Il carburante è un problema per aziende e consumatori. Perché i prezzi sono così alti?

I prezzi del gas in una stazione di servizio a San Mateo, in California, il 10 maggio 2022.

Liu Guangua |: Servizio di notizie in Cina | Immagini Getty:

L’aumento dei prezzi della benzina non può mancare, է è nella mente dei consumatori, poiché i grandi cartelloni pubblicitari dicono che il gas ora costa $ 4 o $ 5 e, in alcuni luoghi, più di $ 6 al gallone.

Con prezzi da record, gli americani stanno subito sentendo gli effetti della pompa. Ma anche i prezzi più elevati del carburante sono un vantaggio per l’economia in generale, tranne per il fatto che i consumatori stanno spendendo meno soldi. L’aumento dei prezzi del carburante, in particolare il carburante diesel, significa che tutto ciò che viene trasportato su camion, treno o barca ne risente.

La spesa energetica ha contribuito in modo determinante a decenni di elevata inflazione, che mostra quando i prezzi di tutti i tipi di beni e servizi stanno aumentando.

“L’energia è, in un certo senso, la coda di un cane”, ha detto mercoledì Bob McNally, presidente del Rapidan Energy Group, al Power Lunch della CNBC.

“Il diesel è davvero un carburante economico. È la fonte dell’economia, dei trasporti, in alcuni casi dell’energia, quindi è davvero radicata nell’attività economica, si raffina attraverso molti beni e servizi. ”

Perché i prezzi del carburante sono così alti?

L’aumento dei prezzi della benzina è dovuto principalmente all’aumento del prezzo del petrolio. L’invasione russa dell’Ucraina è l’ultimo catalizzatore per aumentare i prezzi del petrolio, ma i prezzi si stanno già muovendo in vista della guerra.

Anche prima del Covid, i produttori di energia stavano tagliando gli investimenti – progetti meno redditizi a prezzi più bassi – sotto la pressione degli azionisti istituzionali che chiedevano rendimenti più elevati.

I produttori hanno quindi ridotto la produzione durante l’epidemia, quando la necessità di prodotti petroliferi è caduta dal precipizio. Le persone non andavano da nessuna parte, le attività commerciali erano chiuse, fino a quel momento era necessario meno carburante. La domanda è scesa così inaspettatamente che il West Texas Intermediate, il benchmark petrolifero statunitense, è stato scambiato in territorio negativo per un breve periodo.

Da allora, le fattorie hanno riaperto, la produzione è ripresa, le persone tornano a guidare e volare. Ciò ha portato a un aumento della domanda, un mercato petrolifero sempre più denso iniziato lo scorso autunno. A novembre, il presidente Joe Biden ha utilizzato riserve petrolifere strategiche in uno sforzo concertato con altri paesi, tra cui India, India e Giappone, per cercare di calmare i prezzi. Ma il sollievo non durò a lungo.

L’invasione russa dell’Ucraina a fine febbraio ha scosso il già fragile mercato energetico.

Il petrolio statunitense ha raggiunto il livello più alto dal 7 marzo 2008, raggiungendo i 130 dollari al barile. La Russia è il più grande esportatore mondiale di prodotti petroliferi e l’Unione europea fa affidamento su di essa per il gas naturale. Mentre gli Stati Uniti, il Canada e altri paesi hanno vietato l’importazione di petrolio russo subito dopo l’invasione, l’Unione Europea ha affermato che non potrebbe farlo senza conseguenze dannose.

Il blocco sta ora cercando di elaborare un sesto round di sanzioni contro la Russia, compreso il petrolio, che l’Ungheria sta respingendo.

Da allora, il petrolio si è ritirato dai suoi livelli elevati dopo l’invasione, ma rimane ancora sopra i 100 dollari. Per contestualizzare quel numero, all’inizio del 2022 il prezzo di un barile di petrolio ha raggiunto i 75 dollari, mentre l’anno scorso il prezzo era più vicino a 63 dollari.

