La “guerra di logoramento” tra Russia e Ucraina è iniziata, afferma un funzionario europeo

La “guerra di logoramento” è iniziata. UcrainaMentre le forze russe stanno effettuando pesanti attacchi di artiglieria nel sud-est del paese, così come profondi attacchi di artiglieria nell’ovest verso l’Ucraina, cercando di interrompere le linee di rifornimento logistico utilizzate dall’Occidente. È molto difficile prevedere quando finirà l’attacco russo, ha detto ai giornalisti giovedì un funzionario europeo a Washington.

A lungo termine, il presidente russo Vladimir Putin punta a ottenere risultati migliori distretto di Donbas, dove ucraini e russi combattono dal 2014, nonché il ponte terrestre che collega l’Ucraina continentale con la Crimea occupata dai russi. Tuttavia, le forze russe che spingono dall’est, sud-est dell’Ucraina dalla parte settentrionale di Izium, durante i bombardamenti di artiglieria pesante, non hanno ancora fatto molti progressi sul campo, ha affermato un funzionario europeo.

Il resto del Donbas, che i russi stanno cercando di mettere in sicurezza, ha un terreno difficile con grandi fiumi e aree urbane. Se riescono ad attraversare la regione meridionale di Kherson, i russi possono spostarsi più a ovest nella città portuale di Odessa. “Ma è improbabile, perché richiederà una complessa operazione anfibia. Inoltre, la Russia non ha abbastanza truppe per espandersi sulla costa meridionale”, ha affermato il funzionario. Se non viene fornito l’accesso logistico ai rifornimenti, il morale delle truppe crollerà, ha affermato il funzionario.

La Russia lancia attacchi profondi oltre la linea di contatto, prendendo di mira le linee di rifornimento che scorrono in Ucraina: aiuti militari occidentali, bombardando intensivamente magazzini, ponti, ferrovie e lanciando attacchi missilistici contro centrali elettriche nella città occidentale. Leopoli martedì.

“Stiamo ancora valutando fino a che punto hanno raggiunto il loro obiettivo”, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del Pentagono John Kirby mercoledì. Non colpiscono bene con colpi precisi.

“I russi nel sud del Donbas non hanno fatto il tipo di progresso che pensavamo volessero fare. “È lento, hanno incontrato una dura resistenza ucraina ad ogni passo. “Quello su cui ci stiamo concentrando è mantenere quella resistenza il più forte possibile”.

Altri fattori che potrebbero influenzare il corso di una guerra includono moralità, agilità e intelligenza, ha affermato il funzionario europeo.

È difficile stimare il numero di russi uccisi, ma un funzionario europeo stima che la Russia abbia subito pesanti perdite durante la guerra, con 10.000-20.000 soldati russi uccisi e 30.000 feriti finora. L’Ucraina non ha rilasciato il bilancio ufficiale delle vittime per le sue truppe, anche se il presidente Vladimir Zelensky ha dichiarato a metà aprile che 3.000 soldati ucraini erano stati uccisi dall’inizio dell’invasione russa. I funzionari ucraini non hanno risposto a una richiesta della CBS per le loro ultime cifre.

Il funzionario europeo ha anche osservato che è difficile prevedere la mentalità del presidente russo Vladimir Putin, sottolineando che potrebbe fermare la sua invasione dell’Ucraina in qualsiasi momento, ma finora non ha mostrato disponibilità a fermare la sua campagna. Intanto gli ucraini hanno dimostrato di essere pronti a difendere ogni chilometro della loro terra. E mentre la guerra si trascina, la Russia sentirà le ripercussioni economiche delle sanzioni, che probabilmente avranno implicazioni pratiche per le ambizioni di Putin.

Gli ucraini, che ricevono un sostegno continuo per la sicurezza occidentale, sono più agili nella loro abilità militare rispetto alle truppe russe altamente mobili, rendendo più facile per gli ucraini prenderli di mira, secondo il funzionario europeo. È difficile valutare se la Russia riceva assistenza militare o di sicurezza dai suoi alleati, inclusa la Cina.

L’Ucraina è riuscita a uccidere un certo numero di generali russi di alto rango che sono stati costretti a spostarsi più in profondità nel paese nel tentativo di invertire il fallimento delle loro forze. L’intelligence statunitense di altri paesi ha aiutato l’Ucraina a raggiungere questo obiettivo, ma ha una propria rete di intelligence istituita da HUMINT (intelligence umana) per monitorare efficacemente le loro ostilità, ha affermato un funzionario europeo.

Giovedì un funzionario del Consiglio di sicurezza nazionale ha dichiarato a CBS News: “Gli Stati Uniti stanno fornendo intelligence militare per aiutare gli ucraini a difendere il loro paese. “Non forniamo informazioni con l’intenzione di uccidere generali russi”.

Gli Stati Uniti hanno affermato che la Russia cercherà di impadronirsi della regione di Kherson appena occupata con le cosiddette “Repubbliche popolari” di Donetsk e Luhansk “nelle prossime settimane o mesi”, ha affermato questa settimana l’ambasciatore americano all’OSCE Michael Carpenter.

Lunedì, Carpenter ha detto ai giornalisti del Dipartimento di Stato: “Riteniamo che il Cremlino possa tentare di indire referendum fraudolenti nel tentativo di aumentare la legittimità della legittimità democratica o elettorale” in queste regioni.

La Russia sta già passando a un curriculum russo per utilizzare le scuole locali, costringendo i cittadini a usare il rublo come valuta, rinominando le città e bloccando i trasferimenti di Internet e telefoni cellulari in quelle aree, ha affermato Carpenter.

David Martin և Olivia Gazis ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.