La fine di Easy Money porta $ 410 miliardi di shock finanziario globale

(Bloomberg) – Il giro d’affari globale del denaro facile è destinato ad accelerare mentre la guerra lampo delle banche centrali inverte la minaccia di uno “shock per le economie mondiali” e per i mercati finanziari.

I più letti da Bloomberg

Secondo Bloomberg Economics, i policy maker dei paesi del G7 ridurranno i propri bilanci di circa 410 miliardi di dollari nel restante periodo del 2022. Questa è una forte inversione di tendenza rispetto allo scorso anno, quando hanno aggiunto $ 2,8 trilioni, portando l’espansione totale a oltre $ 8 trilioni. perché è arrivato il Covid-19.

Questa ondata di sostegno monetario ha contribuito a sostenere le economie և abbassando i prezzi delle attività durante l’epidemia. Le banche centrali lo stanno ritirando con un ritardo, affermano alcuni critici, poiché l’inflazione raggiunge il picco da decenni. L’arma a doppio taglio dei tassi di interesse elevati sta diventando una sfida senza precedenti per l’economia globale, già colpita dall’invasione russa dell’Ucraina e dal nuovo blocco cinese del Covid.

A differenza dei precedenti cicli di inasprimento, quando la Federal Reserve statunitense era l’unica a ridurre il proprio bilancio, questa volta ci si aspetta che altri facciano lo stesso.

“Grande shock”

La loro nuova politica, nota come quantitative easing, è l’opposto del quantitative easing a cui hanno fatto ricorso le banche centrali.

Rendimenti obbligazionari già in aumento, prezzo delle azioni in calo ացումը Il rafforzamento del dollaro USA sta inasprindo le condizioni finanziarie, anche prima che gli sforzi della Federazione per aumentare i tassi di interesse acquisiscano pieno slancio.

“Questo è un grave shock finanziario per il mondo”, ha affermato Alicia Garcia Herrero, capo economista Asia-Pacifico di Natixis SA, che in precedenza ha lavorato per la Banca centrale europea e il Fondo monetario internazionale. “Si vedono già gli effetti del calo della liquidità del dollaro e dell’apprezzamento del dollaro”.

La Fed dovrebbe aumentare i tassi di interesse di 50 punti base durante la sua riunione politica dal 3 al 4 maggio, dopodiché i trader vedranno un inasprimento di circa 250 punti base da ora fino alla fine dell’anno. I funzionari dovrebbero anche iniziare a tagliare il bilancio a un massimo di $ 95 miliardi al mese, che è più veloce del previsto all’inizio di quest’anno.

La Federal Reserve statunitense raggiungerà questo obiettivo consentendo ai titoli di Stato e ai titoli garantiti da ipoteca di maturare piuttosto che vendere attivamente gli asset acquistati. I responsabili politici hanno perso l’opzione di poter successivamente vendere le obbligazioni ipotecarie e tornare all’intero portafoglio del tesoro.

Nel 2013, i piani di bilancio della Fed hanno sorpreso gli investitori, scatenando un episodio di turbolenze finanziarie noto come “rabbia concreta”. Questa volta la politica è stata ben telegrafata negli Stati Uniti e altrove. I gestori patrimoniali hanno avuto il tempo di valutare gli effetti, il che dovrebbe rendere meno probabili gli shock di mercato.

Il primo nella storia

Finora, il secondo afflusso della Fed ha spinto gli investitori a chiedere tassi di interesse più elevati sugli asset del Tesoro USA a lungo termine. Il pagamento a termine – la compensazione aggiuntiva che gli investitori richiedono per avere un debito con un periodo di rimborso più lungo piuttosto che passare continuamente a passività più brevi – è aumentato.

I funzionari della Fed affermano che il QE ha contribuito a ridurre i rendimenti riducendo il time premium per fornire un cuscino all’economia durante la recessione del 2020. Gli investitori si aspettano che QT faccia il contrario.

Si prevede che il bilancio della Fed cadrà circa il doppio rispetto al 2017, quando ha tagliato l’ultima volta le sue riserve.

Secondo Gavekal Research Ltd. Secondo Didier Darcet, gestore del fondo, l’entità del taglio e la sua traiettoria prevista sono le prime nella storia della politica monetaria.

Gli altri si stanno muovendo nella stessa direzione.

  • La Banca centrale europea ha annunciato che completerà il suo QE nel terzo trimestre, un programma complicato dalla guerra in Ucraina.

  • La Banca d’Inghilterra ha già iniziato a ridurre il proprio bilancio, interrompendo gli investimenti in oro a febbraio. Si prevede che a maggio aumenterà nuovamente i tassi di interesse, portando il tasso di interesse chiave alla soglia in cui i responsabili politici peseranno le vendite attive dal loro portafoglio di attività.

  • Bilancio passivo della Bank of Canada – Non acquistare nuove obbligazioni quando le sue obbligazioni scadono, le riserve del debito pubblico dovrebbero essere ridotte del 40% nei prossimi due anni.

La Bank of Japan si distingue e rimane fedele all’acquisto di asset. Nelle ultime settimane ha dovuto alzarli per difendere la sua politica di controllo dei rendimenti obbligazionari. Lo yen si è indebolito al minimo di 20 anni.

La Cina, che ha evitato il QE durante la crisi, è passata a un regime di stimolo con finanziamenti mirati alle piccole imprese mentre lotta per contenere la peggiore epidemia di Covid del Paese dal 2020. Venerdì i leader cinesi hanno promesso di aumentare la crescita.

Gli investitori temono l’ignoto poiché la liquidità viene consumata dai mercati obbligazionari inondati di moneta della banca centrale nel periodo precedente la crisi finanziaria del 2008. Mercati come le criptovalute immobiliari, che sono cresciute negli anni del denaro facile, saranno testati mentre la liquidità si restringe.

“Tutto questo inasprimento della banca centrale sta già rallentando, infatti accadrà di tutto se le banche centrali ci catapulteranno in una recessione”, ha affermato Katie Jones, chief revenue officer di Charles Schwab & Co., che gestisce più di $ 7 . con un totale di trilioni di attività.

Alcuni sono in attesa di attività rischiose.

Robeco Institutional Asset Management ha acquistato obbligazioni a breve termine, ridotto le obbligazioni ad alto rendimento, di credito e in valuta forte dei mercati emergenti poiché prevede che l’economia rallenti o addirittura entri in recessione quest’anno.

Il gestore patrimoniale Brewin Dolphin Ltd. sta diventando più difensivo poiché cerca di tagliare le azioni in caso di rialzo.

Lo stratega di Citigroup Matt King afferma che i flussi di liquidità sono molto più forti, hanno un rapporto migliore con le azioni rispetto ai rendimenti reali. Stima che ogni 1 trilione di dollari di QT equivalga a un calo delle azioni di circa il 10% nei prossimi 12 mesi.

“Stai guardando la vernice che si asciuga?”

È un buon momento per Chris Iggo, CEO di Axa Investment Managers, per acquistare obbligazioni come copertura se il titolo reagisce male a QT և tassi di interesse elevati.

“Le azioni tendono a peggiorare quando l’economia si indebolisce davvero e i redditi scendono. “È preceduto da tassi più elevati”, ha affermato Iggo. “Non siamo ancora lì in quel programma. Ma un lento aumento del reddito fisso con l’aumento dei rendimenti creerà alla fine una copertura più efficace in un portafoglio multifunzionale quando “se i rendimenti azionari diventano più negativi”.

I banchieri centrali sostengono che ridurre il loro bilancio consentendo alle obbligazioni di uscire piuttosto che venderle bruscamente non dovrebbe essere troppo preoccupante. Il processo è stato descritto una volta dall’allora presidente della Fed e dall’attuale segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen come un “orologio a vernice secca”.

Tuttavia, la combinazione di QT, tassi a breve in aumento, un dollaro forte e prezzi delle materie prime più elevati և la combinazione della recessione fiscale statunitense ԱՄՆ con quella statunitense rappresenta un duro colpo per il mondo, afferma Gene Tannuzo, Columbia Threadneedle Investments global capo del reddito fisso.

“È molto per l’economia”, ha detto Tannuzo. “Non abbiamo bisogno di una recessione per dire che la crescita sarà piuttosto lenta entro la fine dell’anno”.

I più letti da Bloomberg Businessweek

© 2022 Bloomberg LP:

Leave a Comment

Your email address will not be published.