Il pipistrello compie un volo record di 1.500 miglia

Una giovane femmina di pipistrello di un quarto d’oncia ha volato per più di 1.500 miglia dalla Russia alle Alpi francesi, il pipistrello più lungo mai registrato.

I pipistrelli di Natusius superano la distanza precedente stabilita da un altro individuo della stessa specie, che riempiva 1381 miglia. Dalla Lettonia alla Spagna nel 2017

I Natusius pipistrelles sono pipistrelli europei con pelliccia bruno-rossastra con un’apertura di nove pollici. Gli scienziati sapevano già che avrebbero potuto migrare per diverse centinaia di miglia, ma un nuovo record mostra che questi viaggi estremamente lunghi fanno parte del loro ciclo di vita, afferma Juan Thomas Alcalde, presidente dell’Associazione spagnola per la conservazione e la ricerca dei bastoncini a Madrid. Il volo del 2017.

“Due migrazioni di pipistrelli nella stessa direzione per più di 2.200 chilometri non sono casuali”, ha detto Alcalde in una e-mail. “C’è questo tipo di popolazione che migra per lunghissime distanze in tutta Europa”.

L’impresa del nuovo detentore del record è volata sotto il radar fino a quando Jean-François Desmett, un ecologista animale con l’Independent Animal Information Research Group (GRIFEM), è stato coinvolto negli ecosistemi montani francesi.

Desmet si è interessato quando nel 2009 Nell’autunno del 1945 venne a conoscenza di un pipistrello morto trovato in una cisterna d’acqua vicino a un villaggio vicino alle Alpi francesi. Gli abitanti del villaggio hanno fotografato il pipistrello, che era attaccato a un nastrino di alluminio con la scritta “RUSSIA”. և un numero. Ci sono voluti anni a Desmeth per trovare il ricercatore dell’Accademia delle scienze russa Denis Vasenkov, che per primo individuò l’animale nella riserva della biosfera di Darwin nella Russia nordoccidentale. (Scopri perché alcuni pipistrelli cacciano durante il giorno.)

“Solo nel marzo 2021 ho conosciuto le bande, ho potuto contattare, scambiare e scambiare con lui”, ha detto Desmett, la cui scoperta è stata recentemente pubblicata sulla rivista. Mammifero, dice l’e-mail. “Questo mi ha permesso di scoprire la possibilità che questo pipistrello si muova.”

Desmet և Alcade Entrambi credono che questi pipistrelli viaggino anche più lontano di quanto registrato in precedenza. Poiché i braccialetti non sono dotati di localizzatori GPS, i ricercatori sanno solo dove era legato il pipistrello e dove è stato trovato.

E poiché l’attuale calcolo di 1.500 miglia è la distanza in linea retta tra i due punti, è quasi certo che l’ultimo detentore del record abbia volato molto più lontano durante il suo viaggio, forse fino a 1.900 miglia, dicono.

Pipistrelli oltre confine

Dei circa 1.500 pipistrelli che Vasenkov ha catturato e legato negli ultimi 20 anni, questa straordinaria femmina è l’unica trovata e tornata dal paese.

“Era una notizia molto eccitante”, ha detto in una e-mail Vasenkov, che sta studiando la migrazione dei pipistrelli in Russia. “L’abbiamo verificato più volte sulle mappe perché era difficile da credere, nonostante sapessimo che le migrazioni a lungo termine erano comuni per questa specie”.

I pipistreli di Natusius di solito trascorrono le loro estati riproducendo nell’Europa nord-orientale prima di migrare a sud-ovest per svernare nei mesi più freddi. La specie preferisce svernare in edifici di superficie o alberi, il che significa che richiede un clima più caldo rispetto ai pipistrelli che svernano in grotte o altri ambienti interni. (Leggi di più sui superpoteri dei pipistrelli).

La femmina di un anno probabilmente ha abbracciato le rive del Mar Baltico di notte, fermandosi per catturare mosche, altre prede di insetti e aree di sosta come buchi e fessure degli alberi o nidi, ha detto Desmet.

Vasenkov sospetta che la femmina abbia continuato a volare alla ricerca di temperature più calde, per cui si è trovata nelle Alpi francesi in autunno e ha incontrato la sua morte prematura e inspiegabile. Anche lui può essere semplicemente perso.

Futuro incerto

Sebbene i pipistrelli costituiscano quasi un quinto della biodiversità del pianeta, secondo il 2020 più della metà delle specie conosciute ha popolazioni sconosciute o in declino. Cronaca di Accademia delle scienze di New York. Sapere di più sulla migrazione dei pipistrelli, così come sulle barriere al loro movimento, può aiutare a preservarli, affermano gli esperti.

In Europa, le popolazioni di Nathusius pipistrelle sono considerate stabili և, forse anche in crescita in alcune parti settentrionali, ma spesso vengono trovate morte vicino ai parchi eolici, afferma Alkalde. I mammiferi muoiono a causa di una collisione delle pale o di una condizione chiamata barotrauma, quando la pressione dell’aria cambia improvvisamente vicino alle pale della turbina eolica, facendo sanguinare i pipistrelli.

“I parchi eolici sono relativamente nuovi, l’energia eolica sta attualmente crescendo molto rapidamente nella maggior parte dell’Europa”, ha affermato Alkalde. L’utilizzo di questa fonte di energia pulita nella regione è aumentato del 18% dal 2020 al 2021, una cifra ancora lontana dall’obiettivo auspicato dall’Europa.

“Ci aspettiamo un calo della popolazione migratoria di pipistrelli nel prossimo futuro”, ha affermato Alkalde. Ciò è particolarmente vero perché i pipistrelle di Natusius crescono lentamente, allevando solo un cucciolo all’anno durante la loro vita di 13 anni. Altri pipistrelli affrontano sfide simili.

Ma il futuro di questi piccoli viaggiatori non è affatto male. Alkalde indica esperimenti che dimostrano che le turbine eoliche possono cambiare il loro programma di lavoro mentre i pipistrelli migrano, un intervento che può ridurre la mortalità.

Tali misure, dice, “dovrebbero essere eseguite in tutti i parchi eolici con la morte di pipistrelli prima che sia troppo tardi”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.