Le dure sanzioni contro il COVID della Cina stanno danneggiando l’economia, danneggiando la domanda

Dalle auto elettriche al fast food, le industrie in tutta la Cina stanno risentendo degli effetti della blockchain COVID-19 mentre la domanda crolla.

Prima delle serrature, la Cina, la seconda economia più grande del mondo, ha visto le vendite di materiale elettrico alle stelle. Le vendite di Tesla in Cina si sono più che dimezzate nel primo trimestre, mentre le vendite del suo rivale BYD sono aumentate di cinque volte, secondo Reuters.

In questa foto pubblicata dall’agenzia di stampa Xinhua, un abitante del villaggio che trasporta bagagli torna a casa martedì 26 aprile 2022 al caso COVID locale trovato nel villaggio di Liyantsin, Pechino, Pudong New Shanghai, Shanghai a causa della quarantena. (Qin Livang / Xinhua tramite AP / AP Newsroom)

La Cina rimane impegnata in una politica rigorosamente “zero COVID”, anche se molti altri paesi allentano le restrizioni e vedono se possono far fronte al virus. Gran parte di Shanghai, il centro finanziario, manifatturiero e merci, rimane bloccata, sconvolgendo la vita delle persone e danneggiando l’economia.

MANGER DEL VICE PRESIDENTE DEL BERKSHIRE. “NON C’E’ DOMANDA” CHE LA CINA abbia preoccupato gli investitori negli USA.

Milioni di persone rimangono confinate nei loro edifici o associazioni a Shanghai sotto un blocco che si è solo leggermente allentato. Nella città più grande della Cina, Shanghai, showroom e negozi sono chiusi e i 25 milioni di persone della città fanno acquisti solo per beni di prima necessità.

Il concessionario del marchio tedesco di auto premium nello Jiangsu ha detto a Reuters che gli attuali blocchi “potrebbero essere peggiori della prima ondata di COVID nel 2020, quando la ripresa economica è stata rapida e forte”.

“Oggi ci sono più incertezze nell’economia, i mercati azionari e immobiliari non funzionano bene”, ha affermato.

I lavoratori in tute protettive guidano un triciclo elettrico durante un blocco stradale durante un’epidemia di coronavirus (COVID-19), Shanghai, Cina, 1 maggio 2022. (REUTERS / Aly Song / Foto Reuters)

Gli analisti del Credit Suisse affermano di ritenere che le misure di controllo del COVID mettano i consumi in una spirale discendente, secondo un post di ricerca del 19 aprile.

Le autorità cittadine cinesi stanno cercando di alleviare questi problemi sostenendo artificialmente la domanda garantendo ai residenti milioni di dollari in acquisti per incoraggiare la spesa.

LA CINA “SERVE LIP” CON LA RUSSIA INVASIONE DELL’UCRAINA. AVVISO DI RILASCIO

Venerdì, il Guangdong, ad esempio, ha iniziato a offrire sussidi fino a 8.000 yuan ($ 1.200) per incoraggiare la vendita di “veicoli di nuova energia” come Volkswagen և BYD.

Molti cinesi quest’anno hanno celebrato il Primo Maggio come l’approccio “zero-COVID” del governo che limita i viaggi e impone blocchi. Domenica, lo storico quartiere di Qianmen di Pechino era l’unico posto in cui i pedoni potevano percorrere le strade pedonali, che di solito erano affollate di turisti in una giornata nazionale di primavera.

La polizia in tenuta antisommossa ha preso d’assalto una manifestazione venerdì 29 marzo 2022 a Shanghai, in Cina. (REUTERS / Aly Song / Foto Reuters)

Secondo l’ordine annunciato il pomeriggio precedente, tutti i ristoranti di Pechino erano chiusi per i clienti della domenica, che possono offrire solo la consegna և consegna fino alla fine della festa nazionale di mercoledì.

Il grave focolaio a Shanghai, dove il bilancio delle vittime è salito a 400, sembra in diminuzione. Sabato, la città ha registrato circa 7.200 nuovi trasferimenti locali, rispetto ai 27.605 del 13 aprile. Al di fuori di Shanghai, sono stati segnalati solo 364 nuovi casi nel resto della Cina continentale.

CLICCA QUI per ottenere l’app FOX BUSINESS

Pechino, che ha registrato 350 casi negli ultimi nove giorni, sta limitando le sue attività nel tentativo di prevenire un grave focolaio, per evitare un blocco come quello di Shanghai. Chiusi singoli edifici e complessi residenziali contagiati dal coronavirus. Palestre e teatri sono chiusi durante le festività. I visitatori di molti edifici per uffici e attrazioni turistiche, come la Grande Muraglia, devono mostrare prove di un test COVID-19 negativo nelle 48 ore precedenti.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *