La mancanza di alimenti per bambini lascia i genitori frustrati dalla formula

La carenza di alimenti per l’infanzia si è trasformata in una crisi alimentare nazionale per i genitori di tutto il paese che desiderano disperatamente nutrire i propri bambini. I rivenditori hanno registrato un calo del 30% nell’accesso ad alcuni marchi noti a causa di problemi nella catena di approvvigionamento, carenza di manodopera, inflazione e problemi di sicurezza.

A febbraio, Abbott Nutrition ha richiamato la sua formula di latte artificiale nel Michigan եց ha chiuso le sue attività dopo la morte di due bambini e molti sono stati ricoverati in ospedale dopo aver consumato i suoi prodotti. La FDA non ha consentito il riavvio dell’impianto e non è chiaro quando la produzione potrebbe riprendere.

Allo stesso tempo, alcuni newyorkesi si stanno riversando in Wisconsin per ottenere una formula per i loro piccoli.

Il Post ha parlato con diverse madri locali di ciò con cui hanno a che fare e di come stanno facendo.

Sarah Pines, 38 anni, Ramsey, New Jersey

Sarah Pines, 38 anni, e la sua bambina di 3 mesi, Rachel.
Foto di Sara Pini

Incapace di allattare, un’insegnante del New Jersey ha iniziato a usare il latte in polvere per la sua piccola Rachel di 3 mesi perché era relativamente economico e facile da trovare. Da mesi nutre Enfamil NeuroPro Baby Formula, inizialmente pagando $ 9 per un biberon o $ 50 per sei su Amazon. Oggi paga 11 dollari per una bottiglia se è fortunato.

“C’è stato un tempo in cui mi è rimasta una bottiglia, non riuscivo a trovarla da nessuna parte. Per fortuna mia madre era andata ad Akme, avevano appena ricevuto il carico. “Gli hanno lasciato prendere tre lattine.” “Ti limiteranno… Ci sono segni che puoi ottenere solo tre flaconi di formula.”

Ha provato una formula organica chiamata Bobby, ma è stato selezionato.

“È pazzesco”, ha detto. “Siamo ingannati, se la carenza persiste, non saremo in grado di ottenere nulla”.

Kim Bachmann, 31 anni, Freehold, New Jersey

Kim Bachman, 31 anni, con la sua piccola Brennan di 5 mesi.
Kim Bachman, 31 anni, con la sua piccola Brennan di 5 mesi.
Di Kim Bachmann

Brennan, logopedista di 5 mesi, è nata con una malattia renale che richiedeva una formula speciale, Similac PM 60/40, che costava 24 dollari. Dopo essere stato richiamato a febbraio, i medici gli hanno consigliato di passare a Gerber Good Start Gentle, che costa circa $ 22 per una fornitura di due giorni e ha ingredienti simili. Ma quello non era abbastanza.

“Era difficile da trovare, quindi ho dovuto passare al Gerber Good Start Gentle Pro, che viene fornito in un contenitore molto più grande, ma gli ingredienti sono completamente diversi dalla versione Gentle”, si rammarica Bachmann. “Stavo anche pensando di ottenere una risoluzione europea perché assomigliano più a Similac PM 60/40, ma non volevo preoccuparmi della spedizione”.

Alicia Franz, 32 anni, Skaneateles, New York

Alicia Franz, 32 anni, dice che la sua famiglia sta cercando una formula prima del Wisconsin.
Alicia Franz, 32 anni, dice che la sua famiglia sta cercando una formula prima del Wisconsin.
Cordiali saluti, Alicia Franz

Il direttore generale di un club rurale fuori Syracuse aveva familiari prima del Wisconsin alla ricerca di un’alternativa a Similac Pro Advance per nutrire il suo bambino di 6 mesi Emerson. Di recente è passata a un marchio simile chiamato Tugaboo Infant Formula, ma si preoccupa di come influenzerà la sua piccola figlia.

“Non vogliamo stravolgere le sue abitudini alimentari, ha solo 6 mesi, non possiamo davvero cambiarlo così drasticamente”, ha detto Franz, aggiungendo che stava cercando rivenditori come Amazon, BJs և Wegmans- per Similac:

“Non l’abbiamo trovato da nessuna parte”, ha detto. “Ora abbiamo almeno nove contenitori senza marchio. Non vogliamo accumularlo perché altre persone hanno bisogno della delibera, ma non sappiamo quando scadrà. Questo è tutto ciò che mangia”.

Brianna Milano, 31, Edison, New Jersey

La madre del New Jersey Brianna Milan e il figlio Faiz.
La madre del New Jersey Brianna Milan e il figlio Faiz.
Credito Briana Milano:

Dopo settimane di ricerche, Milan ha pensato di raggiungere il jackpot quando ha trovato Enfamil Neuropro. Alcune custodie Sensitive disponibili vendute online. Suo figlio Faiz di 11 mesi ha una lieve intolleranza al lattosio che richiede farmaci speciali.

Ha pagato più di $ 200 per la restituzione degli alimenti per bambini richiesti in seguito, quando il negozio online si è reso conto che non aveva scorte per effettuare l’ordine.

“Sono tesa perché non posso portarle la sua formula da nessuna parte”, ha detto la madre disperata, poiché gli scaffali del suo Target և CVS locale non sono vuoti. Il suo pediatra ha persino consumato i campioni che avevano in studio.

Così Milan e il suo fidanzato, che ha scelto di non menzionare per motivi di privacy, sono ricorsi a creare il proprio latte artificiale basato su una popolare ricetta di YouTube. Il cibo della casa è una raffinata miscela di acqua di sorgente, cuori di canapa sbucciati, agave, muschio irlandese, sale marino naturale, poche gocce o olio di semi d’uva non OGM.

“Come madre, vuoi sempre dare al tuo bambino tutto ciò di cui ha bisogno.”

Zoia, 35, Upper West Side:

Zoya A, 35 anni, con il figlio Dylan, 4 mesi, a Central Park.
Zoya A., 35 anni, con il figlio Dylan, 4 mesi, a Central Park.
Brian Zack / Posta di New York:

Trovare casi di risoluzione Similac Ready-to-Feed per Dylan, un figlio di 4 mesi, è diventato un compito quasi impossibile per i cittadini di Manhattan.

“Quando vado a Target 61st Street, gli scaffali sono abbastanza vuoti”, ha detto Zoya, che ha scelto di non fornire il suo cognome per motivi di privacy.

Di recente ha avuto un certo successo su Target.com raccogliendo diverse scatole di bottiglie da due once per circa $ 12 per cassa, ma il gigante della vendita al dettaglio ha fortemente limitato la quantità di latte artificiale che i genitori possono acquistare ogni settimana.

“Non possiamo acquistare grandi quantità”, ha detto la madre di due figli, che è in congedo di maternità dalle pubbliche relazioni. “Quindi devo cercare di ricordare che ho comprato quattro confezioni di piccole bottiglie ogni settimana.”

Era preoccupato che le cose sarebbero solo peggiorate. “Sono preoccupato che le persone inizino ad accumulare scorte, il che renderà ancora più difficile ottenere una risoluzione”, ha affermato. “E mancano ancora otto mesi [before Dylan’s weened off of formula]»:

Leave a Comment

Your email address will not be published.