La Fed dovrebbe aumentare i tassi di interesse di mezzo punto. Gli investitori si chiedono se diventerà più aggressivo

Il presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell si rivolge all’udienza per la ri-nominazione del Senato per le banche, l’edilizia abitativa e gli affari urbani a Capitol Hill, Washington, DC, 11 gennaio 2022.

Graham Jennings |: Reuters:

La Federal Reserve dovrebbe aumentare il suo tasso di interesse target di mezzo punto percentuale mercoledì, ma gli investitori saranno più concentrati sul fatto che possa diventare più aggressivo con futuri aumenti dei tassi di interesse.

La Fed dovrebbe inoltre annunciare il lancio di un programma che completerà il suo saldo mensile di $ 9 trilioni di $ 95 miliardi al mese a partire da giugno. Un aumento di 50 punti base aumenterà il tasso di interesse target per i fondi finanziati dallo 0,75% all’1%.

Dopo l’aumento di questa settimana, il tasso di interesse target per i fondi sarà zero, ma è molto inferiore alle aspettative del mercato fino alla fine di quest’anno, il tasso di interesse dei fondi superiore al 2,8%.

Le comunicazioni della banca centrale saranno fondamentali visto il rallentamento di alcuni dati economici, mentre l’inflazione è ancora calda. La crescita economica è rallentata dell’1,4% nel primo trimestre, ma gli economisti affermano che è distorta dai dati commerciali e si aspettano un ritorno del prodotto interno lordo nel secondo trimestre.

“Penso che raggiungano i 50 [basis points]”Sembra che abbiano fissato i tassi di interesse del turismo abbastanza alti da mantenere bassa l’inflazione”, ha affermato Jim Carron, capo stratega di telefonia fissa presso il team globale a reddito fisso di Morgan Stanley Investment Management. “Ma è un vero dibattito. Stanno cercando di raggiungere l’inflazione target entro il 2024? “Se lo sono, l’inflazione salariale è piuttosto alta. Richiederà un inasprimento ancora maggiore di quanto previsto dalla Fed”.

I commenti di Powell sono al centro:

La Fed prevede che l’inflazione nella spesa per consumi personali core raggiungerà il 2,3% entro il 2024 e, a lungo termine, tornerà all’obiettivo della Fed del 2%. I funzionari della Banca centrale prevedono anche un tasso di interesse dell’1,9% per i fondi finanziati quest’anno և 2,8% per il 2023 և 2024 nelle loro previsioni di marzo. L’andamento centrale della previsione della Federazione per i tassi di interesse dei fondi per il 2023 è stato dal 2,4% al 3,1%.

La banca centrale non annuncerà le sue prossime previsioni trimestrali fino alla riunione di giugno, quindi gran parte del mercato dipenderà dal presidente della Fed Jerome Powell. Powell riferisce ai media alle 14:00 dopo la pubblicazione dell’annuncio di ET.

Il mercato dei futures è quotato al tasso di interesse del fondo del 2,82% alla fine di quest’anno, che nel 2022 richiederà circa 2,5 punti percentuali per le campagne. I trader scommettono su un aumento di 50 punti base questa settimana mentre chiudono. fino a 50 o più per ciascuna delle tre riunioni successive di giugno, luglio e settembre.

Riserva Federale di St. Louis

“I venti forti sono così forti. Penso che la domanda di base sia chiara. “Quanto sta andando veloce l’inflazione o la Fed sta accelerando la sua stretta nei prossimi quattro-cinque mesi?” ha detto Michael Schumacher di Wells Fargo.

L’inflazione dei prezzi al consumo è aumentata dell’8,5% a marzo. Gli economisti affermano che l’inflazione potrebbe raggiungere il suo picco, ma la velocità con cui scende sarà la chiave del percorso dei tassi di interesse della Fed.

“La Fed deve guardare alla situazione e dire che l’inflazione è diminuita, sta diminuendo. Sta diminuendo abbastanza velocemente? ” disse Schumacher.

“Molti politici affermano di voler essere neutrali entro la fine di quest’anno, più il 2,50%, e il mercato per Feder dovrebbe essere sopra la neutralità, 3,30% entro la metà del prossimo anno. È troppo basso, credo. “Ci sono molte persone che dicono che i mezzi per essere nutriti dovrebbero andare molto più in alto”, ha aggiunto.

I prossimi passi della Fed diventano un punto chiave

Gli strateghi affermano che i mercati si stanno preparando per una Fed di base. Tuttavia, se la Banca centrale fornisce ciò che ci si aspetta senza concentrarsi su una marcia più aggressiva, potrebbe essere percepita come un inganno. Ciò significa che i rendimenti obbligazionari, che si muovono nella direzione opposta, potrebbero diminuire dopo l’incontro e le azioni potrebbero aumentare.

“Quello che interessa davvero al mercato è la prospettiva di crescita, in particolare la possibilità di raggiungere i 75 punti base”, ha affermato Mark Kabana, responsabile della strategia sui tassi di interesse statunitensi di Bank of America. I commercianti hanno ipotizzato che la Fed potrebbe aumentare i tassi di interesse con un aumento maggiore nella riunione di giugno.

Gli economisti di JPMorgan affermano che è probabile che la Fed alzi i tassi di interesse di 75 punti base questa settimana, con il mercato che difficilmente vedrà un aumento.

Sebbene la Fed non dovrebbe essere molto specifica sul ritmo della sua campagna, a Powell potrebbe essere chiesto durante il suo briefing.

“Non sosterrà o rifiuterà l’idea del 75”, ha detto Kabana. Il presidente probabilmente seguirà lo scenario dell’ultima riunione, quando la Fed ha alzato i tassi di interesse di un quarto. È stato il primo aumento dal 2018.

“Pensiamo che cercherà di non essere impegnato come una volta”, ha detto Kabana.

Intenzione di comunicare

Rick Rider, chief investment officer di BlackRock Global Fixed Revenue, ha affermato di aspettarsi che la Fed aumenterà i tassi di interesse di mezzo punto percentuale mercoledì, ma che ad un certo punto in futuro la banca centrale potrebbe accelerare la sua campagna, se necessario. neutralizzare più velocemente.

Se la Fed chiarisce le sue intenzioni, i mercati possono stringere più velocemente. “Potrebbero accelerare, potrebbero andare più veloci e poi potrebbero girarsi”, ha detto.

Dopo l’ultimo incontro, le prospettive per l’economia sono peggiorate ei mercati si sono arrabbiati. I funzionari della Fed sono stati più espliciti sulla loro determinazione a combattere l’inflazione aumentando i tassi di interesse, il che ha messo i mercati in maggiore paura di una recessione economica.

Rieder ha detto che non prevedeva una recessione quest’anno perché l’economia era troppo forte. “Non credo che stiamo entrando in una recessione a breve termine”, ha detto. “I dati sono ancora forti”, ha detto. Ma Ryder ha aggiunto che sta rallentando, և nel 2023 potrebbe esserci una recessione. “Penso che qualsiasi declino che vedremo nei prossimi anni sarà superficiale se non ci sarà uno shock esogeno”.

L’S&P 500 è sceso dell’8,8% ad aprile, mentre i rendimenti obbligazionari sono aumentati. Il rendimento a 10 anni del Tesoro ha raggiunto oltre il 3% questa settimana, in rialzo dall’1,66% della settimana prima dell’ultimo incontro della Fed a marzo. Martedì l’indice a 10 anni era del 2,95%.

Gli strateghi non si aspettano che la Fed si preoccupi né di una svendita nel mercato azionario né di un aumento dei rendimenti obbligazionari. “Vogliono inasprire le condizioni finanziarie. “Fa parte della storia”, ha detto Kabana. Si aspetta che Powell dica che l’inasprimento non è stato inaspettato.

“Dirà che l’economia è ancora forte e il ripristino dei prezzi da parte della Federazione è una priorità”, ha detto Kabana. È probabile che Powell sostenga anche che la Fed vede una lieve flessione dell’economia o che il mercato rimarrà scettico, ha aggiunto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.