Kherson nell’Ucraina occupata dalla Russia si trasforma in rublo, rischia la chiusura di Internet

Quando si carica un’azione articolo del patto

Kherson, nell’Ucraina meridionale, è stata la prima grande città ad arrendersi alle forze russe, che hanno invaso il paese alla fine di febbraio. Nei primi giorni dell’invasione, la città fu assediata, ampi tratti di acqua, elettricità e cibo furono tagliati.

A quel tempo, era opinione diffusa che la Russia avrebbe cercato il controllo permanente di Kherson.

Può farlo formando un governo appoggiato dalla Russia, come ha fatto a Donetsk e Luhansk nel 2014, cacciando i leader locali, mettendo le élite filo-russe al controllo dei territori separatisti di Ki o annettendo la regione di Kherson alla vicina Crimea. Russia nello stesso anno.

Ora, nel tentativo di sostituire la valuta ucraina con il rublo russo nella regione attraverso l’interruzione di Internet, telefoni cellulari, sembra che la Russia stia cercando di attuare un tale programma, dandogli un potenziale controllo a lungo termine su un regione. del paese.

Quando i funzionari russi hanno annunciato che la transizione alla valuta russa per la regione di Kherson inizierà il 1 maggio, Aggiornamento dell’intelligence rilasciato dal Dipartimento della Difesa del Regno Unito La Russia sta cercando di legittimare “il suo controllo sulle aree circostanti della città attraverso un’amministrazione filo-russa”.

Insieme, questi passaggi “probabilmente indicano l’intenzione della Russia di esercitare una forte influenza politica ed economica su Kherson a lungo termine”, ha affermato il Pentagono in una nota. Il controllo stabile del territorio garantirà l’occupazione russa della Crimea e consentirà alle sue forze di mantenere i progressi nel nord e nell’ovest, ha affermato il ministero.

Le azioni della Russia a Kherson seguono il “trucco di destabilizzazione” che la Russia ha usato nella regione del Donbas in Crimea in Crimea nel 2014, ha detto al Washington Post Stefan Wolf, professore di sicurezza internazionale all’Università di Birmingham. Il controverso referendum in Crimea quell’anno ha mostrato che quasi il 97% degli elettori era a favore della Russia.

In un’intervista alla televisione di stato russa, Kirill Stremusov, descritto da Tass come “il vice capo dell’amministrazione civile-militare della regione di Kherson”, ha affermato che la valuta ucraina, la grivna, sarebbe stata attivata in quattro o cinque mesi. che è stato utilizzato dal 1996.

Stremusov, nominato da Mosca, ha affermato che la mossa è stata necessaria perché “il fondo pensione e il tesoro avevano lasciato la regione di Kherson” durante il conflitto. “Abbiamo in programma di introdurre una zona del rublo [to provide] “Assistenza, prima di tutto, ai pensionati, alle fasce socialmente vulnerabili della popolazione e, naturalmente, ai dipendenti statali”, ha detto Stremsov in un’intervista al canale televisivo Россия 24.

Allo stesso tempo, il governo ucraino ha confermato che la connessione a Internet in una delle regioni di Kherson, in una parte della regione di Zaporozhye, è stata interrotta. Una dichiarazione del Servizio statale di comunicazione e informazione dell’Ucraina ha affermato che è stato un “atto deliberato” “lasciare agli ucraini informazioni reali sull’andamento della guerra della Russia contro l’Ucraina”.

NetBlocks, un gruppo della società civile che controlla l’accesso a Internet in tutto il mondo Confermato sabato sera in tarda serata Su Twitter, “l’Ucraina meridionale occupata è ora quasi completamente chiusa.

Il prossimo passo della Russia, se il passato fa da guida, potrebbe essere un referendum controllato volto a dare legittimità al governo russo.

In effetti, il difensore civico ucraino Lyudmila Denisova ha annunciato a metà aprile che Mosca stava stampando le schede elettorali per un referendum sulla Repubblica popolare di Kherson, un’affermazione che non poteva essere verificata dal Washington Post.

Il 21 aprile, il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha avvertito i residenti di Kherson di non trasmettere informazioni alle truppe russe, compresi i passaporti. “Questo non è per aiutarti. “Questo ha lo scopo di falsificare il cosiddetto referendum sulla tua terra, se c’è un ordine da Mosca per organizzare uno spettacolo del genere”, ha detto Zelensky.

“Lo scopo del referendum di Kherson sarà quello di preservare la ‘legittimità’ dell’annessione diretta dei territori meridionali dell’Ucraina o il riconoscimento della loro statualità indipendente e della loro possibile inclusione in Russia”, ha affermato Wolf. “Da quel punto di vista, è un esercizio molto simbolico”.

Il sindaco di Kherson Ihor Kolikha, che secondo le autorità locali è stato sostituito da russi, giovedì ha delineato uno scenario diverso in un’intervista con la NV ucraina.

Ha detto di non aver visto “nessun segno” che la Russia avrebbe tenuto un referendum per dichiarare una “Repubblica popolare di Kherson” separata, come aveva già fatto Mosca nelle regioni di Luhansk e Donetsk.

“Quello che vedo. “Non ci sarà alcun referendum”, avrebbe detto Kolikha. Invece, ha detto, la Russia “molto probabilmente” collegherebbe la regione di Kherson con la Crimea. “Non ha senso [for Russia] “Nella creazione di un’altra ‘quasi repubblica'”, ha detto Kolikha.

Kherson, una città nel Mar Nero con una popolazione di circa 300.000 abitanti, è di importanza strategica per la Russia. Situata nella penisola di Crimea occupata dai russi, Kherson è una porta d’ingresso per l’Ucraina meridionale. Ci sono porti marittimi chiave sul fiume Dnepr, che aiuta la Russia a tagliare le forze ucraine dalla costa del Mar Nero.

“Il popolo ucraino è nervoso e depresso in questo momento”, ha detto domenica al The Post la segretaria del consiglio comunale di Kherson, Halina Luhova.

David L. Stern և Andrew Jong ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.