Lavrov. E se Zelensky è un ebreo, anche Hitler “aveva sangue ebreo”.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato domenica che il fatto che il presidente ucraino fosse ebreo non contraddice le affermazioni di Mosca secondo cui l’invasione mirava a “disarmare” il Paese, sostenendo che anche Hitler “aveva sangue ebreo”.

In un’intervista al canale di informazione italiano Zona Bianca, a Lavrov è stato chiesto come il presidente russo Vladimir Putin potesse affermare che stava cercando di “corrottare” l’Ucraina quando il presidente democraticamente eletto del Paese, Vladimir Zelensky, era un ebreo.

“E se Zelensky fosse un ebreo? Il fatto non nega gli elementi nazisti in Ucraina. “Penso che Hitler avesse sangue ebreo”, ha detto Lavrov, aggiungendo che “alcuni dei peggiori antisemiti sono ebrei”.

Le ostinate teorie del complotto secondo cui il leader nazista Adolf Hitler fosse di origine ebraica, che avrebbe potuto portare al suo antisemitismo, l’omicidio di sei milioni di ebrei, sono state ripetutamente confutate dagli storici.

Annunciando l’invasione, Putin ha affermato che “l’operazione militare speciale” cercherà di “denazionalizzare” il suo vicino sovrano. I media russi hanno ripetutamente cercato di ritrarre l’Ucraina come appoggiata dai nazisti senza prove a sostegno di tali accuse.

Il capo del Museo dell’Olocausto Yad Vashem in Israele, Danny Dayan, ha condannato le osservazioni di Lavrov la stessa settimana in cui Israele ha commemorato l’Olocausto, definendo le sue parole “false, deliranti, pericolose e degne di ogni condanna”.

Yad Vashem Dani Dayan Head. (Alex Kolomoisky / Yad Vashem)

Yad Vashem այլ Altri gruppi di sopravvissuti hanno già condannato l’affermazione della Russia secondo cui l’Ucraina dovrebbe essere “corrotta” perché “non si basa su fatti, distorce l’Olocausto, ce ne rammarichiamo”.

Nell’intervista, Lavrov ha anche accusato gli Stati Uniti di aver silurato i colloqui di pace tra Mosca e la Russia e ha accusato i media occidentali di aver travisato la guerra e di aver presentato “punti di vista distorti su di me”.

Ma ha detto che Zelensky aveva ancora il potere di porre fine alla guerra se avesse “smesso di dare ordini criminali alle sue forze naziste”.

I commenti di Lavrov sono arrivati ​​dopo che Zelensky ha incontrato la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Key, definendo l’incontro un forte segnale di sostegno per un momento difficile.

In un discorso televisivo domenica sera, Zelensky ha affermato che il suo incontro con Pelosi includeva discussioni su forniture di difesa all’Ucraina, assistenza finanziaria e sanzioni contro la Russia.

In questa foto rilasciata dall’Ufficio stampa presidenziale dell’Ucraina il 1 maggio 2022, il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky, sulla destra, assegna l’Ordine del terzo grado alla principessa Olga alla presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Kiev, in Ucraina, il 30 aprile . 2022 (Ufficio stampa del Presidente dell’Ucraina tramite AP)

Pelosi – Una mezza dozzina di legislatori statunitensi ha incontrato Zelensky, il suo principale aiutante, circa tre ore nella tarda notte di sabato per esprimere la solidarietà americana alla nazione assediata – per ottenere una valutazione di prima mano mentre cerca di indirizzare un nuovo massiccio pacchetto di aiuti all’Ucraina attraverso Congresso.

Zelensky ha affermato che gli ucraini “sono grati a tutti i nostri partner che stanno inviando segnali di sostegno così forti visitando la nostra capitale in questo momento difficile”.

Inoltre, Zelensky ha stimato che più di 350.000 persone sono state evacuate dalle zone di guerra attraverso corridoi umanitari prestabiliti con Mosca dall’invasione russa dell’Ucraina alla fine di febbraio. Molti civili sono stati evacuati domenica dall’acciaieria bombardata di Mariupol.

