Le perdite di Wall Street stanno peggiorando con il declino dei mercati di tutto il mondo

NEW YORK (AP) – Wall Street lunedì è scesa al punto più basso in più di un anno quando nuove preoccupazioni sull’economia cinese si sono accumulate nei mercati che sono già stati colpiti dall’aumento dei tassi di interesse.

L’S&P 500 è sceso del 2,1% a mezzogiorno dopo aver perso per la quinta settimana consecutiva, la sua corsa più lunga in più di un decennio. Lunedì si è unito alle turbolenze del mercato globale. Non solo le azioni sono diminuite in Europa e gran parte dell’Asia, ma tutto, dal petrolio greggio nella vecchia economia al bitcoin nella nuova economia.

Alle 00:31 ET, il Dow Jones Industrial Average è sceso di 392 punti o dell’1,2% a 32.538 e il Nasdaq Composite è sceso del 2,7% in quanto esperto di tecnologia.Le azioni hanno nuovamente preso la maggior parte della vendita. Il forte calo di lunedì lascia l’S&P 500, la principale misura di salute di Wall Street, circa il 16% in meno rispetto al record stabilito all’inizio di quest’anno.

Gran parte della perdita di quest’anno è il risultato di un’aggressiva inversione di tendenza nella Federal Reserve fare tutto il possibile per sostenere i mercati finanziari և l’economia. La banca centrale ha già alzato il suo tasso di interesse chiave a breve termine da un minimo record di quasi zero per l’intera epidemia. La scorsa settimana ha annunciato ulteriori aumenti, più del doppio del solito, nei prossimi mesi, nella speranza di eliminare l’elevata inflazione che sta distruggendo l’economia.

Le fasi di progettazione rallenteranno l’economia, rendendo i prestiti più costosi. Il rischio è che la Fed possa causare una recessione se si muove troppo lontano o troppo velocemente. Allo stesso tempo, tassi di interesse più elevati dissuadono gli investitori dal pagare prezzi molto alti per gli investimenti, poiché gli investitori potrebbero ricevere più di prima avendo invece buoni del tesoro di fascia alta.

Ciò ha contribuito, ad esempio, a causare un calo del 29% in bitcoin dall’inizio di aprile. Lunedì è sceso del 5%. Le preoccupazioni per la seconda economia più grande del mondo sono aumentate in un cupo lunedì. Gli analisti hanno citato i commenti di un funzionario cinese durante il fine settimana avvertendo di una difficile situazione lavorativa poiché il paese spera di fermare la diffusione del COVID-19.

Le autorità di Shanghai hanno nuovamente inasprito le restrizioniIl cittadino si lamenta di sentirsi senza fine, proprio mentre la città è uscita da un blocco durato un mese dopo l’epidemia.

Il timore è che le dure politiche anti-COVID della Cina interrompano ulteriormente il commercio globale e le catene di approvvigionamento, mettendo a dura prova la sua economia, che da anni è uno dei principali motori della crescita globale.

In passato, Wall Street è riuscita a rimanere stabile nonostante pressioni simili dovute alla forte crescita degli utili aziendali.

Ma quest’ultima stagione di rendicontazione degli utili per le principali società statunitensi ha portato meno entusiasmo. Nel complesso, le società hanno registrato utili superiori alle attese per l’ultimo trimestre. Ma ci sono stati molti segnali deludenti per la crescita futura.

Il numero di aziende che citano la “domanda debole” nelle loro teleconferenze dopo che i rapporti sulle entrate hanno raggiunto il livello più alto dal secondo trimestre del 2020, scrive la stratega Savita Subramanyan in un rapporto di BofA Global Research. Ha detto che anche i ricavi della tecnologia sono rimasti indietro.

Il settore tecnologico è il più grande in termini di valore di mercato nell’S&P 500, il che aggiunge peso ai movimenti di mercato. Molte aziende tecnologiche hanno visto l’epidemia aumentare i profitti mentre le persone cercano nuovi modi per lavorare al chiuso e divertirsi. Tuttavia, il rallentamento della crescita dei loro profitti rende le loro azioni vulnerabili dopo che i loro prezzi sono aumentati così tanto con l’aspettativa di un profitto continuo.

Anche i tassi di interesse più elevati fissati dalla Fed hanno colpito in modo particolarmente duro i prezzi delle azioni, poiché sono considerati tra i più costosi sul mercato. La perdita del Nasdaq Composite, che è di circa il 25% nel 2022, è ancora molto più ripida rispetto ad altri indici.

La casa automobilistica elettrica Rivian Automotive è scesa del 17,1% lunedì alla scadenza del termine, il che ha impedito ad alcuni importanti investitori di vendere le proprie azioni sei mesi dopo il suo debutto nel mercato azionario sei mesi fa. Quest’anno ha perso più di tre quarti del suo valore.

Il rendimento dei Treasury a 10 anni ha raggiunto il livello più alto dal 2018 poiché l’inflazione և Le aspettative di azione della Fed sono aumentate. Si è moderato lunedì, scendendo al 3,08% dal 3,12% nel tardo venerdì. Ma è ancora più del doppio del livello dell’1,51% a cui ha iniziato l’anno.

Nei mercati azionari asiatici, il Nikkei 225 giapponese è sceso del 2,5% e il Kospi sudcoreano dell’1,3%. Le azioni di Shanghai sono cresciute dello 0,1%.

In Europa, il CAC 40 francese è sceso del 2,8% e il DAX tedesco del 2,1%. Il London FTSE 100 è sceso del 2,3%.

Oltre alle preoccupazioni per l’inflazione e le restrizioni del coronavirus, la guerra in Ucraina è ancora la principale causa di incertezza. Più di 60 persone sono state uccise dopo l’esplosione di una bomba russa vicino a una scuola usata come rifugio, affermano i funzionari ucraini. Le forze di Mosca hanno esercitato pressioni sui difensori dell’acciaieria di Mariupol per un’apparente corsa alla conquista della città in vista del Giorno della Vittoria della Russia lunedì.

Anche il settore energetico, che è stato il protagonista delle ultime settimane, lunedì è stato sotto pressione. Il prezzo di riferimento del greggio statunitense è sceso del 4,8% a 104,47 dollari al barile, ovvero circa il 40% quest’anno. Lo standard internazionale per il petrolio greggio Brent è sceso del 4,5% a 107,32 dollari al barile.

___

Lo scrittore di AP Business Yuri Kageyama ha dato il suo contributo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.