La Corea del Nord lancia missili balistici in mezzo a una crescente ostilità

SEOUL, Corea del Sud (AP) – La Corea del Nord ha lanciato mercoledì un missile balistico nelle sue acque orientali, hanno detto funzionari sudcoreani, pochi giorni dopo che il leader nordcoreano Kim Jong Un aveva promesso di “accelerare lo sviluppo delle sue armi nucleari”. possibile ritmo “ացել ha minacciato di usarli contro i concorrenti.

Il lancio, che è stato il quattordicesimo round di disarmo della Corea del Nord quest’anno, è avvenuto anche sei giorni prima del nuovo presidente conservatore della Corea del Sud. assume l’incarico per un periodo da uno a cinque anni.

Una dichiarazione del capo di stato maggiore congiunto della Corea del Sud ha affermato che il razzo è stato lanciato dalla capitale nordcoreana per volare verso la costa orientale. Ha definito la Corea del Nord un doppio lancio di missili balistici, una “seria minaccia” che interromperebbe la pace e la sicurezza internazionali e violerebbe le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che vietano qualsiasi lancio di missili balistici da parte della Corea del Nord.

La dichiarazione afferma che il capo del JCS sudcoreano Won In-chul ha tenuto una videoconferenza con il generale statunitense Paul LaCamera, a capo del comando delle forze congiunte sudcoreane-americane a Seoul, e ha accettato di mantenere il rilascio. Forte postura difensiva articolare.

Anche il Giappone ha scoperto il rilascio della Corea del Nord e l’ha rapidamente condannato.

“Una serie di azioni della Corea del Nord che minacciano la pace, la sicurezza e la stabilità della comunità internazionale sono inaccettabili”, ha detto ai giornalisti il ​​premier giapponese Fumio Kishida durante una visita a Roma.

Kishida ha detto che avrebbe discusso l’inizio quando ha incontrato il primo ministro italiano Mario Draghi mercoledì sera tardi. “Ovviamente, ci scambieremo opinioni sulla situazione regionale nell’Indo-Pacifico և Asia orientale, spiegherò in dettaglio la realtà della regione, compreso il lancio del missile nordcoreano oggi, per capire l’urgenza della situazione nell’est Asia. ” Egli ha detto.

Il vice ministro della Difesa giapponese Makoto Oniki ha affermato che si ritiene che il missile sia atterrato in acque al di fuori della zona economica esclusiva del Giappone. Non ci sono state segnalazioni di feriti o danni a navi o aerei nella zona.

Non si sapeva immediatamente quale missile avesse sparato la Corea del Nord. L’esercito sudcoreano ha affermato che il missile è atterrato a circa 470 chilometri (290 miglia) con un picco di 780 chilometri (485 miglia), mentre l’Onik giapponese ha affermato di aver percorso circa 500 chilometri (310 miglia) fino a un massimo di 800 chilometri (500 miglia). ). su: .

Gli osservatori affermano che il ritmo insolitamente veloce della Corea del Nord nei test sulle armi Quest’anno sottolinea il suo duplice scopo: far avanzare il suo programma missilistico, fare pressione su Washington per congelare l’approfondimento dei colloqui nucleari. Dicono che alla fine Kim intenda utilizzare il suo arsenale ampliato per ottenere il riconoscimento internazionale della Corea del Nord come potenza nucleare, cosa che, secondo lei, aiuterà gli Stati Uniti ad allentare le sanzioni economiche internazionali contro il Nord.

Uno dei missili nordcoreani testati più di recente è stato il missile balistico intercontinentale, che ha il potenziale per raggiungere l’intera patria americana. Il lancio del missile ha violato la moratoria del 2018 imposta da Kim sui grandi test sulle armi.

Ci sono indicazioni che il Nord si stia anche preparando per un test nucleare nel suo impianto di test nell’estremo nord-est. Se implementato, sarebbe il settimo test nucleare della Corea del Nord e il primo dal 2017.

La scorsa settimana, Kim Jong Un ha mostrato i suoi più potenti missili nucleari diretti sia agli Stati Uniti che ai loro alleati in una parata militare di massa a Pyongyang. Parlando durante la parata, Kim ha detto che avrebbe sviluppato il suo arsenale “il prima possibile” e ha avvertito che il Nord avrebbe usato le sue armi nucleari come precauzione. se i suoi interessi nazionali sono in pericolo.

La Corea del Nord ha precedentemente usato una dura retorica, minacciando di attaccare i suoi rivali con armi nucleari. Ma il fatto che la stessa Kim abbia presentato la minaccia in dettaglio ha sollevato preoccupazioni per la sicurezza tra alcuni sudcoreani. Dati i recenti test della Corea del Nord sui missili nucleari a corto raggio, alcuni esperti ritengono che la possibile dottrina nucleare in aumento della Corea del Nord consentirà in alcuni casi di effettuare attacchi nucleari preventivi contro la Corea del Sud.

Il rilascio arriva mercoledì 10 maggio, prima dell’insediamento del presidente eletto sudcoreano Yoon Suk-yol, che ha promesso di rafforzare la capacità missilistica di Seoul e rafforzare la sua alleanza militare con Washington per contrastare meglio la crescente minaccia nucleare della Corea del Nord.

La Corea del Nord ha una storia di animosità attraverso test sulle armi mentre Seoul e Washington assumono nuovi governi, apparentemente cercando di rafforzare la loro influenza nei negoziati futuri.

L’ufficio di transizione di Yun ha definito l’ultimo rilascio della Corea del Nord una “seria provocazione”, esortando Pyongyang a porre fine ai suoi crescenti e minacciosi sforzi di pace internazionali. La dichiarazione afferma che il governo Yun risponderà con forza alle provocazioni della Corea del Nord in stretta collaborazione con la comunità internazionale.

Alcuni esperti affermano che l’atteggiamento passivo dell’amministrazione Biden nei confronti della Corea del Nord, poiché si concentra sull’invasione russa dell’Ucraina. e la crescente rivalità con la Cina dà al Nord più spazio per espandere le sue capacità militari.

Le azioni dell’amministrazione Biden contro la Corea del Nord si sono finora limitate a sanzioni simboliche e offerte di colloqui a tempo indeterminato. La Corea del Nord ha rifiutato l’offerta di colloqui dell’amministrazione, dicendo che deve prima abbandonare la sua “politica ostile”, citando le sanzioni internazionali guidate dagli Stati Uniti e un’esercitazione militare congiunta USA-Sud Corea.

___

Marie Yamaguchi ha riferito da Tokyo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.