L’attacco missilistico all’acciaieria Azovstal è ripreso, afferma un ufficiale ucraino

Dmitro, 39 anni, siede sulla tomba del suo amico d’infanzia Andrei Parkhomenko il 1 maggio a Irpin, in Ucraina. (Alexey Furman / Getty Images)

Il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky nel suo discorso di domenica ha affermato che il corridoio vitale per l’evacuazione dei civili dall’acciaieria Azovstal a Mariupol è entrato in funzione oggi per la prima volta.

Zelensky ha affermato per la prima volta che un “vero cessate il fuoco” è stato stabilito per due giorni, aggiungendo che più di 100 civili sono stati evacuati dalla centrale nucleare.

Domenica scorsa, le autorità ucraine, insieme al Comitato internazionale della Croce Rossa delle Nazioni Unite, hanno confermato che i civili erano stati evacuati dall’impianto.

L’impianto è stato oggetto di pesanti bombardamenti russi nelle ultime settimane. Si ritiene che all’interno dell’acciaieria si trovino centinaia di persone, decine delle quali ferite.

Zelensky ha detto che i primi sfollati arriveranno a Zaporozhye lunedì mattina, dove incontreranno il governo ucraino. Ha aggiunto che il governo ucraino continuerà a evacuare le persone da Mariupol lunedì, a partire dalle 8:00 circa, ora locale.

L’evacuazione dei civili dalla città di Mariupol, nel sud dell’Ucraina, da domenica notte a lunedì è stata interrotta “per motivi di sicurezza”, secondo una nota di Telegram del consiglio comunale di Mariupol.

L’evacuazione inizierà ora alle 8:00 ora locale (1:00 ET) vicino al centro commerciale Port City a Mariupol, ha aggiunto la dichiarazione.

Ecco gli ultimi titoli della guerra Russia-Ucraina.

  • Il ministro degli Esteri ucraino ha detto a un alto diplomatico dell’UE che l’embargo petrolifero russo dovrebbe essere incluso nelle prossime sanzioni. Il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba ha detto al diplomatico dell’UE Josep Borrell che l’embargo petrolifero russo dovrebbe essere incluso nel prossimo round di sanzioni. In: tweet: Domenica, Kuleba ha affermato di aver parlato con l’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza “del prossimo round di sanzioni dell’UE contro la Russia, che dovrebbe includere un embargo petrolifero”. Il ministro degli Esteri ha criticato l’UE per non aver imposto un embargo sulle importazioni di petrolio russo, affermando in una conferenza stampa della NATO all’inizio di aprile che “finché l’Occidente continua ad acquistare gas e petrolio russi, sostiene l’Ucraina sostenendo la guerra russa. ” una macchina con un’altra mano.”
  • La guerra della Russia in Ucraina ha “un impatto catastrofico” sui prezzi alimentari mondiali, afferma l’amministratore di USAID L’amministratore dell’USAID Samantha Power ha affermato domenica che le conseguenze della guerra in Ucraina includevano la carenza di cibo e i prezzi globali, sostenendo che “è nostro compito guardare a livello globale” quando gli è stato chiesto se si riflettessero le ripercussioni globali. L’inizio della guerra mondiale. “Questo è solo un altro effetto catastrofico dell’incursione non provocata di Putin in Ucraina”, ha detto Power a This Week di ABC. È arrivato dopo che giovedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha fatto pressioni sul Congresso affinché prendesse in considerazione un ulteriore pacchetto di aiuti da 33 miliardi di dollari all’Ucraina, di cui 3 miliardi di dollari erano destinati agli aiuti umanitari e alla sicurezza alimentare.
  • L’ambasciatore ucraino negli Stati Uniti afferma che la visita di Pelosi a Ki è stata “simbolica”. L’ambasciatore ucraino negli Stati Uniti, Oksana Markarova, ha affermato domenica che la recente visita della presidente della Camera Nancy Pelosi a Kiev è stata “simbolica” e che l’Ucraina attende con impazienza l’approvazione di un conto di finanziamento aggiuntivo di 33 miliardi di dollari per i prossimi anni. . mesi. “Abbiamo bisogno di tutto l’aiuto che possiamo ottenere per armi di difesa, supporto militare, supporto finanziario, ma anche aiuti umanitari”, ha detto Markarova a ABC News questa settimana. “Attendiamo con impazienza l’approvazione del Congresso”, ha detto. Sabato, Pelosi ha guidato la prima delegazione ufficiale del Congresso degli Stati Uniti in Ucraina dall’invasione russa.
  • Il procuratore generale dell’Ucraina afferma che sono in corso indagini su oltre 9000 casi di crimini di guerra. Il procuratore generale dell’Ucraina ha annunciato che il suo ufficio sta aprendo nuovi casi di presunti crimini di guerra commessi dalle forze russe, in cui un totale di 9.158 procedimenti penali “includono crimini di guerra puramente”. Lo ha detto la procuratrice Irina Venediktova. “Abbiamo già identificato specifici criminali di guerra”. Ha aggiunto. “Ad esempio, ci sono 15 persone nella regione di Ki, 10 delle quali a Bucha. “Li riteniamo responsabili di torture, stupri e rapine”. La scorsa settimana, l’ufficio del procuratore ucraino ha nominato dieci soldati russi sospettati di vari crimini a Bucha.

Leave a Comment

Your email address will not be published.