I passeggeri ebrei accusano Lufthansa di discriminazione dopo il divieto di volo

Quando si carica un’azione articolo del patto

Diversi viaggiatori ebrei affermano che Lufthansa li ha discriminati quando la scorsa settimana ha bloccato un volo che collegava più di 100 persone nella città tedesca di Francoforte, spingendo un membro del parlamento tedesco ad avviare un’indagine. A circa 30 persone è stato permesso di salire a bordo del volo, mentre un gruppo di passeggeri, molti dei quali indossavano cappelli ebrei ultra-ortodossi o rumori ebraici, ha dovuto cambiare l’organizzazione del viaggio.

Un video girato in aeroporto mostra un dipendente Lufthansa che dice al passeggero che a tutti i clienti ebrei in arrivo con un volo da New York è stato vietato di volare a Budapest perché le celebrità ebree si sono rifiutate di rispettare i mandati delle maschere della compagnia aerea e altre regole di prima classe. viaggiare. Molti dei viaggiatori ebrei che hanno ordinato i voli si sono recati in un piccolo villaggio, il memoriale annuale di un rabbino morto 97 anni fa.

“Se le accuse si rivelano vere, ci deve essere una rappresaglia”, ha detto lunedì al Washington Post Marlene Schոնnberger, membro del Partito dei Verdi tedesco, in una e-mail. Schoenberger ha il compito di combattere l’antisemitismo.

“Escludere gli ebrei dalla fuga, perché erano conosciuti come ebrei, è uno scandalo. “Mi aspetto che le aziende tedesche in particolare siano consapevoli dell’antisemitismo”. dice in un tweet condividendo un servizio del quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung.

I viaggiatori proibiti hanno iniziato il loro viaggio il 4 maggio dall’aeroporto internazionale John F. Kennedy. David Landau, 49 anni, di Brooklyn, stava viaggiando in business class con sua moglie sul volo 401. Secondo Landau, il pilota ha dichiarato che gli assistenti di volo erano delusi dai passeggeri che si erano rifiutati di rispettare l’obbligo della mascherina, con le persone che bloccavano le cucine per pregare. Il pilota ha avvertito che coloro che non obbediscono all’equipaggio avranno problemi con il loro volo di collegamento, ha detto Landau.

Mentre i principali vettori statunitensi hanno rinunciato all’obbligo delle maschere, la Lufthansa tedesca sta esortando i passeggeri e l’equipaggio a indossare maschere mediche durante i voli.

I passeggeri che hanno parlato con The Post hanno detto che quando hanno raggiunto il loro gate a Francoforte, hanno notato circa due dozzine di poliziotti. La polizia federale dell’aeroporto di Francoforte ha affermato in una lettera che la loro presenza era “preventiva”, che nessuno era stato arrestato dal volo iniziale perché gli agenti non potevano identificare i passeggeri che violavano le regole. Il portavoce della Lufthansa, Tal Muskal, ha affermato di non sapere chi avesse deciso di vietare ai passeggeri il volo in coincidenza.

Un video pubblicato online dal blog di viaggi DansDeals descrive una spiegazione dell’agente di gate Lufthansa fornita in una dichiarazione quando il volo è partito senza tre quarti dei suoi passeggeri. “Devo cancellarti su questo volo”, disse l’agente. “Sai perché era così.”

https://www.youtube.com/watch?v=lhErdk5Hrf0:

Un altro video pubblicato da DansDeals mostra il regista Yitzhak Halpern che parla con un dipendente Lufthansa del servizio clienti. Halpern indossava una lunga polo scura con una sciarpa o un berretto.

“Indossavo sempre una maschera”, ha detto Halpern nel video. “Perché li ho pasticciati?”

“Tutti devono pagare per una coppia che non ha seguito le regole della maschera”, ha detto un portavoce della Lufthansa senza nome. “Sono stati gli ebrei a causare i guai”.

Halpern, 45 anni, di Long Island, i cui nonni erano sopravvissuti all’Olocausto, disse a sua moglie che votare per tutti gli ebrei era “orribilmente” antisemita.

“Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione [the same] “Se fossi africano o polacco”, ha detto.

https://www.youtube.com/watch?v=QtiWafk6dpI:

Halpern, che era seduto in una fattoria con sua figlia di 16 anni su un volo da New York a Francoforte, ha detto di aver visto le scorte rimproverare tre persone per essersi rifiutate di indossare maschere. Uno era un uomo con un berretto da baseball che Halpern sapeva essere ebreo attraverso la comunità, e l’altro era un uomo, una donna, seduto insieme e che parlava tedesco.

Le guide dicono che dozzine di uomini ebrei stavano pregando la mattina quando la scrivania Lufthansa ha iniziato a chiamare con i nomi di alcune delle guide. La scena si è accesa dopo l’annuncio che gli altri passeggeri non sarebbero stati inclusi nel volo և i passeggeri hanno appreso di essere stati banditi dalla compagnia aerea quel giorno. “Era solo caos”, ha detto Moshe Klinger, 35 anni, che stava viaggiando sul fiume Toms, nel New Jersey, con quattro fratelli. “Avevamo un limite di tempo”.

Un uomo chiamato alla scrivania, il 23enne Elchanan Rosen di New York, portava ancora sulle spalle il suo talismano o scialle da preghiera, avvolto in un cinturino di pelle Tefillin.

Rosen ha detto di aver viaggiato in prima classe utilizzando voli frequenti da JFK a Francoforte, ma aveva un biglietto a pagamento separato per il volo da Francoforte a Budapest. Ha detto che gli è stato chiesto se faceva parte di un gruppo. “Ho detto. “No io non sono. “Vado nello stesso posto dove vanno loro, ma ho ordinato il biglietto da solo”, ha detto. “Ho provato a parlare con loro, ma nessuno ha parlato con me.”

“Non credo che si chiami Rosen [the agent] “Sapeva che ero un ebreo ortodosso”, ha detto Rosen, prima di vedermi.

Martedì Lufthansa ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che il divieto di volo dovrebbe essere limitato ai passeggeri non conformi. “Ci scusiamo con tutti i passeggeri che non hanno potuto lasciare questo volo, non solo per il disagio causato, ma anche per la violazione, per l’impatto personale”, si legge nella nota. La compagnia aerea afferma che sta “esaminando i fatti e le circostanze della giornata” e che “affronterà i passeggeri feriti per comprendere meglio le loro preoccupazioni”.

“Quello che è successo non è in linea con le politiche o i valori di Lufthansa”, afferma la dichiarazione. “Noi abbiamo tolleranza zero per il razzismo, l’antisemitismo, ogni tipo di discriminazione”.

Halpern ha detto che una guardia di sicurezza era di stanza lì prima del suo arrivo. “Non appena ha riconosciuto che facevo parte di quel gruppo, mi ha detto che non potevo andare al banco del servizio clienti”, ha detto. Invece, Halpern ha pagato $ 800 a persona per i biglietti della LOT Polish Airlines per Vienna. Il suo gruppo ha poi preso un taxi fino al confine per incontrare gli autobus che li avrebbero portati al loro villaggio, arrivando con 10 ore di ritardo e saltando la cerimonia.

Rosen ha riprogrammato il volo di Lufthansa per Vienna. Ha detto che gli era stato detto che doveva pagare 11 euro per la differenza tariffaria perché il suo volo era stato cancellato.

Gershon Neustadt, un residente di Brooklyn di 40 anni che stava viaggiando con un amico, ha detto di aver ordinato un biglietto Lufthansa da $ 730 per Vienna online dopo che il servizio clienti ha detto che non poteva aiutare. Poi è andato al memoriale. Tuttavia, quando ha cercato di tornare a casa il giorno successivo, gli è stato detto che il suo biglietto non era valido perché non aveva effettuato l’intero volo di partenza. Gli è costato $ 1.100 per un nuovo posto di ritorno su Lufthansa.

Klinger, il nipote dei sopravvissuti all’Olocausto, ha rotto con suo fratello quando hanno deciso di aspettare un volo per Vienna per proseguire verso il memoriale. Ha detto che era la prima volta nella sua vita che si sentiva apertamente discriminato. “Ho dovuto lasciare Francoforte. “C’erano cattive vibrazioni, cattiva energia”, ha detto. “Sono semplicemente saltato dentro e ho detto: ‘Fammi uscire di qui per la mia salute mentale.’

Ha trascorso 36 ore in Israele, poi è volato a casa.

Leave a Comment

Your email address will not be published.