La madre della Cina nera lancia una campagna da $ 400.000 per sfidare la decisione sulla calunnia della Kardashian

NUOVO:Ora puoi ascoltare gli articoli di Fox News.

La madre della Cina nera, Tokyo Tony, chiede ai fan un sostegno finanziario per la crociata in corso di sua figlia contro il clan Kardashian-Jenner dopo che la Cina ha perso una causa per diffamazione multimilionaria contro le star della realtà.

Tony, il cui nome legale è Shalana Hunter, ha lanciato GoFundMe per raccogliere $ 400.000 per sostenere finanziariamente l’appello della Cina dopo che la giuria si è pronunciata lunedì a favore delle Kardashian – nessun risarcimento cinese nel caso.

Secondo quanto riportato, la storia scaduta di Instagram, che è stata diffusa sulla piattaforma Chyna, ha stimolato la campagna di crowdfunding con un collegamento diretto all’account.

Fox News Digital ha contattato i rappresentanti di Chyna per un commento.

CHRIS JENNER “FESTEGGIA” DOPO IL METAL GALA DEL 2022, LA FAMIGLIA HA VINTO IL processo per diffamazione BLAC CHYNA. “Vivo secondo la mia FEDE”.

Il tifo per Blac Chyna ha raccolto un totale di $ 810,46 attraverso donazioni quasi 24 ore dopo che Hunter è stato nominato raccolta fondi.

La madre di Black China, Tokyo Tony, chiede ai fan un sostegno finanziario per la crociata in corso di sua figlia contro il clan Kardashian-Jenner. La Cina nera è raffigurata qui nel 2021.
(Paolo Archuleta/Getty Images)

Alla madre cinese era stato precedentemente impedito di entrare in aula dopo aver spettegolato sull’accusato sui social media. A un certo punto, ha detto che gli stessi Kardashian “sembravano morti”.

Ha definito Chris Jenner “vecchio e miserabile” e ha ridicolizzato Chloe per “aver scosso la testa per quello che stava dicendo la giuria”. Ha aggiunto. “Sei bravo, b —-. Hai Xanax o altro prima di arrivarci, b —- ».

Poco dopo, Tony è stato escluso dal contenzioso dopo che l’avvocato della famiglia Kardashian-Jenner ha sostenuto in tribunale che Chris era “preoccupato per la sua sicurezza fisica”.

KARDASHIAN-JENNER VINCE la causa BLAC CHYNA contro la diffamazione.

China, nata Angela Rene White, ha accusato Kim Kardashian, Chloe Kardashian, Kylie Jenner e la madre Chris di aver offuscato la sua reputazione, oltre a convincere E! La rete si concluderà con “Rob & Chyna”, che è il suo reality show nel 2016 con il suo ex fidanzato Rob Kardashian.

Lo spettacolo è andato in onda per una stagione, seguendo l’ex coppia mentre si preparava alla nascita della figlia, Dream, che ora ha cinque anni.

L’obiettivo principale del processo di nove giorni è stato il presunto alterco fisico tra i primi nel dicembre 2016, quando Rob ha affermato che la Cina lo aveva colpito con un’asta di metallo, soprattutto durante un brutale episodio.

La Cina ha perso una causa per calunnia multimilionaria contro le star della realtà.

La Cina ha perso una causa per calunnia multimilionaria contro le star della realtà.
(Frazer Harrison/Getty Images)

“Mi ha colpito più volte in faccia, alla schiena”, ha detto Rob dell’incidente, iniziato la notte del 14 dicembre 2016 e continuato fino al mattino.

“Mi ha strappato la maglietta la sera presto. Stavamo lanciando soldi al nostro Snapchat”, ha affermato in seguito. “All’inizio pensavo fosse divertente. “Non pensavo che sarebbe diventato serio fino al secondo incontro con la pistola; non puntare la pistola contro il tuo fidanzato, che sia carico o meno”.

CLICCA QUI per scaricare l’app FOX NEWS

Mesi dopo, Rob ha pubblicato su Internet foto esplicite della Cina, accusando la madre di suo figlio di abuso di droghe e alcol.

E! I vertici della rete hanno testimoniato che “Rob & Chyna” è finita perché la relazione è finita, non per le azioni degli accusati.

Chyna inizialmente ha citato in giudizio Kim, Chloe, Kylie, Chris per $ 40 milioni di guadagni mancati e più di $ 60 milioni di guadagni futuri, sostenendo che la famiglia “cospirava” per cancellare lo spettacolo, cosa che la famiglia ha negato.

Black China con l'ex fidanzato Rob Kardashian nel 2016

Black China con l’ex fidanzato Rob Kardashian nel 2016
(Gabe Ginsberg)

La giuria non ha risarcito la Cina, ma ha scoperto che le star di “Keeping Up with the Kardashian” hanno agito per proteggere i propri interessi.

A seguito della notizia di lunedì, gli avvocati della famosa famiglia Michael Rhodes e Michel Dulin hanno rilasciato una dichiarazione.

CLICCA QUI PER REGISTRARTI ALLA NEWSLETTER DI INTRATTENIMENTO

“A nome di Chris, Kim, Chloe e Kylie, vorrei ringraziare la giuria”, ha dichiarato Fox News Digital in una nota.

“Ringraziamo anche il giudice Alarcon per la sua mano ferma nell’assicurare che questo sia un processo equo. La giuria ha inviato un messaggio chiaro alla signora White և al suo avvocato. Spero che ascoltino. “La giustizia ha vinto”.

L’avvocato cinese, Lin Xiang, ha parlato con altri giornalisti di Page Six dopo l’annuncio del verdetto.

“Due cose. “La giuria numero uno ha scoperto che la Cina non ha abusato fisicamente di Rob Kardashian”, ha detto Siani.

“Numero due, la giuria ha scoperto che tutti e quattro gli imputati hanno interferito intenzionalmente [Chyna’s] contratti E! Rete. Faremo appello per il resto del verdetto”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.