Il saggio di Ashley Judd sulla prima festa della mamma senza Naomi

Per Ashley Judd, la festa della mamma è segnata da un assalto di dolore e ambiguità.

L’attrice ha trasmesso il suo shock e tristezza a USA Today venerdì, sei giorni dopo la perdita di sua madre, la star della musica country Naomi Jad, che si è suicidata all’età di 76 anni.

Ashley, 54 anni, inizialmente ha sottolineato che il suo cuore era “pieno di gratitudine” per ciò che sua madre aveva lasciato. “La sua educazione e tenerezza, la sua musica e la sua memoria.”

“Non avrebbe dovuto essere così”, ha scritto. “Domenica dovevo fargli visita, regalargli una scatola di caramelle vecchio stile, nostra tradizione di famiglia. Dovevamo provare una dolce gioia nella facile presenza l’uno dell’altro. “Invece, sono preoccupato.”

Ma Ashley è passata rapidamente a esprimere un’altra dimensione del suo stato emotivo indubbiamente complesso. Rabbia fiammeggiante. Perché mia madre mi ha rubato per una malattia mentale, per le ferite che aveva subito per un’ingiustizia che durava tutta la vita iniziata da ragazza. “Perché era una ragazza.”

La gravidanza involontaria di “Naomi” all’età di 17 anni l’ha portata al percorso familiare di molte madri adolescenti, inclusa la povertà e la violenza di genere”, ha continuato Ashley, alludendo alle cause profonde di queste “ingiustizie”.

La star di “Ruby in Paradise”, sua sorella Vinonna Judd, ha annunciato il 30 aprile di aver perso la “bella madre a causa di una malattia mentale”.

Naomi ha combattuto a lungo contro la depressione, apparentemente causata da ferite passate, inclusi abusi sessuali e sui minori.

Naomi Judd, Ashley Judd և Winonna Judd sul tappeto rosso.
Ashley ին Winonna Judd ha annunciato la morte della madre il 30 aprile.
WireImage:

Non era troppo lontano per Ashley che la tragedia della sua famiglia, che era già irta di salute mentale, problemi di maternità profondamente sensibili e profondamente personali, coincidesse con l’uscita di una sentenza della Corte Suprema che segnalava l’imminente fine della sicurezza garantita a livello federale aborto. .

Nel suo saggio, Ashley ha evidenziato una serie di statistiche scioccanti e inquietanti sulle donne incinte, affrontando i molti pericoli fisici e persino mortali del parto.

La più preoccupante della sua ricerca è uno studio del 2021 che ha rilevato che le principali cause di “morti legate alla gravidanza” negli ultimi 15 anni sono state “omicidio, suicidio, overdose di droga” con “violenza intima del partner”. fattore.

Va notato che non mancano le prove scientifiche che dimostrano che il trauma spesso altera drammaticamente la struttura fisica del cervello, il che può portare a molti problemi di salute mentale non correlati alla forza di volontà, all’autoregolamentazione o all’integrità morale. simulare

Per la seconda volta, Ashley ha preannunciato l’indiscutibile determinazione e flessibilità del personaggio di Naomi.

“Mia madre era una leggenda. “Era un’artista e una narratrice, ma ha dovuto combattere come l’inferno per vincere la sua mano, per guadagnarsi un posto nella storia”, ha scritto, sottolineando che Naomi “non avrebbe dovuto combattere così duramente per condividere se stessa”. regali con il mondo.”

Ashley Judd ին Winonna Judd alla cerimonia di inaugurazione della Country Music Hall of Fame.
Ashley si è unita a Wynonna il 1 maggio, quando la cantante Naomi si è unita alla Country Music of Fame Hall.
Getty Images per la musica country

In ogni caso, la tragica perdita sembrava solo rafforzare la determinazione di Ashley.

La sua narrazione si è conclusa con un accorato appello. “In questa festa della mamma, scelgo di onorare mia madre per la persona che era, madre և molto di più. E ti chiedo di rispettare tua madre, se sei abbastanza fortunato da averla. Onoralo più del suo lavoro e sacrificio. Onoralo per i suoi talenti e sogni. Onorala chiedendo un mondo in cui la maternità sia sana e salva ovunque”.

Ashley և Winnona, 57 anni, si è riunita il 1 maggio, appena 24 ore dopo la morte della madre, per celebrare l’apparizione di Winnona և Naomi alla Country Music Hall of Fame. Entrambe le sorelle hanno pianto durante la cerimonia emozionante.

Se tu o qualcuno dei tuoi conoscenti siete interessati da uno qualsiasi dei problemi sollevati in questa storia, chiamate la National Suicide Prevention Line al numero 1-800-273-TALK (8255) o scrivete a Crisis Text Line 741741.

Leave a Comment

Your email address will not be published.