Jane Fonda, 84 anni, è apparsa sulla copertina della rivista Glamour 60 anni dopo la sua prima apparizione.

Jane Fonda ha avuto un aspetto sensazionale mentre ha abbellito la copertina della rivista Glamour a maggio, più di 60 anni dopo la sua prima apparizione.

L’icona dello schermo di 84 anni è stata fotografata per la prima volta sulla copertina della rivista nel 1959, quando era una modella di 21 anni, mesi prima di iniziare la sua carriera cinematografica.

E una volta che è stato al centro della scena, Jane ha parlato della sua incredibile carriera, non amando la sua insegnante Catherine Hepburn, rendendosi conto che era nelle “fasi finali” della sua vita dopo aver compiuto 60 anni.

Capisci ancora. Jane Fonda non aveva un aspetto sensazionale quando ha abbellito la copertina della rivista Glamour a maggio. più di sessant’anni dalla sua prima apparizione.

La star di Grace և Frankie ha ammirato le splendide foto del suo servizio fotografico per la rivista, una delle quali la mostra splendida in un completo bianco con fili di raso verde pieno.

Mentre qualcun altro lo vede infilarsi in una calda camicia rosa con pantaloni abbinati, scarpe e un cappello con un berretto da pioggia.

Sullo sfondo dello splendore delle sue riprese, Jane ha raccontato come ha trovato un significato nella vita dopo aver compiuto 60 anni, quando la star ha promesso di non trascorrere il resto della sua vita in “rimpianti”.

Fiaba.  Una volta al centro della scena, Jane ha parlato della sua incredibile carriera, non amando la sua insegnante Catherine Hepburn, rendendosi conto di essere nelle ultime fasi della sua vita dopo aver compiuto 60 anni.

Fiaba. Una volta che è stata al centro della scena, Jane ha parlato della sua incredibile carriera, non amando la sua insegnante Catherine Hepburn, rendendosi conto di essere nelle ultime fasi della sua vita dopo aver compiuto 60 anni.

L'icona dello schermo di 84 anni è stata fotografata per la prima volta sulla copertina della rivista nel 1959, quando era una modella di 21 anni, mesi prima di iniziare la sua carriera cinematografica.

L’icona dello schermo di 84 anni è stata fotografata per la prima volta sulla copertina della rivista nel 1959, quando era una modella di 21 anni, mesi prima di iniziare la sua carriera cinematografica.

Icona.  Jane era meravigliosa mentre posava davanti alla sua vecchia maglietta Glamour և

Icona. Jane era meravigliosa mentre posava davanti alla sua vecchia maglietta Glamour և

Egli ha detto. “Mentre stavo per compiere 60 anni, mi sono reso conto che mi stavo avvicinando al mio terzo atto, il mio ultimo atto, che non era una prova generale. Quello che sapevo per certo era che non volevo andare fino alla fine con molto rimpianto, quindi il modo in cui ho vissuto fino alla fine avrebbe determinato se me ne fossi pentito o meno.

“E poi ho capito che per sapere dove dovevo andare, dovevo sapere dov’ero”, ho pensato. Bene, ora è il momento per me di fare una ricerca approfondita chiamata revisione della vita.

L’icona ha raccontato come ha “cambiato completamente” ciò che pensavo di lui, sottolineando che voleva “vivere l’ultimo terzo della mia vita”.

Ha aggiunto che, cambiando mentalità, si è reso conto dell’importanza di essere “intenzionali” per tutta la vita.

Nella sua intervista, Jane ha parlato della sua relazione con Katherine, che era la sua mentore, raccontando come alla leggendaria attrice non piacesse quando lavoravano insieme.

Lui ha spiegato. “Il mio unico mentore che era più grande di me era Catherine Hepburn. Avevo 40 anni mentre cucinavamo [1981 drama] Sul lago d’oro,: non mi piaceva. Me lo ha informato. Disse che aveva imparato ad ammirarmi, ma non mi piaceva davvero. “Mi ha preso sotto la sua ala con un certo uovo. Era possibile.”

Cordiali saluti.  Mentre stavo per compiere 60 anni, mi sono reso conto che mi stavo avvicinando al mio terzo atto, il mio ultimo atto, che non era una prova generale.  Una delle cose che sapevo per certo era che non volevo finire con troppi rimpianti”.

Cordiali saluti. Mentre stavo per compiere 60 anni, mi sono reso conto che mi stavo avvicinando al mio terzo atto, il mio ultimo atto, che non era una prova generale. Una delle cose che sapevo per certo era che non volevo finire con troppi rimpianti”.

Allo stesso tempo, 63 anni dopo le riprese della sua prima maglietta, Jane ha parlato di come le cose erano “cambiate” da quei giorni, dicendo che all’epoca era “sconosciuta”.

Raccontava come in quei giorni la rivista mettesse solo le modelle in copertina, che se qualcuno gli avesse detto che avrebbe lavorato ancora, si sarebbe sentito bene a 85 anni, “non ci crederebbe”.

Ha aggiunto. “In quel momento della mia vita, dubitavo che sarei vissuto oltre i 30 anni. Il solo pensiero mi dava speranza. non mi sono arreso. Ho continuato. Ho cercato di stare meglio. Ho fatto.’

Oh no!  Nella sua intervista, Jane ha anche parlato della sua relazione con Catherine. [L] chi era il suo tutore, mentre raccontava come alla leggendaria attrice non piacesse quando lavoravano insieme. [pictured together in the film On Golden Pond]

Oh no! Nella sua intervista, Jane ha anche parlato della sua relazione con Catherine. [L] chi era il suo tutore, mentre raccontava come alla leggendaria attrice non piacesse quando lavoravano insieme. [pictured together in the film On Golden Pond]

Tensione.

Tensione. “Non mi piaceva. Me lo ha informato. Disse che aveva imparato ad ammirarmi, ma non mi piaceva davvero. [L-R Henry Fonda, Katharine and Jane in 1981]

Fonda ha fatto il suo debutto professionale a Broadway nel 1960, diventando una delle più grandi star del cinema degli anni ’60 e ’70 con film come Barbaralla nel 1968 e Clut nel 1971.

È anche una delle attrici più pagate nella storia dei Golden Globes, avendo vinto 15 nomination durante la sua carriera, vincendo sette nomination, tra cui Tall Story nel 1962, Klutte nel 1972, Julia nel 1978 e Julia nel 1979. per il film “Tornando a casa”.

L’attrice ha anche vinto l’ormai in pensione Henrietta Award for World Favorite Film, tre volte nel 1973, 1979 e 1980.

Meditazione.

Meditazione. “In quel momento della mia vita, dubitavo che sarei vissuto oltre i 30 anni. Era il pensiero che mi riempiva di speranza. non mi sono arreso. Ho continuato. Ho cercato di stare meglio. Ho fatto’

Leave a Comment

Your email address will not be published.