Le forze transnistriane preparano la “protesta” a Putin in Moldova, afferma l’Ucraina

Secondo Ki-moon, le forze separatiste moldave in Transnistria si stanno preparando a unirsi alla Russia nella sua guerra contro l’Ucraina.

La Transnistria è una zona terrestre di 249 miglia al confine con l’Ucraina. Ha una popolazione di circa 470.000 abitanti ed è riconosciuta a livello internazionale come parte della Moldova, ma è sotto il controllo separatista dal 1992.

Le autorità in Ucraina և Moldova hanno avvertito che i recenti attentati in Transnistria fanno parte del presunto piano della Russia per destabilizzare il governo moldavo pro-UE e filo-occidentale guidato dal presidente Maya Sandu.

Il presidente russo Vladimir Putin si rivolge alla seduta del Consiglio consultivo del parlamento russo il 27 aprile 2022 a San Pietroburgo. Le forze della regione transnistriana transnistriana della Moldova stanno preparando una “domanda” a Putin, afferma l’Ucraina.
Alexey Danich Ottieni / Getty Images:

Inoltre, funzionari occidentali e analisti della difesa affermano che la Transnistria potrebbe mobilitare i residenti per la guerra in Ucraina.

Il vice primo ministro moldavo Nico Popescu ha affermato all’inizio di questa settimana che la maggior parte dei moldavi, compresi i transnistriani, vogliono rimanere fuori dalla guerra, ma i recenti attacchi hanno sollevato tensioni. Custode: rapporto.

Domenica, la Central Intelligence Agency del Ministero della Difesa ucraino ha pubblicato sulla sua pagina Facebook, sul suo sito web, una foto del quotidiano transnistriano datata 2 maggio 2022, che apparentemente cita altri attacchi che hanno avuto luogo. non è ancora successo.

La validità del documento è stata messa in dubbio, և Settimana delle notizie: non poteva verificare autonomamente se fosse legale.

Esso: Nuova voce dell’Ucraina La pubblicazione è riportata dal quotidiano ucraino In data odierna:disse il caporedattore di Aktual Transnistria Alexander Karasyov ha definito l’immagine sulla prima pagina “falsa”.

La Central Intelligence Agency ucraina, che non ha specificato come appariva sul giornale, sembrava ritenere che il documento nella foto potesse essere visto come un avvertimento che gli attacchi con false bandiere nella regione separatista sarebbero serviti da pretesto. Le forze locali si uniranno alla Russia nella guerra contro l’Ucraina.

“Discorso a Putin” և “Attacchi terroristici dal futuro”. “La Russia sta preparando provocazioni per le vacanze di maggio nella regione della Transnistria”, ha affermato il governo ucraino in una nota, citando una traduzione di Google.

La Moldova celebra tre festività nazionali all’inizio di maggio: 1, 2 և 9 maggio.

Il post di Facebook diceva che la Russia stava pianificando di effettuare attacchi in Transnistria, incolpando l’Occidente e l’Ucraina per questo.

“Dal momento che il giornale è stato pubblicato alla vigilia delle vacanze, c’è il pericolo che le autorità del Cremlino stiano pianificando una serie di atti intimidatori tra la popolazione locale”, si legge nel post, secondo una traduzione di Google.

“È così che il Cremlino sta cercando di legittimare le sue migliaia di militari che effettueranno provocazioni dalla regione della Transnistria”, si legge nella nota.

La Transnistria ospita circa 1.500 soldati russi, secondo il rapporto Giornale di Wall Street:.

A seguito degli attacchi in Transnistria all’inizio di questa settimana, le autorità locali hanno incolpato l’Ucraina per loro, cosa che Ki ha negato come attacchi sotto falsa bandiera organizzati dalla Russia, si dice ancora. Giornale di Wall Street: rapporto.

Le prime esplosioni sono state registrate lunedì 25 aprile, quando sono esplose diverse esplosioni nell’edificio del Ministero della Sicurezza di Stato a Tiraspol, capitale della regione separatista della Moldova.

Secondo i funzionari locali, l’attacco è stato effettuato con l’uso di granate a razzo. Le autorità non hanno specificato la fonte dell’attacco. Nuove esplosioni si sono verificate il giorno dopo l’incidente di Tiraspol.

Secondo la polizia locale, citando l’Associated Press, nella città di Mayak in Transnistria, 7 miglia a ovest del confine ucraino, martedì sono esplose due esplosioni, che hanno distrutto due antenne di trasmissione. Ancora una volta, nessuno ha rivendicato l’attacco, la cui fonte è sconosciuta.

A seguito degli attacchi, martedì la Moldova ha annunciato che stava mettendo in allerta le sue forze di sicurezza. Il vice primo ministro della Moldova ha affermato che si sta creando tensione, come se si stessero compiendo sforzi di destabilizzazione.

“La nostra analisi finora mostra che c’è tensione tra le varie forze nella regione e coloro che sono interessati a destabilizzare la situazione”, ha affermato.

“Rende vulnerabile la regione della Transnistria, crea un rischio per la Repubblica di Moldova”.

Settimana delle notizie: Per ottenere un commento, ha contattato il ministero degli Esteri russo e il ministero della Difesa dell’Ucraina.

Leave a Comment

Your email address will not be published.