La California si sta muovendo per adottare e regolamentare la criptovaluta

SACRAMENTO, California (AP) – La California, che ha le economie più grandi di tutti tranne quattro paesi in cui nasce la maggior parte dell’innovazione tecnologica mondiale, mercoledì è diventato il primo stato a considerare formalmente quanto ampiamente si adatti alle innovazioni della criptovaluta. .

A seguito della mossa del presidente Joe Biden a marzo, il governatore Gin Newsom ha firmato un ordine esecutivo che esorta le agenzie statali a collaborare con il governo federale per sviluppare regolamenti sulla valuta digitale. Esorta inoltre i funzionari a esaminare una più ampia crittografia dei computer blockchain nelle operazioni del governo.

Le tecnologie emergenti di criptovaluta blockchain sono “creatori potenzialmente esplosivi di nuove aziende, nuovi posti di lavoro, nuove opportunità”, afferma DeD Myers, direttore del Senior Advisor dell’Office of Business and Economic Development di Newsom.

“Quindi ci sono molte opportunità”, ha detto. “Ci sono molte incognite nel settore, questo è uno dei motivi per cui vogliamo essere coinvolti così rapidamente”.

L’ordine di Newsom afferma che lo stato in cui si trova la Silicon Valley – innovatori finanziari come PayPal և Square dovrebbe essere in prima linea nel capire come adattarsi alle nuove tecnologie.

“Il governo spesso è in ritardo rispetto ai progressi tecnologici, quindi stiamo andando avanti su questo problema, gettando le basi affinché i consumatori possano prosperare nel mondo degli affari”, ha affermato il democratico Newsom.

La California ha una popolazione di circa 39 milioni di abitanti e la sua economia è di oltre 3,1 trilioni di dollari, più grande del Regno Unito և India. Newsom ha affermato che il suo ordine è stato un passo verso il primo stato-nazione a “creare un ambiente normativo e commerciale completo, ben congegnato e armonizzato per le risorse crittografiche”.

Criptovalute basate sulla tecnologia del database blockchain, sono esplosi in popolarità negli ultimi anni. Circa il 16% degli adulti statunitensi ha investito, scambiato o utilizzato criptovalute, una percentuale molto più alta tra i giovani uomini. L’ordine esecutivo di Biden In parte, chiede alla Federal Reserve di considerare se dovrebbe creare la propria valuta digitale.

Blockchain crea trasparenza alla base dei log decentralizzati ma pubblicamente visibili. La tecnologia può essere utilizzata anche per registrare altri tipi di informazioni, come i registri delle proprietà. I protocolli sono memorizzati su più computer, che insieme formano una rete globale in modo che nessuna istituzione possa controllarli.

C’è un serio disaccordo sulla legalità della criptovaluta anche tra le persone più ricche del mondo. Elon Musk è un fan dei dogecoin, mentre Warren Buffett ha recentemente affermato che non pagherebbe 25 dollari per tutti i bitcoin del mondo, la criptovaluta più popolare. Ogni bitcoin è attualmente valutato a circa $ 38.000, ma oscilla bruscamente.

L’approccio della California aiuterà a legittimare la tecnologia, a introdurla nel mainstream, afferma la scettica sulle criptovalute Hillary Allen, professoressa di regolamentazione finanziaria all’Università americana di Washington, ma non pensa che sia l’approccio migliore per i residenti dello stato.

Ha affermato che è probabile che gli investitori privati ​​ne traggano vantaggio, mentre il governo statale dovrebbe cercare soluzioni tecnologiche più semplici piuttosto che tecnologie che sono “di natura complessa e inefficiente”.

“Sebbene questo approccio creerà più mercato per le criptovalute… è improbabile che porti i migliori risultati per gli utenti del servizio pubblico in California”, ha affermato Allen.

La California potrebbe essere la prima a tentare di adottare un approccio globale, ma l’Ohio è stata la prima a tentare di adottare una valuta virtuale per i servizi pubblici nel 2018 e il programma è stato presto interrotto perché poche persone l’hanno utilizzato.

Il governatore del Colorado Jared Polis, anche lui democratico detto a febbraio che il suo stato inizierà ad accettare criptovalute per i servizi pubblici entro la fine dell’anno.

I legislatori della California sono tra i tanti negli Stati Uniti che hanno proposto una legislazione. Ma il disegno di legge del senatore democratico Sydney Kamlager consente alla California di adottare asset crittografici Quest’anno, la prima commissione per i servizi pubblici è fallita: un disegno di legge simile Il capofamiglia repubblicano Jordan Cunningham è in una situazione di stallo.

Misure simili sono state adottate in Arizona, Wyoming e altri stati.

Nonostante le potenziali insidie ​​della criptovaluta, l’ordine di Newsom afferma che la California dovrebbe prendere l’iniziativa nel capire come adattarsi all’evoluzione tecnologica.

Il suo ordine si basa sul rapporto di luglio 2020 del California Blockchain Working Group, che ha esaminato l’uso della blockchain insieme ai suoi rischi e benefici.

Nello stesso anno, la California ha creato un nuovo dipartimento per la protezione finanziaria e l’innovazione del Dipartimento di supervisione aziendale per valutare i rischi e le opportunità emergenti proteggendo i consumatori.

Newsom ordina all’agenzia di sviluppare linee guida per le divulgazioni delle aziende quando offrono beni e servizi finanziari legati alla criptovaluta. Fornirà una guida alle banche statali e alle unioni di credito sui prodotti correlati alle criptovalute.

L’agenzia risponderà ai reclami dei consumatori, collaborerà con le società di criptovalute per risolvere i reclami dei consumatori e, se necessario, adotterà misure di contrasto. Pubblicherà anche materiale educativo per i consumatori, inclusi suggerimenti sulle frodi in criptovaluta.

L’ordine di Newsom indirizza la singola agenzia a fornire suggerimenti su come utilizzare al meglio la blockchain per aiutare lo stato e il pubblico.

“Potremmo essere nel settore fin dall’inizio, imparando presto i pro ei contro delle tecnologie innovative”, ha affermato Amy Tong, segretaria della California Government Operations Agency. “Possiamo fare i prossimi passi per andare avanti, per utilizzare il potenziale di questi strumenti per migliorare il governo”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.