La cattura di Twitter di Elon Musk affronta la revisione dell’antitrust della FTC

Secondo quanto riferito, la Federal Trade Commission degli Stati Uniti sta esaminando l’acquisto di Twitter da 44 miliardi di dollari di Elon Musk per possibili problemi antitrust.

La FTC ora ha 30 giorni per considerare l’accordo per decidere se presentare una seconda richiesta o se la maggior parte degli esperti ritiene che non ci siano preoccupazioni antitrust che potrebbero bloccare il sequestro, secondo Bloomberg.

Tuttavia, l’attivista anti-monopolio Open Markets Initiative, precedentemente guidata dalla presidente democratica dell’FTC Lina Khan, ha invitato l’agenzia a bloccare l’accordo, affermando che rappresentava una “minaccia diretta alla democrazia americana, alla libertà di parola”.

Il gruppo ha affermato che la proprietà di Musk del servizio Internet satellitare Starlink gli ha già permesso di assumere il controllo della principale piattaforma di comunicazione e che la sua acquisizione di Twitter sarebbe stata una pericolosa centralizzazione del potere.

La presidente democratica dell’FTC Lina Khan ha precedentemente lavorato per un gruppo di attivisti che ora chiedono all’agenzia di bloccare il controllo di Twitter da parte di Elon Musk per motivi antitrust.

Secondo quanto riferito, la Federal Trade Commission degli Stati Uniti sta esaminando un acquisto da 44 miliardi di dollari di Elon Musk da Twitter per possibili problemi antitrust.

Secondo quanto riferito, la Federal Trade Commission degli Stati Uniti sta esaminando un acquisto da 44 miliardi di dollari di Elon Musk da Twitter per possibili problemi antitrust.

Il rappresentante Jim Jordan, un alto repubblicano nella commissione giudiziaria della Camera, ha emesso una lettera mercoledì esprimendo preoccupazione per l’indagine antitrust della FTC, suggerendo che intende indagare.

Jordan ha espresso preoccupazione per le dichiarazioni dell’Open Markets Institute (OMI), che ha definito un “gruppo di difesa politica di estrema sinistra”, chiedendo alla FTC di sospendere l’accordo.

“Siamo preoccupati che l’OMI, dove in precedenza hai ricoperto il ruolo di Direttore Legale, possa tentare di utilizzare la tua stretta relazione per agire per limitare la libertà di parola online”, ha scritto Jordan in una lettera a Khan.

“Apparentemente OMI crede che la FTC sarà ricettiva all’influenza dell’agenzia federale nei suoi sforzi per influenzare l’agenzia federale gestita dal suo ex dipendente”, ha scritto Jordan.

La Giordania ha chiesto alla FTC di tenere traccia di una revisione dell’accordo su Twitter, suggerendo che potrebbe pianificare di indagare.

Khan è stato direttore legale di OMI dal 2017 al 2018, descrivendosi sul suo sito web come “uno dei livelli senza precedenti di potere monopolistico oggi nella nostra democrazia, nelle nostre libertà individuali, nel nostro focus aziendale sull’affrontare le nostre minacce alla sicurezza nazionale”.

Mercoledì, il portavoce Jim Jordan ha emesso una lettera in cui esprime preoccupazione per l'indagine antitrust della FTC, suggerendo che intendeva indagare.

Mercoledì, il portavoce Jim Jordan ha emesso una lettera in cui esprime preoccupazione per l’indagine antitrust della FTC, suggerendo che intendeva indagare.

La Giordania ha sostenuto l’acquisizione di Twitter da parte di Musk, sperando che alcuni conservatori, come l’ex presidente Donald Trump, che è stato estromesso dai social media, possano tornare.

Ci sono poche aspettative che la potenziale acquisizione di Twitter da parte di Musk sarà respinta dalle agenzie antitrust.

Nella lettera, Jordan ha chiesto se Khan o chiunque altro alla FTC avesse contribuito a sviluppare la dichiarazione di mercato aperto. E ha chiesto quale passo avesse compiuto l’agenzia in relazione all’annuncio. Ha chiesto di rispondere entro le 17:00 del 18 maggio.

Musk, l’uomo più ricco del mondo, utente attivo di Twitter, ha firmato un accordo per l’acquisto di Twitter a fine aprile per 44 miliardi di dollari.

Mentre Musk ha twittato sulla sua libertà di parola mentre discuteva dei suoi piani per Twitter, si sono concentrati maggiormente sull’aiutare l’azienda a fare più soldi, costringere più persone a usarlo o tagliare i costi come gli stipendi dei dirigenti.

Non ha detto nulla pubblicamente sul permesso di tornare agli ex utenti bannati.

Secondo quanto riferito, la FTC sta anche indagando sull’acquisizione iniziale del 9% delle azioni di Twitter da parte di Musk per scoprire se ha fatto marcia indietro sul suo rapporto antitrust quando ha acquisito le azioni all’inizio di aprile.

Musk, l'uomo più ricco del mondo, utente attivo di Twitter, ha firmato un accordo per l'acquisto di Twitter a fine aprile per 44 miliardi di dollari.

Musk, l’uomo più ricco del mondo, utente attivo di Twitter, ha firmato un accordo per l’acquisto di Twitter a fine aprile per 44 miliardi di dollari.

Se la FTC scopre che Musk ha violato il Disclosure Act, potrebbe incorrere in una multa fino a $ 46.517 al giorno se non rispetta le linee guida federali, che è una piccola somma per l’uomo più ricco del mondo con una fortuna di circa $ 240 miliardi. :

La FTC ha accettato la lettera di Jordan in una dichiarazione a DailyMail.com, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente.

È arrivato dopo che si è scoperto che l’uomo più ricco del mondo aveva 18 investitori che si sono impegnati a raccogliere oltre $ 7 miliardi di azioni per aiutare a finanziare la sua ricchezza.

In una dichiarazione rilasciata giovedì, Musk ha affermato che investirà $ 1 miliardo in $ 44 miliardi per acquistare il suo amico co-fondatore di Oracle Corp. Larry Ellison.

Musk ha affermato di aver ricevuto anche lettere di partecipazione da investitori, inclusi $ 7,14 miliardi di finanziamenti da Sequoia Capital ($ 800 milioni) e Brookfield ($ 250 milioni).

Altri investitori quotati includevano Qatari Holding ($ 375 milioni) e l’investitore immobiliare di New York Steve Whitkoff ($ 100 milioni).

La causa sostiene anche che il principe Alwaleed bin Talal bin Abdulaziz Al-Saud dell’Arabia Saudita ha acquisito 34.948.975 azioni di Twitter Inc.

La famiglia reale ha fatto questo passo “per mantenere le sue partecipazioni in Twitter dopo la fusione”.

Alvalid inizialmente era contrario all’acquisto, ma oggi ha twittato Musk, riferendosi al suo “nuovo amico” che sarà un “leader eccellente” nel colosso dei social media.

Allo stesso tempo, il prestito di margine di Musk è stato ridotto da $ 12,5 miliardi a $ 6,25 miliardi, mostrano i documenti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *