Il titolo della Concacaf Champions League dei Sounders aumenta il livello di calcio di Seattle

SEATTLE – Le cose sono andate storte per i Saunders, che per quasi due ore sono stati ispirati da un mare di tifosi blu-verdi di Seattle che hanno spinto in campo il loro marchio di elettricità.

Era una storia, sembrava lo sforzo congiunto della squadra e dei suoi tifosi.

Per più di 20 anni, nessuna squadra di calcio della Major League ha vinto la CONCACAF Champions League, che comprende le migliori squadre di Stati Uniti, Canada, Messico, America Centrale e Caraibi. Ma i Saunders hanno posto fine alla siccità con forti piogge nel Pacifico nord-occidentale. Il Messico ha battuto i Pumas 3-0 mercoledì.

Quanto è stata importante la vittoria?

Prima della partita di questa settimana, il CEO di Sounders Garth Lagerway l’ha definita un’opportunità per l’immortalità del calcio.

In: video promozionale alla moda, nientemeno che l’icona in pensione dei Seahawks Marshon Lynch lo ha definito un “grande gioco (esclusivo)”. Durante la pausa di mercoledì, quando i Sounders hanno preso un vantaggio per 1-0, il commissario della MLS Don Garber è rimasto nella sua stanza al Lumen Field, fissandomi negli occhi, definendo la partita “la partita più grande della storia del campionato”.

Sin dal suo inizio nel 1996, la MLS ha cercato di diventare una lega americana di tale qualità da poter stare in piedi da sola con le potenze mondiali. Ma finora, il fallimento è stata una pratica comune per la MLS in questo torneo annuale, con le squadre rivali della Mexican League che hanno vinto gli ultimi 13 tornei Concacaf.

I Sounders hanno seppellito quei fallimenti mercoledì.

All’inizio, la partita è stata titubante, intricata nel gioco fisico, che ha costretto una coppia di giocatori chiave, Joao Paulo e Nuhou Tolo, ad andarsene con gli infortuni. Ma Seattle ha mostrato la flessibilità del suo marchio. Il portiere Stephen Frey, che è stato nominato il giocatore più costoso del torneo, ha difeso la sua difesa e Saunders ha continuato ad attaccare fino a quando l’attaccante Raul Ruidiaz ha segnato dal fondo della rete alla fine del tempo. All’80 ° minuto, Ruidias ha segnato un altro gol dopo un liscio contropiede.

Nicolas Lodeiro ha segnato il gol della vittoria all’88’ ed è corso in tribuna a festeggiare tra la rabbia dei tifosi.

La vittoria qualifica la squadra alla FIFA Club World Cup, un torneo ricco di royalties calcistiche. Il Chelsea è l’ultima squadra a vincere la Premier League. Successivamente, Liverpool o Real Madrid rappresenteranno l’Europa. Il solo fatto di essere nello stesso tabellone con quelle squadre di razza è completamente nuovo per MLS

Quindi è appropriato che i Sounders guidino la lega in questo nuovo abisso. Da quando sono entrati nella MLS on the Wave nel 2009, hanno incantato questa città ricca di calcio vincendo due Coppe MLS in quattro turni fino alla finale. Seattle ha guidato il campionato in tutte le stagioni tranne due e i fan dell’area stanno portando a Lumen la stessa energia dei Seahawks. Forse di più. Il numero record del torneo di 68.741 fan è venuto a vedere la squadra di casa giocare contro i Pumas. Mercoledì notte.

In che modo Seattle è diventata il colosso del football americano?

Non c’è un’unica risposta. Parte di ciò è la storia della città per abbracciare l’aspetto non tradizionale che descrive ancora il calcio professionistico nel contesto degli sport americani. Seattle ha dato vita a Boeing և Microsoft, Starbucks և Amazon. Ha dato al mondo il grunge rock և Quincy Jones. Jimi Hendrix è andato al liceo a tre miglia da Lumenfield. Bruce Lee stava affinando le sue abilità nelle arti marziali a breve distanza.

Una delle sue grandi opere d’arte è una scultura di troll seduta sotto un ponte. Prima delle grandi partite, è consuetudine indossarlo con una gigantesca sciarpa dei Sounders blu և verde.

L’amore per il calcio in questa città in tutte le sue forme, dai Sounders all’OL Reign della NWSL, ai college, alle leghe giovanili, è anche il risultato di un passato specifico, di una squadra specifica. North American Football League non funzionante.

Dal 1974 al 1983, quelle squadre Sounders hanno fatto parte del primo sforzo onesto e ad alto rischio per portare la competizione con sede negli Stati Uniti al calcio professionistico in questo emisfero.

Se chiedi a me, residente a Seattle che è cresciuto in quell’epoca, direi che l’amore è iniziato con un gioco in particolare.

Dall’età di 9 anni, l’ho chiamato il gioco di Pelé. Fu allora che salii su un autobus urbano per vedere questo remake originale di Sounders. La data era il 9 aprile 1976, il primo evento sportivo in assoluto nell’ormai defunto Regno.

La folla di circa 60.000 spettatori, la più grande nella storia del football nordamericano dell’epoca, guardò Seattle ospitare lo stellato New York Cosmos, guidato dal più grande giocatore di football Pelé mai visto. La perla, come la conosceva, è arrivata alla NASL per celebrare l’ultima parte della sua carriera come ambasciatore per suonare in Nord America. Non ricordo i dettagli di quell’incontro tanto quanto ricordo di essere stato venerato per essere un brasiliano flessibile e forte.

Pelé non ha deluso. Ha segnato due gol durante la vittoria per 3-1.

Il gioco stava annunciando. Questi primi giocatori di Sounders divennero rapidamente leggende locali, profondamente radicate nel tessuto della città. A quei tempi, mi sembrava che ogni classe di ogni scuola pubblica fosse visitata da un cantante. Nel 1977 i Saunders vinsero la Coppa di Lega. Hanno giocato a Portland, Oregon, a tre ore di auto a sud del full house sud, hanno perso contro Cosmos 2-1 nell’ultima partita non esibitiva mai giocata da Pelé.

“Ho ancora la sua maglietta”, ha detto Jimmy McAllister in un’intervista telefonica. Potevo quasi vedere il sorriso sul suo volto. un Seattle Defender և NASL Newbie of the Year Nel 1977, McAllister mi raccontò di come si arrabbiò con Pelé per aver chiesto la sua favolosa maglia numero 10. La leggenda obbligava. La maglia è ora rinchiusa in McAllister.

“Di tanto in tanto mi chiamano per comprare”, ha detto. Non in vendita. Certe cose valgono più dei soldi. La maglietta contiene memoria և anima.

McAlister ama le sirene moderne. Ha accolto con favore la loro unità, l’etica del lavoro e il talento in crescita. Cresciuto a Seattle, è una delle tante voci rimaste in città dopo che i loro giorni di gioco sono finiti. In questi giorni dirige uno dei migliori club di sviluppo giovanile. Molti altri rimasero per insegnare il gioco, allenarsi in cliniche, scuole superiori e college. Alcuni hanno aiutato a guidare una squadra della lega minore ormai defunta chiamata Sounders.

Hanno tenuto in vita il calcio durante i decenni successivi alla nascita della NASL և La nascita della MLS.

Mercoledì sera, circa un’ora dopo la partita, i tifosi sono rimasti al Lumen Field. Enormi parti di loro. Applausi gridati al campo di caramelle. I giocatori hanno risposto alzando la coppa d’oro della Champions League. A differenza del gioco Kingdome del 1976, l’originale Sounders contro il luccicante Cosmos stellato, questa partita non è stata memorabile a causa dell’avversario. È stato memorabile grazie ai padroni di casa, che si sono appena inseriti nella mappa internazionale. E questo, ovviamente, renderebbe Pelé, l’ambasciatore calcistico più longevo di Pelé, un po’ più orgoglioso.

Leave a Comment

Your email address will not be published.