La Russia colpisce il porto vitale dell’Ucraina di Odessa, lo stabilimento di Mariupol

ZAPORICIA, Ucraina (AP) – Le forze russe hanno colpito un forte porto a Odessa, hanno affermato martedì funzionari ucraini come parte di un apparente sforzo per interrompere le linee di rifornimento e le consegne di armi. All’altra estremità della costa meridionale, hanno colpito un’acciaieria dove i caccia ucraini si sono rifiutati di prendere il pieno controllo di Mosca, un altro importante porto.

A pochi giorni dal drammatico salvataggio degli ultimi civili bloccati nello stabilimento di Mariupol, le autorità affermano che circa 100 sono ancora intrappolati in una rete di tunnel sotterranei sotto bombardamento. I colpi arrivano come una terribile vittima della guerra Hanno continuato a formarsi quando gli ucraini hanno affermato di aver trovato i corpi di 44 civili sotto le macerie di un edificio in rovina nel nord-est settimane fa.

L’esercito ucraino ha dichiarato martedì che le forze russe avevano lanciato sette razzi nel porto di Odessa nel Mar Nero il giorno prima., colpendo il centro del negozio և magazzino. I militari hanno riferito che una persona è stata uccisa e cinque sono rimaste ferite.

L’Ucraina afferma che almeno alcune delle armi utilizzate appartengono all’era sovietica, il che rende il loro bersaglio inaffidabile. Ma il Center for Defense Strategies, un think tank ucraino del dopoguerra, afferma che Mosca ha usato alcune armi a guida di precisione contro Odessa – Kinzhal o Dash – missili supersonici terra-aria.

Funzionari ucraini, britannici e statunitensi avvertono che la Russia sta rapidamente esaurendo le sue scorte di armi accurate e potrebbe non essere in grado di costruire più rapidamente, il che aumenta il rischio di utilizzare missili a guida più precisa mentre il conflitto continua.

Da quando le forze del presidente Vladimir Putin non sono riuscite a catturare Ki! Nei primi giorni della guerra, ha detto che si stava concentrando sul polo industriale orientale del paese, il Donbas, ma un generale ha suggerito che gli obiettivi di Mosca includessero il taglio dell’Ucraina dall’intera costa del Mar Nero.

Ciò darebbe alla Russia un’area che collegherebbe la Russia alla penisola di Crimea occupata nel 2014 e la Transnistria alla regione separatista filo-russa della Moldova.

Anche se non raggiunge l’obiettivo di tagliare l’Ucraina dalle rive del Mar Nero, sembra non avere forze per farlo, gli attacchi missilistici in corso in direzione di Odessa riflettono il potenziale della città come snodo strategico di trasporto. L’esercito russo ha ripetutamente preso di mira l’aeroporto della città, dicendo che aveva distrutto diversi lotti di armi occidentali che erano fondamentali per la resistenza dell’Ucraina.

Miniatura del video di Youtube

Odessa, il porto più grande dell’Ucraina, è anche la porta principale per le consegne di granoE il suo blocco da parte della Russia minaccia già l’approvvigionamento alimentare mondiale. La città è anche un gioiello culturale, costoso sia per gli ucraini che per i russi, il targeting ha anche un significato simbolico.

Gli scioperi sono avvenuti lo stesso giorno in cui il presidente russo Vladimir Putin ha celebrato la più grande festa patriottica del suo paese. senza poter vantare nuovi grandi successi sul campo di battaglia. Lunedì, ha assistito alla marcia delle truppe, passando davanti all’equipaggiamento militare alla parata del Giorno della Vittoria nella Piazza Rossa di Mosca per commemorare il ruolo dell’Unione Sovietica nella sconfitta della Germania nazista nel 1945.

Il simbolo dei guai della Russia è la città di Mariupol, dove da settimane le forze russe cercano di porre fine alla resistenza dei difensori ucraini, che stavano esprimendo le loro ultime posizioni.

Il consigliere del sindaco della città, Peter Andryushchenko, ha dichiarato in un post sui social media che almeno 100 civili sono stati lasciati nel bunker sotterraneo intrappolato, il mulino Azovstal. Le autorità in Ucraina e Russia hanno detto all’inizio della giornata che un corteo aveva evacuato centinaia di civili da un mulino ad acqua in una città controllata dal governo durante il fine settimana.

Separatamente, il governatore della regione di Donetsk, Pavlo Kirilenko, ha affermato martedì che i civili erano persone “non selezionate dai russi” per l’evacuazione. Non è stato subito chiaro come i due funzionari lo abbiano scoperto, ma i combattenti in fabbrica non lo hanno ancora confermato.

In precedenza, funzionari ucraino-russi avevano affermato che tutti i civili erano stati evacuati dall’impianto.

Mentre le forze russe lottano per prendere piede nel Donbas, gli analisti militari ritengono che un attacco a Odessa potrebbe causare disordini nell’Ucraina sudoccidentale, costringendo Ki a schierare più truppe lì. Questo li allontanerebbe dal fronte orientale, mentre le sue operazioni militari contrattaccano vicino alla città di Kharkov con l’obiettivo di respingere i russi oltre il confine.

Dall’inizio della guerra alla fine di febbraio, Kharkov e l’area circostante sono state costantemente sotto attacco russo. Decine di corpi sono stati trovati in un edificio di cinque piani crollato a marzo a Izium, a circa 120 chilometri (75 miglia) da Kharkov, ha affermato martedì il capo dell’amministrazione regionale Oleh Sinehubov in una dichiarazione sui social media.

“Questo è un altro terribile crimine di guerra degli occupanti russi contro la popolazione civile”. disse Sinehubov.

Izium si trova sulla strada chiave per il distretto industriale orientale del Donbas, attualmente al centro della guerra russa in Ucraina. Sinehubov non ha specificato la posizione esatta dell’edificio.

Martedì, l’esercito ucraino ha avvertito che la Russia potrebbe prendere di mira l’industria chimica del paese. L’affermazione non è stata immediatamente spiegata nel rapporto. Tuttavia, i missili russi hanno già preso di mira depositi di petrolio e altri impianti industriali durante la guerra.

Allo stesso tempo, le immagini satellitari hanno mostrato incendi intensi lunedì nell’area controllata dalla Russia nel sud dell’Ucraina. La causa degli incendi non è immediatamente chiara. Tuttavia, le immagini di Planet Labs mostrano un fumo pesante che sale a est di Vasilivka, una città circondata da riserve naturali.

Le immagini satellitari analizzate dall’Associated Press hanno mostrato due navi al largo dell’isola di Snakes in Ucraina lunedì pomeriggio.

Una delle barche nelle foto di Planet Labs PBC sembrava una squadra di sbarco. L’Ucraina ha ripetutamente attaccato le posizioni russe lì, suggerendo che le forze russe potrebbero tentare di riorganizzare o rimuovere il personale dall’isola del Golfo.

A Washington, il presidente Joe Biden ha firmato un documento bipartisan ha rilanciato il programma di “locazione” dell’era della seconda guerra mondiale, che ha contribuito a sconfiggere la Germania nazista e sostenere gli alleati dell’Europa orientale di Kieran.

Altrove sul fronte diplomatico, le forze occidentali hanno continuato a unirsi attorno a un governo che si è scontrato con Ki. Il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock si è recato nel sobborgo di Ki Bucha, dove sono stati trovati i corpi di molti civili, alcuni dei quali sono stati uccisi poco dopo il ritiro delle truppe russe il mese scorso.

L’ufficio del presidente francese Emanuel Macron ha detto che sta parlando con il primo ministro ungherese Viktor Orban, uno dei leader più accesi dell’Unione europea, che si oppone alle richieste di molti membri del blocco di vietare le importazioni di petrolio dalla Russia.

___

Gambrel riportato dalla città ucraina di Leopoli. Jessica Fish a Bakhmut, David Keaton a Ki, Yuras Karmanau a Leopoli, Mstislav Chernov a Kharkov, Lolita K. Baldour a Washington և Lo staff di AP in tutto il mondo ha contribuito a questo rapporto.

___

Segui la copertura CC della guerra in Ucraina: https://apnews.com/hub/russia-ukraine

Leave a Comment

Your email address will not be published.