La maggior parte dei salvadoregni ha già rinunciato ai propri portafogli bitcoin nazionali

Il lancio del portafoglio bitcoin nazionale di El Salvador, chiamato Chivo, è fallito e la maggior parte degli utenti ha già rinunciato, secondo un articolo degli economisti del National Bureau of Economic Research il mese scorso. Lo studio è uno dei primi sforzi non governativi approfonditi per quantificare il successo della criptovaluta nazionale del paese.

Un’indagine di un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Cambridge, Massachusetts, ha intervistato 1.800 famiglie rurali e urbane. Dove Chivo avrebbe potuto avere un successo inaspettato è nel sistema bancario. I ricercatori affermano che coloro che continuano a utilizzare il portafoglio Chivo lo utilizzano per detenere e trasferire la valuta ufficiale di El Salvador, come qualsiasi portafoglio o banca digitale. Alcuni intervistati hanno detto ai ricercatori di utilizzare l’app come una carta di debito in dollari, con il 20% degli utenti di Chivo che afferma di spendere meno contanti.

“Non c’è esperienza in cui la valuta sia stata introdotta con incentivi così forti, ma ha fallito”, ha affermato Fernando Alvarez, uno degli autori dello studio, economista dell’Università di Chicago. Il resto del mondo.

Chivo è stato lanciato nel settembre 2021, quando il presidente Nayeb Bukellen ha reso El Salvador il primo paese al mondo a effettuare un pagamento legale con bitcoin. L’app, che archivia e scambia bitcoin, salva i pagamenti salvadoregni per $ 6 miliardi all’anno inviati all’estero e rilancia l’economia, ha affermato.

Tuttavia, non tutto è andato secondo i piani. Chivo era in esecuzione per problemi di funzionalità e sicurezza. Circa la metà degli intervistati salvadoregni ha scaricato Chivo finora, con il 40% di questi download che sono avvenuti a settembre 2021 e circa il 61% lo ha lasciato dopo aver abbandonato l’aumento di registrazione di $ 30, secondo il National Center for Economic Research. Secondo la Banca Centrale di El Salvador, nel febbraio 2022 solo l’1,6% di tutti i trasferimenti è stato ricevuto tramite portafogli digitali con bitcoin.

Allo stesso tempo, molte persone che vivono negli hotspot della costa del Pacifico, dove il consumo di bitcoin è più alto, sono passate ad altri portafogli crittografici, come Bitcoin Beach, sviluppato privatamente.

“Non parlarmi nemmeno di Chivo”, ha detto Carolina Reyes, che vende snack ai turisti nel villaggio di surfisti di El Palmarcito. “Non è sicuro, quindi non mi avvicinerò.” Ha detto di essere una delle almeno 1.000 persone che hanno effettuato l’accesso all’app a settembre dello scorso anno solo per scoprire che le loro identità erano state utilizzate per rubare un bonus di iscrizione di $ 30.

“Non c’è esperienza in cui la valuta sia stata investita con incentivi così forti, ha ancora fallito”.

I numeri di download di Chivo erano trascurabili nel 2022, suggerendo che l’unità è finita. Alcuni di coloro che sono rimasti con l’app la usano per transazioni non bitcoin. L’utente medio attivo non invia né riceve pagamenti in Bitcoin su base mensile, non effettua prelievi di contanti da Chivo ATM, ha rilevato il sondaggio.

Il fatto che Chivo abbia visto l’adozione di massa ma la maggior parte si sia rifiutata di ritirare il bonus dopo aver suggerito che Bitcoin nella sua forma attuale “non è un mezzo di pagamento molto efficace”, ha detto Alvarez. Alcuni degli affari di Chivo sono usi commerciali o di base, ha rilevato lo studio. Secondo Alvarez, l’utente medio non vede alcun incentivo a continuare a utilizzare bitcoin oltre al dollaro.

I risultati mostrano che milioni di dollari di denaro dei contribuenti potrebbero essere spesi per creare un’app che funge più da portafoglio digitale di base che da una nuova tecnologia che potrebbe aiutare a trasformare El Salvador in un hub tecnologico regionale, afferma l’ingegnere del software Oscar Salguero. appassionato di criptovalute del San Salvador. Chivo è “un clone di un’applicazione quadrata o Cash molto costosa utilizzata da una base di utenti di nicchia incredibilmente ridotta”, ha affermato. Il resto del mondo.

Ma anche tenere dollari a Chivo potrebbe non essere così sicuro come sembra. Media locali il 27 aprile Il Faro: Si scopre che gli utenti in realtà non tengono dollari USA nei loro portafogli Chivo, ma monete in dollari piuttosto stabili che possono essere supportate dal governo salvadoregno o da una società privata. Lo hanno detto gli esperti Il Faro: È preoccupante che Chivo venga usata come una grande banca per non aver rispettato le solite regole finanziarie.

«Questo è un inganno del governo, perché non l’ha mai detto ai cittadini [that they hold digital tokens instead of Bitcoin or dollars]”- ha affermato Carlos Assedo, economista ed ex presidente della Banca centrale di El Salvador. Il resto del mondo. «Inoltre, se c’è un uso massiccio di Chivo Wallet, se a un certo punto le persone vogliono ritirare i loro soldi, potrebbero scoprire che i soldi non esistono.

Leave a Comment

Your email address will not be published.