Di conseguenza, il rapido aumento dei costi del petrolio e del carburante è un grattacapo per l’amministrazione Biden, che ha invitato i produttori a spingere di più. Da un lato, le compagnie petrolifere sono riluttanti a trivellare dopo aver promesso agli azionisti la disciplina del capitale. I leader, d’altra parte, dicono che anche se vogliono spingere di più, semplicemente non possono. Affrontano gli stessi problemi che affliggono l’intera economia, compresa la carenza di manodopera, l’aumento dei prezzi delle materie prime e la sabbia, che sono fondamentali per interrompere la produzione.

I prezzi del petrolio sono più della metà del prezzo finale di un gallone di benzina, ma questo non è l’unico fattore. Anche le tasse, i costi di distribuzione e di elaborazione incidono sui prezzi.

La capacità di filtraggio limitata inizia a giocare un ruolo più importante. Il riciclaggio è il passaggio chiave per trasformare il petrolio greggio in una merce quotidiana utilizzata da consumatori e aziende. Il numero di barili di petrolio che le raffinerie possono processare è diminuito dall’epidemia, soprattutto nel nord-est.

Allo stesso tempo, l’esportazione di prodotti petroliferi dalla Russia è soggetta a sanzioni, il che costringe l’Europa a cercare fornitori alternativi. Le raffinerie operano quasi a pieno regime, la diffusione del crack diesel (la differenza tra il costo della raffinazione del petrolio e il prezzo di vendita dei loro prodotti) è ormai a livelli record.

Tutto questo fa salire i prezzi del gas. Il prezzo medio nazionale per un gallone di gas giovedì, secondo l’AAA, ha raggiunto un record di $ 4.589, rispetto ai $ 3.043 in questo periodo dell’anno scorso. I numeri non sono adeguati all’inflazione.

Ogni stato ora riceve per la prima volta una media record di oltre $ 4 per gallone, mentre la media dello stato della California ora supera $ 6.

Anche i prezzi del carburante diesel sono in aumento. Mercoledì i prezzi al dettaglio del carburante diesel hanno raggiunto il record di 5.577 dollari al gallone, in aumento del 76% rispetto all’anno precedente.

In totale, le famiglie ora spendono $ 5.000 all’anno per la benzina, secondo Yadeni Research, rispetto ai $ 2.800 di un anno fa, ha affermato la società.

In che modo i prezzi del carburante influiscono sulle aziende?

I cali su larga scala della domanda dovuti ai prezzi elevati del gas potrebbero non essere ancora iniziati, ma con l’aumento dei costi del carburante, gli effetti si fanno sentire in tutta l’economia. Prezzi più alti alla pompa significano meno soldi spesi nelle tasche dei consumatori. Significa anche aumentare i costi per le aziende, che in futuro saranno trasferiti in parte o in tutto ai consumatori.

Target è una delle aziende che lotta con costi più elevati. Le azioni della catena sono aumentate del 25% mercoledì, il giorno peggiore dagli utili di Target nel 1987, quando ha avvertito di pressioni inflazionistiche.

“Non ci aspettavamo i rapidi cambiamenti che abbiamo visto negli ultimi 60 giorni. “Non ci aspettavamo un aumento dei costi di trasporto e trasporto, come è successo quando i prezzi del carburante sono saliti ai massimi storici”, ha affermato Brian Cornell, CEO di Target. La richiesta di profitto trimestrale della società mercoledì.

Ha detto alla CNBC che i costi del carburante più elevati ammonterebbero a circa $ 1 miliardo in più durante l’anno fiscale. [Target] non aveva previsto».

Commenti simili sono stati fatti dai dirigenti di Walmart. «[F]”I costi del petrolio sono aumentati nel corso del trimestre, più velocemente di quanto siamo stati in grado di superare, creando un problema dispendioso in termini di tempo”, ha affermato Doug McMillon, amministratore delegato di Walmart, martedì come richiesta di profitto per il primo trimestre di un rivenditore. “Gli Stati Uniti sono migliori di quanto ci aspettassimo”. McMilon ha aggiunto che la società ha fatto “progressi nel trimestre, adeguando i prezzi all’aumento dei costi”.

I leader di Tractor Supply hanno notato che il costo delle importazioni nazionali è aumentato “in modo significativo” nell’ultimo anno e si aspettano che queste tendenze continueranno per tutto il 2022.

«“Il costo della spedizione dei contenitori all’estero è più che raddoppiato rispetto ai tassi pre-epidemici. Il costo del carburante è circa una volta e mezzo superiore rispetto a un anno fa”, ha affermato Amazon in un aggiornamento trimestrale.

I dirigenti di Monster Beverage affermano che la società ha registrato un “aumento significativo del valore delle vendite rispetto al primo trimestre del 2021, principalmente a causa dell’aumento dei costi di trasporto e carburante”.

Anche l’industria aerea sta risentendo dell’aumento dei prezzi del carburante per aerei, in particolare sulla costa orientale.

Southwest Air ha affermato di aver assistito a un “aumento significativo dei prezzi di mercato del carburante per aerei” nell’ultimo trimestre, mentre il CEO di United Scott Kirby ha dichiarato alla CNBC che se i prezzi attuali del carburante per aerei fossero stati mantenuti, costerebbe alla compagnia aerea $ 10 miliardi in più rispetto a 2019.

Bob Bisterfeld, CEO di CH Robinson, ha riassunto così: “La sfida che dobbiamo affrontare è, in effetti, l’aumento del prezzo record del carburante diesel, che ha un tale impatto sul costo complessivo della spedizione”, ha affermato. Mercoledì su “Closing Call” della CNBC.

Per contestualizzare la crescita, ha affermato che il vettore dovrebbe ora pagare circa $ 1.000 in più rispetto allo scorso anno per il carburante per spostare le merci da Los Angeles alla costa orientale.

“Si tratta di una reale pressione sui costi dell’inflazione”, ha detto.

C’è qualche schiarimento visibile?

Gli esperti affermano che la distruzione della domanda o il livello al quale i prezzi elevati influiscono sul comportamento dei consumatori potrebbe essere l’unica cosa che può frenare la crescita della benzina.

John Kildaf, partner di Again Capital, afferma che la media nazionale di $ 5 per l’intensa stagione di guida va dal Memorial Weekend al 4 luglio.

“Lo fa! [the national average] “Dobbiamo andare più in alto”, ha detto mercoledì al programma “Squawk on the Street” della CNBC. “La scorsa settimana abbiamo visto che la domanda di benzina è salita a quello che di solito è il livello estivo… qui c’è più rialzo”, ha detto.

Kildaf ha evidenziato due fattori principali che stimolano la domanda nonostante i prezzi elevati. Mantenere la domanda dopo un’epidemia Un mercato del lavoro forte, il che significa che le persone pagheranno per ciò di cui hanno bisogno per ottenere il proprio lavoro.

D’altra parte, Andy Lipow, presidente di Lipow Oil Associates, ha affermato di pensare che la media nazionale raggiungerà $ 4,60-4,65.

Ha notato che la vendita di azioni ha ridotto i futures sulla benzina, il che potrebbe portare ad alcuni ritardi temporanei per i consumatori di pompe.

Ma il petrolio è utilizzato anche in molti beni di consumo, in particolare nella plastica, il che significa che anche se i prezzi del gas si bloccano temporaneamente, i costi per l’intera economia possono rimanere elevati se il petrolio rimane alto.

McNally di Rapidan ha affermato che al momento sarebbe necessaria una recessione per frenare l’inflazione delle materie prime. “Non è una buona previsione, ma [gas prices] “Dobbiamo solo andare più in alto, perché non c’è ancora alcun segno di una reale capitolazione della domanda; andranno più in alto finché non accadrà”, ha detto.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *