Le previsioni mostrano che i ricoveri per COVID-19 dovrebbero aumentare in quasi tutti gli stati

Poiché il paese fa rivivere il picco di COVID-19 da metà febbraio, si prevede che i livelli giornalieri di ricovero ospedaliero negli Stati Uniti I nuovi decessi correlati al COVID-19 continueranno ad aumentare nelle prossime quattro settimane, secondo un modello di previsione recentemente aggiornato utilizzato dagli Stati Uniti. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC).

La previsione ora prevede che in quasi tutti i territori degli Stati Uniti ci sia un aumento dei nuovi ricoveri nelle prossime due settimane.

I modelli mostrano anche che nelle prossime due settimane si verificheranno circa 5.300 decessi. Si prevede che California, New York, Georgia e Florida vedranno il più alto numero di vittime nelle prossime settimane.

Nelle settimane da quando gli Stati Uniti hanno superato 1 milione di decessi confermati per COVID-19, i modelli stimano che entro l’11 giugno verranno registrati un totale di 1.010.800 decessi.

L’aumento previsto arriva mentre i tassi di infezione continuano ad aumentare in tutto il paese, con un numero crescente di pazienti positivi al COVID-19 che cercano cure ospedaliere una volta per tutte, mostrano i dati federali.

Più di 24.300 americani sieropositivi stanno attualmente ricevendo cure mediche negli Stati Uniti, il tasso più alto da metà marzo, secondo il Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS) degli Stati Uniti.

Mentre il numero totale è significativamente inferiore rispetto ad altre parti dell’epidemia, quando più di 160.000 persone sono state ricoverate in ospedale a causa del virus, più di 3.000 americani vengono ricoverati in ospedale ogni giorno, una media che è aumentata del 18,7% di recente. settimana, ed è quasi raddoppiato nell’ultimo mese.

I tassi di ammissione stanno aumentando in ogni regione del paese, con il numero di visite al pronto soccorso del virus ora al suo punto più alto da febbraio.

Anche il ricovero negli ospedali pediatrici è aumentato di circa il 70% nell’ultimo mese.

I nuovi tassi di infezione nazionali hanno raggiunto il loro punto più alto in circa tre mesi. Ogni giorno vengono segnalati in media 94.000 nuovi casi, secondo i Centers for Disease Control and Prevention. Il numero di nuovi casi nel Paese è quasi quadruplicato nelle ultime sei settimane.

Solo nell’ultima settimana, gli Stati Uniti hanno segnalato quasi 660.000 nuovi casi.

Il nuovo coordinatore della risposta al coronavirus del presidente Ash Johann Biden, il dottor Ashish Jahan, ha riconosciuto mercoledì in una conferenza stampa alla Casa Bianca che gli Stati Uniti stanno attualmente assistendo a “molte infezioni” che secondo loro sono principalmente il risultato di sottospecie di omicron altamente contagiose. nazione.

“Proprio adesso, [there are] “Nel corridoio nord-orientale, così come in alcune aree di maggiore infezione e ospedalizzazione nell’Alto Medio Oriente”, ha affermato mercoledì la dott.ssa Rochelle Valensky, direttrice del CDC. “Ma l’abbiamo visto crescere in passato, diverse ondate di infezione hanno dimostrato che viaggia in tutto il paese, ha il potenziale per viaggiare attraverso il paese”.

Il nord-est rimane l’hotspot COVID-19 più famoso del paese. Rhode Island, Massachusetts, Washington, New Jersey e New York hanno i più alti tassi di incidenza pro capite nell’ultima settimana. Anche Porto Rico, Isole Vergini և Hawaii ha registrato tassi elevati.

Secondo i CDC Community Levels, il 32% degli americani vive in un’area in cui il livello di comunità COVID-19 è medio o alto. A partire dalla scorsa settimana, un ulteriore 8% della popolazione statunitense viveva nella contea con un livello di comunità COVID-19 medio o alto, ha riferito Valensky.

L’alto livello di comunità suggerisce che esiste un “alto potenziale di stress per il sistema sanitario”, un “alto livello di malattia grave” e il CDC raccomanda che le persone indossino maschere in luoghi pubblici chiusi, comprese le scuole.

I funzionari affermano che con più test COVID-19 domestici, la maggior parte degli americani non segnala i propri risultati ai funzionari, quindi è probabile che il tasso di infezione complessivo sia significativamente sottostimato.

“Sappiamo che il numero di contagi è in realtà molto più alto. “È difficile sapere esattamente quanti, ma sappiamo che a molte persone vengono diagnosticati i test a casa”, ha detto Jean.

Tuttavia, nonostante l’aumento delle infezioni e dei ricoveri, Jahan ha sottolineato che gli Stati Uniti sono “in un posto migliore rispetto a due anni fa” grazie alla disponibilità di strumenti chiave come vaccini, terapie e test.

“Dobbiamo continuare a usarlo [those tools] “Man mano che il virus progredisce, mentre il virus continua a fare quello che fa”, ha detto Jean, sottolineando di rimanere preoccupato per le prospettive di un autunno-inverno negli Stati Uniti mentre ribadisce il suo invito al Congresso ad approvare 22,5 miliardi di dollari in COVID- 19 finanziamento. .

“Ci sono un certo numero di modelli che possiamo vedere in autunno e in inverno”, ha detto Jhan. “Abbiamo un piano per una serie di scenari; dobbiamo pianificare uno scenario in cui non lo otteniamo. qualsiasi altra risorsa dal Congresso. Penso che sarebbe terribile. Penso che vedremmo molte perdite umane inutili se ciò accadesse. Ma guardiamo a tutti gli scenari, pianifichiamo per tutti”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *