Il capo della NASA afferma che gli affari di spesa sono una “piaga” per l’agenzia spaziale

Ingrandire / L’amministratore della NASA Bill Nelson è stato avvistato nella quarta sala di tiro durante il lancio di un razzo CreX-4 sulla missione Crew-4 ad aprile, che trasportava la navicella spaziale Crew Dragon della compagnia.

Di Joel Kowski / NASA Getty Images

L’amministratore della NASA Bill Nelson è apparso davanti alla sottocommissione per gli stanziamenti del Senato degli Stati Uniti martedì per discutere la richiesta di budget della NASA per il prossimo anno fiscale. Poi ha sganciato la bomba in modo del tutto inaspettato.

Dopo le sue osservazioni di apertura, a Nelson è stato chiesto quale fosse secondo lui la più grande minaccia all’obiettivo della NASA di atterrare sulla Luna entro il 2025. Nelson ha risposto che l’agenzia aveva bisogno di concorrenza nel suo programma per sviluppare un sistema di atterraggio umano. In altre parole, voleva che il Congresso sostenesse la richiesta di finanziamento della NASA per un secondo atterraggio accanto a un veicolo SpaceX Starship.

Ma Nelson non si limitava a questo. Ha detto che il Congresso dovrebbe finanziare questo contratto di atterraggio a un prezzo fisso, che paga alle aziende solo quando raggiungono i punti chiave. Questo meccanismo contrattuale è relativamente nuovo per l’agenzia spaziale, che tradizionalmente utilizza contratti “plus-plus” per progetti di sviluppo su larga scala. Tali ricompense pagano agli appaltatori i loro costi più una commissione.

“Penso che questo sia un programma che può portarci valore competitivo”, ha detto Nelson dei contratti a prezzo fisso. “Lo fai con spirito competitivo. Lo rendi più economico, և ci consente di allontanarci da tutto ciò che ci ha afflitto in passato, che è un contratto a costo maggiorato, և passare a un prezzo di contratto esistente. »:

Questo commento è stato più notevole di Nelson, un ex senatore che ha parlato con i suoi ex colleghi nella sottocommissione per il commercio, la giustizia, la scienza e le agenzie correlate. Quando era senatore degli Stati Uniti, Nelson era l’architetto principale del razzo Space Launch System, finanziato da una serie di contratti redditizi dal 2011.

Qualche storia

Il razzo SLS è diventato un poster per i critici della NASA, che affermano che l’agenzia è diventata un “programma di lavoro”. Nell’ambito del progetto, più di un decennio fa, i grandi appaltatori che lavoravano a un progetto di space shuttle, tra cui Boeing e Northrop Grumman, sono passati senza problemi da contratti di costo per veicolo a contratti simili per razzi SLS.

Da allora, il progetto si è trasformato in un pasticcio gonfiato. Il razzo SLS è in sviluppo da 11 anni, compresi i sistemi a terra, e ha raccolto oltre 20 miliardi di dollari in premi per gli appaltatori. Quando i responsabili politici hanno annunciato per la prima volta il missile SLS, hanno respinto l’idea che fosse un piano per mantenere redditizi gli appaltatori di navette. Piuttosto, hanno affermato che poiché SLS utilizzava “apparecchiature legacy” come i motori principali dello space shuttle, come gli amplificatori montati lateralmente, lo sviluppo sarebbe stato più veloce ed economico.

Era vero il contrario. Tuttavia, con il senatore di Nelson Kay Bailey Hutchison, una generazione di senatori statunitensi ha intrapreso questi costosi progetti, poiché forniscono lavoro in tutti i 50 stati.

Spedito in commercio

Ma ora Nelson sembra essere cambiato. Dopo la sua candidatura per diventare amministratore dell’Agenzia Spaziale all’inizio del 2021, Nelson ha notato che SpaceX aveva inviato cinque persone nel volo spaziale Crew Dragon, tre delle quali hanno trasportato astronauti della NASA sulla Stazione Spaziale Internazionale. Nello stesso periodo, ha visto la data di lancio del razzo SLS dalla fine del 2021 all’inizio del 2022 fino alla fine dell’estate o al massimo all’autunno del 2022.

Il Congresso è stato a lungo critico nei confronti del programma Commercial Crew della NASA, che ha sostenuto la creazione di veicoli spaziali Crew Dragon e Boeing Starliner con contratti a costo fisso. Ma i risultati sono difficili da ignorare ora. Circa quanto speso dalla NASA anno: Con lo sviluppo dei razzi SLS, la NASA è stata in grado di supportare lo sviluppo del Crew Dragon acquistando un totale di sei missioni verso la stazione spaziale. Anche il successo di Crew Dragon è arrivato in un momento opportuno. Mentre la Russia minaccia di ritirarsi dal supporto spaziale, la NASA ha mezzi di trasporto indipendenti.

“Il vecchio cavallo per fare le cose costa sempre denaro”, ha detto Nelson in un’audizione martedì. “E a causa della concorrenza di cui stavamo parlando, siamo passati a un prezzo fisso”.

Nelson ha ovviamente apportato modifiche significative all’utilizzo dei contratti plus-cost per i progetti di sviluppo della NASA. Al momento non si sa cosa farà dopo aver lasciato il posto.

Potrebbe spiegare perché i contratti a più costi che ha aiutato a costruire l’ingegneria missilistica S SLS della navicella spaziale Orion dovrebbero essere gli ultimi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.