La Fed ha un problema di credibilità?Perché il prezzo dell’oro è un pugno?


(Kitco News) L’estrema volatilità del mercato in risposta a un recente cambiamento nella politica della Federal Reserve ha molti asset rischiosi in una fase di flessione, ma perché l’oro è un porto sicuro, ancora una volta un “sacco da boxe”?

L’oro non è stato in grado di mantenere una quota superiore a $ 1.900 l’oncia questa settimana poiché i mercati hanno reagito in modo molto irregolare all’aumento di mezzo punto della Federazione di mercoledì, escludendo un aumento di 75 b/a nella riunione di giugno. Il metallo prezioso ha chiuso la settimana con un calo dell’1,6% e i futures sull’oro del Comex di giugno sono stati scambiati l’ultima volta a $ 1883,30 l’oncia.

La Fed ha ricevuto uno degli annunci più attesi questa settimana, և I mercati lo hanno mostrato, con il Nasdaq che ha invertito tutti i guadagni istantanei և Giovedì è sceso del 5%, la peggiore vendita di un giorno da giugno 2020.

I mercati si chiedono se la Fed abbia commesso un errore nel rendere inevitabile la recessione degli Stati Uniti, ha detto a Kitco News Edward Moya, analista di mercato senior di OANDA.

“Wall Street ora pensa che la Fed stia alzando i tassi di interesse di mezzo punto nei prossimi due incontri, e poi a Jackson Hall devono decidere se continuare o cambiare rotta”, ha detto Moya. Egli ha detto. “Molti trader pensavano che la Fed avrebbe dovuto mantenere tutte le opzioni sul tavolo per combattere in modo aggressivo l’inflazione. Ma la Fed sta segnalando che pensano che l’inflazione stia raggiungendo il suo picco. “Si teme che la Fed possa aver commesso un errore; potrebbe dover mandare l’economia in recessione molto prima”.

Dopo aver annunciato che “non stanno prendendo attivamente in considerazione l’aumento del 75 punto base, la Federal Reserve statunitense è stata coinvolta in un inasprimento leggermente più graduale. In risposta, il mercato obbligazionario ha ripreso le vendite, riportando l’indice del dollaro USA a circa 20. – Gli indicatori più alti dell’anno, che sono cattive notizie per l’oro, ha aggiunto Moya.

Questa reazione del mercato potrebbe anche significare che la Fed sta perdendo fiducia, soprattutto dopo aver sottovalutato l’inflazione lo scorso anno.

“La mia lettura è che la Fed ha a che fare con i partecipanti al mercato con un problema di credibilità. “Si teme che la Fed possa causare una recessione a causa dei tassi di interesse”, ha detto a Kitco News Everett Millman, esperto di metalli preziosi presso Gainesville Coins. “Si può considerare la relazione inversa tra tassi di interesse e disoccupazione. La disoccupazione è molto bassa al momento. Se i mercati percepiscono che la Fed vuole consentire alla disoccupazione di allentare l’aumento dell’inflazione, non è comunque un grande risultato. C’è la paura di causare lunghi periodi. condizioni sfavorevoli per le attività rischiose”.




Millman ha osservato che la massiccia liquidazione di attività rischiose è avvenuta durante la sessione di negoziazione dopo la Fed e molti investitori sono passati alla liquidità. “Ecco perché tutti i mercati sono crollati insieme”, ha detto.

È possibile ricordare che l’oro è abbastanza ben tenuto, considerando quanto è alto il dollaro USA. E mentre l’oro rimane vulnerabile alle battute d’arresto, Millman rimane in aumento.

“Pulbeck dà all’oro molto spazio per correre”, ha detto. “Inoltre, l’indice del dollaro USA potrebbe avvicinarsi al suo picco. Andrà bene per l’oro perché crea un ambiente macroeconomico favorevole ai metalli preziosi.

“L’oro è stato un ‘sacco da boxe’ per molto tempo”, ha descritto Moya, aggiungendo che finché il dollaro USA non scenderà, il metallo prezioso continuerà a combattere.

“Se continuiamo a vedere un risentimento per il rischio azionario, se il dollaro non è forte come una volta, l’oro dovrebbe iniziare a stabilizzarsi. C’è ancora un grande rischio che potremmo avere un altro serio cambiamento nel legame. mercato, l’oro può essere ancora vulnerabile all’ultima grande vendita fino a quando non sarà tutto finito “, ha spiegato.

La resistenza principale della prossima settimana sarà 1900-1920 dollari per oncia, e il livello di 1850 dollari sarà l’obiettivo del primo supporto, che, se rotto, può far salire i prezzi a 1800 dollari, ha detto Moyan.

La prossima settimana, i mercati dipenderanno maggiormente dai dati, il database più importante da tenere d’occhio saranno i dati sull’inflazione statunitense di aprile.

“Uno dei rischi significativi è che più a lungo dureranno i problemi della catena di approvvigionamento, più a lungo si trascinerà la guerra in Ucraina”, ha aggiunto Moya. E la Cina non si discosta dalla sua politica zero COVID. “È difficile per la prospettiva dell’inflazione. “Non sono sicuro che vedremo che si indebolirà in modo significativo”, ha detto.

Le richieste di consenso del mercato suggeriscono che l’inflazione annua negli Stati Uniti rallenterà all’8,1% ad aprile e accelererà all’8,5% a marzo.

“L’inflazione al consumo è la cifra chiave per l’uscita dagli Stati Uniti la prossima settimana. Ci auguriamo che dovrebbe mostrare che l’inflazione ha raggiunto il picco mentre i tassi su base annua rallentano. L’inflazione maggiore è in calo”, ha detto a ING, capo economista internazionale James Knightley. “I prezzi bassi della benzina saranno di grande aiuto, così come il calo dei prezzi delle auto usate, come annunciato alle aste di auto di Mannheim. Tuttavia, ci vorrà un lungo e lento calo per raggiungere l’obiettivo del 2%.

Dati da visualizzare la prossima settimana

Mercoledì MOI USA:

Giovedì Richieste di disoccupazione negli Stati Uniti և PPI

Venerdì: L’umore dei consumatori del Michigan


Disclaimer. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell’autore: e non riflettono necessariamente le opinioni dell’autore Kitco Metals Inc. L’autore ha fatto ogni sforzo per garantire l’accuratezza delle informazioni fornite. Tuttavia, né Kitco Metals Inc. né l’autore possono garantire tale accuratezza. Questo articolo è solo a scopo informativo. Lo scambio di merci, titoli o altri strumenti finanziari non costituisce mediazione. Kitco Metals Inc. և l’autore di questo articolo non è responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’uso di questa pubblicazione.

Leave a Comment

Your email address will not be published.