Si stima che circa 100.000 persone siano ancora intrappolate a Mariupol, inclusi fino a 1.000 civili intrappolati con circa 2.000 caccia ucraini sotto un’acciaieria di epoca sovietica, l’unica parte della città non catturata dai russi.

Tuttavia, il destino dei combattenti ucraini, che giacevano ancora in fabbrica, non è stato immediatamente chiaro.

Sabato 30 aprile 2022 un soldato russo fa la guardia mentre un gruppo di giornalisti internazionali guarda l’immagine di una donna ucraina che tiene una bandiera rossa dell’era sovietica al governo della Repubblica popolare di Donetsk nell’Ucraina orientale. Questa foto è stata scattata durante un viaggio organizzato dal Ministero della Difesa russo. (Foto AP)

Mariupol ha visto il peggio della guerra. Nelle prime settimane di guerra, l’ospedale di maternità è stato colpito da un mortale attacco aereo russo, uccidendo almeno 300 persone a seguito di un bombardamento a teatro di un rifugio civile.

Zelensky ha anche accusato Mosca di aver condotto una “guerra di annientamento”, affermando che i bombardamenti russi avevano colpito depositi di cibo, grano, fertilizzanti, aree residenziali a Kharkov, Donbas e altre aree.

“Quale può essere il successo strategico della Russia in questa guerra?” Francamente, non lo so. “Le vite rovinate delle persone e le proprietà bruciate o rubate non daranno nulla alla Russia”, ha detto.

Il corpo di un uomo giace nell’appartamento mentre continuano i bombardamenti russi nel villaggio recentemente occupato dalle forze ucraine vicino a Kharkov, in Ucraina, sabato 30 aprile 2022. (Foto AP / Felipe Dana)

Le forze russe hanno lanciato un’importante operazione militare per impadronirsi di vaste aree dell’Ucraina sudorientale dopo aver catturato la capitale, Ki. Mariupol, una città portuale nel Mar d’Azov, è un obiettivo chiave per la sua posizione strategica vicino alla penisola di Crimea, che la Russia ha sequestrato all’Ucraina nel 2014.

Raccontiamo una storia critica

Israele è ora un attore molto più importante sulla scena mondiale di quanto suggeriscano le sue dimensioni. In qualità di corrispondente diplomatico per The Times of Israel, sono ben consapevole che la sicurezza, la strategia, gli interessi nazionali di Israele sono sempre esaminati, con gravi ripercussioni.

Per trasmettere con precisione la storia di Israele, servono equilibrio, determinazione, conoscenza e io vengo a lavorare ogni giorno con l’obiettivo di farlo al meglio.

Supporto finanziario da lettori come te mi permette di viaggiare per assistere alla “guerra (sono appena tornato da un rapporto in Ucraina)” e alla firma di accordi storici. E ciò consente a The Times of Israel di rimanere dove i lettori si rivolgono per informazioni accurate sulle relazioni di Israele con il mondo.

Se è possibile per te che ci sia una copertura indipendente e basata sui fatti del ruolo di Israele nel mondo է Prosperity, ti esorto a sostenere il nostro lavoro. Ti unirai a The Times of Israel oggi?

Grazie

Lazzaro BermanCorrispondente Diplomatico

Sì, darò Sì, darò Già un membro. Accedi per vedere questo

Sei un lettore devoto

Ecco perché dieci anni fa abbiamo lanciato il Times of Israel per fornire ai lettori perspicaci come te una copertura della lettura obbligatoria sul mondo ebraico in Israele.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altri media, non abbiamo installato il muro di pagamento. Ma poiché il nostro giornalismo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato in grado di aiutare a sostenere il nostro lavoro aderendo La comunità di Times of Israel.

Per soli $ 6 al mese, puoi sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel LIBEROcome entrare! Contenuti esclusivi disponibile solo per i membri della comunità del Times of Israel.

Grazie
Da David Horowitz, editore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra community Unisciti alla nostra community Sei già un membro. Accedi per vedere questo

Leave a Comment

Your email address will not be published.