendio. Per fornire ulteriore movimento di truppe in direzione di Izium, gli occupanti stanno costruendo ulteriori ponti di barche sul fiume Donetsk a Siversky. I russi continuano a lanciare missili aria-aria per distruggere le infrastrutture civili e interrompere i sistemi logistici delle truppe ucraine. Per scoprire le posizioni delle unità dell’esercito di difesa ucraino, i russi hanno effettuato una ricognizione aerea con l’aiuto del veicolo aereo senza pilota “Orlan-10”. I russi continuano a perdere questo tipo di equipaggiamento di intelligence. Per migliorare le posizioni tattiche sui fronti di Yuzhnobuzh ես Besarabsk, i russi stanno cercando di svolgere operazioni militari con le forze alla loro portata. Continuano a riorganizzarsi, costruire un sistema di danni da incendio e migliorare l’attrezzatura ingegneristica delle posizioni. Come parte della costruzione del sistema logistico delle loro truppe, gli occupanti hanno allestito punti di raccolta dei veicoli danneggiati, riparazioni delle attrezzature e punti di riequipaggiamento. Nella regione della Transnistria della Repubblica di Moldova, la Federazione Russa continua a diffondere informazioni attraverso i media del Cremlino sulla minaccia rappresentata dall’Ucraina per la popolazione della regione. In particolare, ci sono informazioni su un altro caso di utilizzo di droni ucraini nei depositi di munizioni.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *