Il costo di una centrale nucleare in Georgia è ora stimato fino a 30 miliardi di dollari

ATLANTA (AP) – Si stima che una centrale nucleare in costruzione in Georgia costerà ai proprietari oltre 30 miliardi di dollari.

Il rapporto finanziario di uno dei proprietari di venerdì ha chiaramente portato al costo dell’impianto di Vogtli vicino ad Augusta, portando il suo valore totale a 30,34 miliardi di dollari.

Ciò non include i 3,68 miliardi di dollari che l’appaltatore originario, Westinghouse, ha pagato ai proprietari dopo il fallimento, portando il costo totale a oltre 34 miliardi di dollari.

Vogtle è l’unica centrale nucleare in costruzione negli Stati Uniti e i suoi costi potrebbero impedire ad altre società di costruire tali impianti.sebbene generino elettricità senza emissioni da emissioni di carbonio che cambiano il clima.

L’ultimo aumento di bilancio dell’Autorità municipale georgiana per l’energia elettrica non è stata una sorpresa dopo che il 3 marzo il principale proprietario Georgia Power Co. ha annunciato di aver superato i 920 milioni di dollari di ritardi. Georgia Power costa solo il 45,7% dell’impianto. Significa che le cooperative և utilities, proprietarie della maggior parte del progetto per i due reattori, aggiorneranno ulteriormente le proprie previsioni finanziarie.

MEAG, che possiede il 22,7% delle utility elettriche di Vogtle, ha aumentato la sua previsione di costo totale, comprese le spese in conto capitale e gli oneri finanziari, a 7,8 miliardi di dollari, rispetto ai 7,5 miliardi di dollari dell’anno precedente.

Oglethorpe Power Corp., che fornisce elettricità a 38 cooperative georgiane, possiede il 30% di Vogtle. A marzo ha aumentato i suoi piani di spesa da $ 250 milioni a $ 8,5 miliardi.

La città di Dalton, che possiede l’1,6%, ha un valore di 240 milioni di dollari nel 2021. Non ha rilasciato un aggiornamento pubblico.

La Florida Jacksonville Utilities, così come alcune altre società di servizi pubblici dell’Alabama della Florida, devono acquistare energia dall’impianto.

Approvato nel 2012, il costo del terzo e quarto reattore è stato stimato in 14 miliardi di dollari, con la prima elettricità generata nel 2016. Il terzo reattore dovrebbe ora essere operativo nel marzo 2023 e il quarto reattore sarà operativo nel mese di dicembre. 2023

La Southern Power Co., con sede ad Atlanta, di proprietà di Georgia Power, sta addebitando quote in eccesso delle sue spese come perdita per gli azionisti, affermando che è improbabile che la Georgia Public Service Commission approvi i 2,6 milioni di clienti di Georgia Power per aggiungere denaro ai conti. Tuttavia, Oglethorpe, MEAG և Dalton non hanno azionisti, il che significa che i clienti sono completamente a corto di personale.

I clienti di Georgia Power, come alcuni clienti di Oglethorpe, pagano già per Vogtle.

Per tutelarsi, gli altri proprietari hanno firmato un contratto con Georgia Power nel 2018, in cui si afferma che se i costi raggiungono un certo punto, gli altri proprietari possono decidere di congelare i propri costi a quel livello. Georgia Power avrà una quota maggiore dei reattori a un costo maggiore.

Oglethorpe vuole tagliare i costi di 8,1 miliardi di dollari vendendo il 2% del reattore a Georgia Power, con Georgia Power che paga 400 milioni di dollari in più. Venerdì MEAG ha dichiarato di voler congelare le proprie spese, ma non ha detto quanto stesse cercando di trasferire a Georgia Power.

South ha ammesso di aver pagato almeno 440 milioni di dollari in più per coprire le spese di altri proprietari, dicendo che 460 milioni di dollari sono discutibili.

Georgia Power contesta la soglia di costo alla quale dovrebbe sostenere il peso maggiore, affermando che non dovrebbe pagare i costi aggiuntivi di altri proprietari derivanti da COVID-19. I proprietari sono in trattative per dirimere le loro divergenze.

“La condivisione dei costi è inevitabile, ma fino a quando le parti non raggiungeranno un accordo, Oglethorpe continuerà a pagare la sua intera quota dei costi di costruzione, come pagato da Georgia Power, ma lo farà in base a un reclamo contrattuale”, ha affermato a marzo l’esecutivo di Oglethorpe Il regista Mike Smith.

Tutti i proprietari hanno votato a favore della continuazione della costruzione il 25 febbraio. Inoltre, i proprietari riferiscono che la Commissione di regolamentazione nucleare degli Stati Uniti a marzo ha completato ulteriori ispezioni dei problemi di cablaggio nel terzo reattore e ha firmato che sono stati rilevati problemi a novembre. risolto riportando il reattore alla sua modalità di test di avviamento meno intensivo.

___

Segui Jeff Amy su Twitter http://twitter.com/jeffamy:.

Leave a Comment

Your email address will not be published.