La gente di Washington paga di più per il gas della maggior parte del paese. Ma perché?

Il popolo di Washington paga da anni un premio alla pompa.

Nonostante avesse cinque raffinerie nella regione di Puget Sound, lo stato aveva i prezzi della benzina più alti del paese.

E la disuguaglianza è aumentata per la maggior parte dell’ultimo decennio, secondo un’analisi dei prezzi alla pompa al dettaglio del Seattle Times compilata dall’AAA.

Dal 2017 al 2021, il prezzo medio di un gallone di gas ordinario a Washington è stato di 45 centesimi superiore alla media nazionale. Questa differenza o spread è quasi il doppio della media di 24 centesimi del 2011-2016, secondo l’analisi, che è rettificata dall’aumento della tassa statale sul gas.

In marzo-aprile, lo spread si è ampliato poiché i prezzi del gas a Washington sono aumentati notevolmente dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Poi si è offeso. Tuttavia, il 5 maggio, il prezzo medio di un gallone di gas ordinario a Washington era di $ 4,75 ancora quasi 39 centesimi in più rispetto alla media nazionale. Quel prezzo era anche di $ 1,26 in più rispetto al gallone medio di Washington un anno fa, secondo i dati AAA.

L’aumento dei prezzi del gas ha contribuito ad aumentare la domanda di veicoli elettrici di Washington, che si trovano già nello stato con i costi dell’elettricità più bassi del paese. Questi prezzi hanno spinto la senatrice Maria Kentwell, D-Wash., a redigere una legge che dovrebbe essere presentata al Senato questo mese, che fornirà maggiori informazioni sui prezzi alle autorità di regolamentazione federali per il controllo del mercato.

Il gas più economico dello stato è stato scoperto nelle ultime settimane a East Washington, dove le stazioni sono collegate a un gasdotto che potrebbe portare gas dalle raffinerie del Montana e dello Utah. Il 5 maggio, la scarsamente popolata Ashot, al confine con l’Idaho, è stato il miglior affare di gas della contea, con un prezzo medio regolare di $ 4,33.

Il gas più costoso dello stato è stato venduto nell’area di Puget Sound, in diverse altre aree a ovest della Cascade, che sono fornite principalmente dalle raffinerie dello stato. Il prezzo medio del gas normale nella contea di King ha superato $ 4,91 il 5 maggio.

I prezzi sono aumentati anche per altri utenti di camion diesel a Washington. Ma a partire dal 5 maggio, a Washington, il resto della fascia di prezzo nel resto della nazione si era ridotto fino a 5 centesimi quando le tasse sono state adeguate, secondo un’analisi del Times di dati AAA.

I prezzi al dettaglio pagati dai conducenti sono dovuti a una serie di fattori, inclusi i prezzi mondiali del petrolio greggio, i prezzi all’ingrosso del gas prodotto dalle raffinerie e i margini di varie dimensioni presi dai rivenditori.

Le cinque raffinerie di Washington si trovano a Skagit, Watcom և Pierce. Elaborano materie prime da altre fonti sul versante settentrionale dell’Alaska, compreso il petrolio dell’Alberta e del North Dakota. Insieme a quelle in California, queste raffinerie supportano i mercati dei combustibili della costa occidentale, che sono in gran parte tagliati fuori dagli oleodotti verso altre parti del paese.

Forze di mercato և controllo

Alcuni analisti e funzionari petroliferi affermano che il premio di Washington per la benzina normale riflette un maggiore squilibrio tra domanda e offerta lungo la Cisgiordania. Dicono che la fornitura di gas fosse inferiore in parte a causa della chiusura di diverse raffinerie di petrolio in California.

“Se guardo alla popolazione degli stati del Pacifico e guardo alla capacità di riciclaggio, non c’è dubbio che quei mercati sono più ristretti di prima”, ha affermato Tom Klose, direttore globale dell’analisi dell’energia petrolifera. Price Information Service, una società Dow Jones che raccoglie informazioni sui prezzi del carburante per molti clienti, incluso AAA.

“Quando si tratta di distributori di carburante, è sempre una questione di forze di mercato, di scelta del consumatore”, ha affermato K. Sligel della Western Petroleum Association.

Ma l’aumento dei costi del carburante a Washington, Oregon e California ha portato a lungo al controllo del governo.

Un certo controllo è stato esercitato dagli stati.

L’ufficio del procuratore generale di Washington controlla i mercati della benzina pubblicando un rapporto trimestrale in cui si afferma che produttori e rivenditori sono liberi di addebitare qualsiasi prezzo per il prodotto di loro scelta purché non siano d’accordo o si impegnino in pratiche sleali o ingannevoli. Già nel 1977, l’ufficio affermò che le compagnie petrolifere avevano fissato i prezzi creando artificialmente una carenza di prodotti. I successivi 15 anni di contenzioso hanno portato al pagamento di oltre $ 150 milioni. Da allora, l’ufficio ha avviato altre indagini per contestare i risultati di alcune compagnie petrolifere a causa di preoccupazioni antitrust.

Nel 2019, la California Energy Commission, su richiesta del governatore G. Newsom, ha condotto un’indagine sui prezzi elevati del gas statale. La commissione ha concluso in un rapporto che i prezzi erano aumentati poiché i rivenditori hanno innalzato le loro barriere al di sopra della media nazionale, compresi i marchi più costosi che avevano aumentato i margini “molto al di sopra dei concorrenti”.

“La crescita complessiva dei margini di vendita al dettaglio della California, che supera quella del resto degli Stati Uniti, ha portato i consumatori di benzina della California a pagare altri $ 1,5 miliardi nel 2018, o $ 11,6 miliardi negli ultimi cinque anni”, afferma il rapporto.

L’interesse del Congresso

Al Congresso, l’aumento dei prezzi primaverili nel 2022 ha richiesto alla Federal Trade Commission di indagare sul prezzo del gas della costa occidentale il 5 aprile dai senatori Maria Cantwell, DW, Ron Widen, D. Or. կողմից Di Diane Feinstein. D-Calif., che ha espresso preoccupazione per il fatto che i prezzi “non potrebbero essere completamente spiegati dalla domanda-offerta”.

Questo mese, Cantwell prevede di introdurre una legislazione sponsorizzata da Wyden և Feinstein, che cerca di aumentare la trasparenza nei mercati dei carburanti per il trasporto. Il disegno di legge guiderà il Department of Energy Information a raccogliere informazioni più dettagliate, per saperne di più sul prezzo di questi combustibili. Istituirà inoltre una nuova divisione presso la FTC per supervisionare i mercati per aumentare il controllo sulle manipolazioni utilizzate per aumentare i profitti o le pratiche di concorrenza sleale. Inoltre, raddoppierà la multa massima a $ 2 milioni al giorno per ogni violazione.

“Come possiamo fare luce su questa scatola per rilevare qualsiasi commercio oscuro anticoncorrenziale, assicurandoci che un gruppo di ragazzi intelligenti nella stanza non stia danneggiando i consumatori perché pensano che non possiamo capire cosa succede quando c’è: è una mancanza di trasparenza?” Durante un’audizione il 5 aprile 2006, Cantwell ha presieduto la commissione del Senato per il commercio, la scienza e i trasporti.

In un’intervista, Klose ha affermato che la sua azienda, OPIS, sta già fornendo trasparenza pubblicando i prezzi all’ingrosso e al dettaglio ricevuti attraverso la sua rete di segnalazione.

Ma l’economista di Portland Robert McCallo, che ha testimoniato in un’audizione al Senato il 5 aprile, ha definito i mercati del petrolio e della benzina degli Stati Uniti “meno trasparenti di quasi tutti gli altri prodotti”. McCallo è un esperto di cause antitrust californiane. E nella sua testimonianza al Senato, ha chiesto una maggiore responsabilità federale per gli accordi di petrolio e benzina, che ha detto “potrebbe non incoraggiare il commercio anormale”.

Il conto è stato accolto con freddezza dai funzionari dell’industria petrolifera.

“L’uso dei poteri della FTC per condurre indagini politiche sulle compagnie energetiche americane non ridurrà il prezzo del gas di un solo centesimo. “I prezzi dell’energia sono determinati dalla domanda e dall’offerta, non da false accuse di ‘aumento dei prezzi’ dovuti alle imminenti elezioni”, ha affermato Anne Bradbury, direttore esecutivo dell’American Exploration and Production Council.

In una dichiarazione rilasciata all’inizio di questo mese, Frank Machiarola, vicepresidente senior dell’American Petroleum Institute, ha affermato che “gli americani sono alla ricerca di soluzioni, non di posizioni politiche”, che i prezzi alla pompa sono stati “shock geopolitici dovuti alla crescita della domanda e al ritardo dell’offerta”. “Incertezza politica da Washington”.

Compressione auto elettrica

I prezzi della benzina stanno aumentando mentre le case automobilistiche fanno il grande passo verso le auto elettriche.

I concessionari di auto elettriche nella regione di Puget Sound affermano che la domanda di veicoli supera significativamente le forniture esistenti, che sono state gravemente ridotte dalle interruzioni della catena di approvvigionamento.

Lee Johnson Tommy Thoensen, CEO di Nissan, di Kirkland, afferma che tutte le Leaf elettriche sono state pre-vendute prima di essere messe in vendita. “La Nissan non soddisfa la domanda perché sta diventando sempre più difficile esportare parti dalla Cina”, ha affermato.

“Ne abbiamo 15 questo mese, tutti sono stati venduti. “Solo uno arriva a giugno, uno a luglio”, ha detto Toensen. “Se potessi ottenere una fornitura illimitata, probabilmente potrei venderne 60 al mese”.

A Washington, DC, il carburante per auto è prodotto da utilities con restrizioni di prezzo molto significative.

Più della metà dell’energia dello stato è generata da servizi pubblici come Seattle City Light. Devono essere basati sul costo effettivo della fornitura di elettricità, inclusi investimenti in operazioni, miglioramenti di capitale e servizio del debito.

L’elettricità è generata anche da servizi privati ​​regolamentati come Puget Sound Energy. Queste società di servizi pubblici devono presentare le loro tariffe per l’approvazione alla Washington State Utility և Transportation Commission, che è incaricata dal legislatore per garantire che i clienti ricevano “tariffe ragionevoli” e che le aziende ricevano un profitto equo.

I prezzi delle stazioni di ricarica rapida, come quelle gestite da Tesla o Electrify America, non sono regolamentati. Ma fintanto che i proprietari di auto elettriche effettuano la ricarica a casa loro o presso una stazione di ricarica allestita da una società di servizi pubblici, i prezzi riflettono i prezzi di servizi pubblici senza scopo di lucro o regolamentati.

Il Dipartimento federale dell’energia calcola il costo di eGallon confrontando il costo medio del carburante per auto elettriche a Washington con auto a gas simili. Il valore del Washington eGallon, aggiornato l’ultima volta a marzo 2021, è stato di 81 cent, rispetto alla media nazionale di 1,16 dollari.

Tonia Buell, funzionario del Dipartimento dei trasporti dello Stato di Washington, che sta aiutando a sviluppare una rete di stazioni di prelievo West Coast Express, ha affermato che anche le auto elettriche hanno costi di manutenzione inferiori.

“È un ottimo momento per comprare un’auto elettrica se riesci a trovarne una”, ha detto Buell.

Per la stragrande maggioranza dei conducenti a Washington che sono collegati al carburante petrolifero, non sono previste riduzioni dei prezzi a breve. Le proposte di sanzioni europee sul greggio russo hanno contribuito a far salire i prezzi del petrolio negli Stati Uniti sopra i 110 dollari al barile e si prevede che i prezzi del gas continueranno a salire.

Leave a Comment

Your email address will not be published.