Jimbo Fisher di Texas A & M risponde al narcisista Nick Shot by Narcissist. “Alcune persone pensano di essere Dio”.

L’allenatore del Texas A&M Jimbo Fischer ha risposto al fuoco contro Nick Saban giovedì dopo che un allenatore dell’Alabama ha detto mercoledì sera che gli Aggins “comprato tutti i giocatori della loro squadraQuando si discutono di questioni relative al nome, all’immagine e alla somiglianza nel football universitario. Le osservazioni di Saban sono state fatte durante un’ampia risposta allo stato dello sport և sulla scia dell’arrivo della NIL.

“È disgustoso che dobbiamo sederci qui a questo livello del ballo, dire queste cose, per proteggere le persone di questa organizzazione, i bambini, i diciassettenni, le loro famiglie”, ha detto Fischer. “È fantastico. Alcune persone pensano di essere Dio. Vai a studiare come “Dio” ha fatto il suo patto. Puoi imparare molte cose che non vuoi sapere.

“Lo stiamo costruendo per diventare lo zar del calcio”, ha continuato. “Vai a scavare nel suo passato o in chiunque si sia mai allenato con lui. Puoi scoprire tutto ciò che vuoi sapere, cosa fa e come lo fa. “È disgustoso, lo è davvero.”

Secondo il 247Sports Composite, gli Eggins si sono classificati al primo posto nella nazione nel 2022, dove Fischer ha firmato più prospettive a cinque stelle nel ciclo rispetto al resto della sua carriera in Texas A&M messa insieme. La classe dell’Alabama è arrivata seconda, ma Saban ha chiarito nel suo discorso mercoledì che credeva che i programmi usassero una varietà di metodi per acquisire il loro talento.

“Non abbiamo comprato un singolo giocatore”, ha detto Saban, che anche mirato Jackson Landing No. 1 recluta Hunter Hunter. “Ma non so se saremo in grado di mantenerlo in futuro, perché sempre più persone lo stanno facendo”.

In risposta, Fischer ha rapidamente smentito qualsiasi idea che gli Aggin potessero infrangere qualsiasi regola o legge quando sbarcavano nella loro classe superiore.

“Stai sparando a diciassettenni e alle loro famiglie per aver violato le leggi statali che abbiamo acquistato da tutti i giocatori di questo gruppo”, ha detto Fischer. “Non abbiamo mai comprato nessuno. Nessuna regola è stata infranta, nulla di sbagliato è stato fatto. Queste famiglie fanno schifo che un allenatore autorevole possa uscire a dirlo quando non capisce o tutto non va per il verso giusto.

“Il narcisista in lui non permette che queste cose accadano, è ridicolo.”

Saban և La relazione di Fischer è finita

Questo è il secondo anno consecutivo in cui sia gli allenatori della LSU che gli ex membri dello staff hanno subito abusi verbali durante la bassa stagione. L’anno scorso, Fischer ha promesso che la Texas A&M avrebbe battuto l’Alabama mentre Saban, 70 anni, si stava ancora allenando. Saban ha risposto poco dopo, chiedendo se Fischer volesse dire che avrebbe battuto Saban nel golf. L’Aegins si è allontanato dalla promessa di Fischer con un punteggio di 41-38 sul no in quel momento. 1 Crimson Tide il 9 ottobre, quando Fischer è diventato il primo degli ex assistenti di Saban a batterlo in una partita faccia a faccia.

Quello che era uno scambio di luce, tuttavia, si è trasformato in una cosa molto più accesa e personale.

“Ti alleni con persone come Bobby Bowden, impari a fare le cose”, ha detto Fischer, che è stato il coordinatore offensivo della LSU dal 2000 al 2004 sotto Saban. Non sono tornato, ho lavorato per lui [Saban]. C’erano opportunità. Non voglio essere associato ad esso”.

Per quanto riguarda la relazione tra Saban e Fischer, non aspettatevi un caloroso abbraccio pre-partita tra i due prima che le loro squadre giocheranno in Alabama l’8 ottobre. Fischer ha detto che Saban lo ha chiamato, ma lui non ha risposto.

“Abbiamo finito”, ha detto Fischer. “Ti mostra chi è.”

Non chiamare Fisher un bugiardo

Entrambi gli allenatori provengono da piccole città del West Virginia, a circa 20 miglia di distanza, e condividono alcuni dei momenti salienti di questo sport. Naturalmente, Saban e Fischer hanno una storia comune, ma durante la conferenza stampa di Fischer è diventato chiaro che era personalmente offeso dal suggerimento di Saban che il programma Aggies stesse barando.

“Ti dirò una cosa”, disse Fischer. “Puoi chiamarmi come vuoi, chiamami. Non mi chiami bugiardo. Non mento, non mento. Lo sapevo da bambino. Se l’hai fatto, ha schiaffeggiato il tuo vecchio. tu sei accanto a lui, forse qualcuno avrebbe dovuto schiaffeggiarlo [Saban]»:

Fischer ha anche attaccato, suggerendo che le accuse di frode di Saban erano proiettive. “L’equazione football universitario di cui sta parlando.” ha detto Fischer. “Vai a parlare con gli allenatori che si sono allenati per lui. Conoscerai l’intera equazione. Vai a scavare dov’era. Puoi scoprire tutto.”

Dato che entrambi sono membri della SEC da diversi anni, è sorprendente che ci sia voluto così tanto tempo. la tensione per un tale sfogo pubblico. Date le mutevoli dinamiche dello sport, la competizione sul campo, il reclutamento di due scuole, questa tensione potrebbe essere normale nella SEC, fintanto che Saban e Fischer rimarranno al loro posto.

“Non sono contrario allo scontro”, ha detto Fischer. “Ci ho convissuto per tutta la vita. A me è piaciuto un po’. “Stare con lui non è stato il modo in cui sono stato cresciuto”.

È necessario più controllo

C’è anche la possibilità dell’intervento della SEC, che diventa la disputa più controversa tra gli allenatori della lega negli ultimi tempi.

“È il loro lavoro”, ha detto Fischer a proposito di un possibile coinvolgimento nella conferenza. “Va bene, sono sicuro che lo siano [the SEC office] volere Faranno un’osservazione, diranno qualcosa. Vai avanti, suppongo. Riguarda i nostri giocatori, le persone di Texas A&M che lavorano qui e gli allenatori qui. Di questo si tratta. Non fare errori. non andiamo da nessuna parte. “Abbiamo ancora molto lavoro da fare, non siamo dove vorremmo essere, ma questo sarà un grande progetto, lo stiamo trasformando in un grande progetto”.

Dopotutto, con l’avvento della regola del trasferimento una tantum, la mancanza di una leadership unificata nel reclutamento nell’era NIL ha creato il caos negli sport ad alto rischio. Poiché la NCAA ha subito un passaggio generazionale, c’era un divario di leadership che Fischer avrebbe voluto colmare.

“Vorrei trovare regole comuni in questo paese per mettere le cose a posto, è quello che voglio”, ha detto Fischer. “Non so cosa siano, non sono abbastanza intelligente per capirlo, non conosco le leggi antitrust, tutti questi statuti, il governo deve intervenire.

“E cosa c’è di divertente, appena prima di dire qualcosa su di noi in quella conversazione, stava raccogliendo soldi dalla folla?” Fischer ha continuato. “Penso che quando cammini sull’acqua, non importa.”

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *