La BoE cita և 10% di rischio di recessione poiché aumenta nuovamente i tassi di interesse

Un uomo che indossa una maschera facciale passa davanti alla Banca d’Inghilterra (BoE) dopo che la BoE è diventata la prima grande banca centrale del mondo ad aumentare i tassi di interesse in seguito all’epidemia di coronavirus (COVID-19), Londra, Regno Unito, 16 dicembre 2021 . REUTERS/Toby Melville

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

  • La Banca Centrale vede una recessione economica nel 2023
  • La BoE alza il tasso di interesse bancario dallo 0,75% all’1,0%
  • I valutatori sono suddivisi nei seguenti passaggi
  • La BoE deve bilanciare la rapida inflazione con le preoccupazioni per un rallentamento
  • MPC discuterà il piano di vendita dorato ad agosto

LONDRA, 5 mag. (Reuters) – La Banca d’Inghilterra ha emesso un severo avvertimento che il Regno Unito potrebbe affrontare un calo a due cifre e un’inflazione di oltre il 10% in quanto ha alzato i tassi di interesse giovedì al livello più alto dal 2009, in aumento di un quarto. fino all’1%.

La sterlina è scesa di oltre un centesimo rispetto al dollaro USA, raggiungendo il livello più basso dalla metà del 2020 al di sotto di $ 1,24 quando gli investitori hanno reagito a previsioni economiche più oscure.

Quest’anno hanno anche ridotto in modo aggressivo i tassi di interesse sulla Banca centrale. I rendimenti dei titoli di stato britannici sono fortemente diminuiti nel breve termine.

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

I bambini di nove anni della BoE hanno votato 6-3 a favore dell’aumento del tasso di interesse della banca allo 0,75%, con Catherine Mann, Jonathan Haskell e Michael Saunders che chiedevano un aumento maggiore a 25 1,25%.

Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto che il voto più forte contro 8-1 aumenterebbe il tasso debitore fino all’1%, con un decisore politico contrario all’aumento.

Le banche centrali stanno lottando per far fronte all’aumento dell’inflazione, che hanno descritto come transitoria poiché è iniziata con la riapertura post-epidemia dell’economia globale prima che l’invasione russa dell’Ucraina vedesse un forte aumento dei prezzi dell’energia.

La BoE si è detta anche preoccupata per l’impatto del rinnovato blocco del COVID-19 in Cina, che minaccia di colpire nuovamente le catene di approvvigionamento e aumentare le pressioni inflazionistiche.

Ma i responsabili politici di tutto il mondo stanno anche cercando di evitare che le loro economie cadano.

“Il problema è che ora stiamo seguendo questo percorso molto stretto”, ha detto Bailey ai giornalisti.

La Federal Reserve degli Stati Uniti ha alzato i tassi di interesse di mezzo punto percentuale a 0,75-1,0% mercoledì, il più grande aumento dal 2000. Il presidente Jay Powell ha affermato che sono in programma ulteriori aggiornamenti di 50 punti base.

La mossa della BoE è stato il quarto aumento consecutivo dei tassi da dicembre, il tasso più veloce in 25 anni.

La BoE afferma che la maggior parte dei responsabili politici ritiene che “un certo grado di ulteriore inasprimento della politica monetaria potrebbe essere ancora appropriato nei prossimi mesi”. Ha usato la parola “modesto” per descrivere l’entità dei futuri aumenti dei tassi di interesse.

C’è stata una divisione, և due membri hanno affermato che la linea guida era troppo forte dati i rischi di crescita.

I gruppi di lavoro hanno espresso preoccupazione per la mossa di giovedì.

“La decisione di aumentare i tassi di interesse susciterà notevoli preoccupazioni tra famiglie e imprese, dato il rapido deterioramento delle prospettive economiche e le crescenti pressioni sulla spesa”, ha affermato Suren Tirou, capo economista presso la Camera di commercio britannica.

L’inflazione in Gran Bretagna è salita al massimo degli ultimi 30 anni del 7% a marzo, più che triplicando l’obiettivo del 2% della BoE, pari al 10%. anno.

In precedenza, aveva previsto un picco di circa l’8% ad aprile.

La BoE afferma che l’inflazione britannica raggiungerà il suo picco più tardi che in altre grandi economie sviluppate a causa del limite delle tariffe energetiche delle famiglie. I pagamenti del carburante sono aumentati del 54% ad aprile e la BoE ora vede una crescita del 40% ad ottobre, colpendo l’economia.

Il reddito reale della famiglia, il tenore di vita, dovrebbe scendere dell’1,75% quest’anno, il calo più grande nell’anno solare dal 2011, il secondo più alto dagli anni ’60, quando sono iniziate le registrazioni della BoE.

Gli elettori alle elezioni locali di giovedì dovrebbero punire il primo ministro Boris Johnson per aver violato la crisi del costo della vita e aver bloccato il proprio COVID. leggi di più

La BoE ha mantenuto la sua previsione di crescita economica quest’anno al 3,75%, ma ha ridotto la sua previsione per il 2023, mostrando un calo dello 0,25% rispetto alla precedente stima di crescita dell’1,25%. Ha ridotto la sua previsione di crescita per il 2024 allo 0,25% dal precedente 1,0%.

Sebbene la crescita nei primi tre mesi di quest’anno sia stata più forte di quanto previsto dalla BoE, si prevede che l’economia ristagni nel secondo trimestre a causa di una riduzione dei congedi pubblici aggiuntivi և test COVID. Nell’ultimo trimestre, il PIL è sceso di circa l’1% quando è iniziato il successivo aumento dei prezzi dell’energia.

Quelle previsioni si basavano sulle scommesse dei mercati finanziari secondo cui la BoE avrebbe alzato i tassi di interesse a circa il 2,5% a metà del prossimo anno, cosa che la Banca Centrale ha affermato essere probabilmente troppo.

Dice che si aspetta che l’inflazione scenda all’1,3% in tre anni, in base al tasso di mercato dei tassi di interesse, poiché l’aumento della disoccupazione e il calo del costo della vita colpiscono l’economia. Questo sarà il più grande deficit dall’obiettivo del 2% della crisi finanziaria globale del 2008-2009.

La BoE ha anche affermato che lavorerà a un piano per iniziare a vendere i titoli di Stato acquistati dopo la crisi, che attualmente ammontano a soli 50.850 miliardi ($ 1,05 trilioni).

Il personale della BoE aggiornerà il comitato di politica monetaria durante la riunione di agosto sul piano, che “consentirà al comitato di decidere se iniziare a vendere alla prossima riunione”.

($ 1 = 80 0,8067)

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Rapporto aggiuntivo di Andy Bruce Scritto da William Schomberg A cura di Catherine Evans

I nostri standard. Principi di Thomson Reuters Trust.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *