I medici del Minnesota consigliano i genitori che sono carenti di latte artificiale

La mancanza di latte artificiale preoccupa i genitori in tutto il paese.

Ad aprile, il 40 per cento del latte artificiale negli Stati Uniti è stato esaurito. È attribuito a problemi di filiera կամ il ritiro volontario di tre noti marchi: Similac, Alimentum և EleCare.

La Casa Bianca lunedì ha affrontato la questione, affermando che la FDA sta lavorando con i produttori di formule per aiutare ad aumentare la produzione.

“Quello che stanno cercando di fare in breve è aumentare l’offerta lavorando con un certo numero di produttori per assicurarsi che i tipi di formule che ricordano possano aiutare a garantire che sia sugli scaffali”, ha affermato la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki.

L’assenza è stressante per i genitori del Minnesota, inclusa Elena Borak. Vive a Colonia e lunedì ha festeggiato il primo compleanno di sua figlia.

“Se fosse stato l’anno scorso quando è nato, non so cosa avremmo fatto”, ha detto Borak.

Ha spiegato che hanno iniziato ad acquistare alcune scatole in più quando sono andati al negozio mesi fa per precauzione quando c’erano segni di una possibile carenza. Presto si recarono in altre comunità per cercare di acquistarlo.

“Devi andare in Minnesota, devi andare da qualche parte più vicino alle città”, ha spiegato.

Borak si è rivolto a Internet perché la formula era difficile da trovare.

“Ho pensato, ‘Oh, lo ordinerò solo online’, perché se non lo troviamo su Target, posso semplicemente ordinarlo”, ha detto. “Ha funzionato due o tre volte, poi all’improvviso, penso sia stato il mese scorso, sono andato online per ottenerlo, non c’era niente. Quindi ero un po’ nervoso. Abbiamo contato quello che ci resta, sembra che siano circa tre settimane”.

Fortunatamente, suo padre ha trovato una scatola in vacanza in Florida. Ha detto che ora sperano che li salverà dato che possono preparare il latte intero alla loro figlia.

“Non riesco davvero a immaginare cosa accadrebbe se avessimo un bambino di pochi mesi”, ha detto Borak. “È incredibile. Cioè, qualcosa deve essere scoperto”.

I medici incoraggiano i genitori a cercare aiuto se non riescono a trovare una formula.

“Penso che questo sia un problema così difficile per le famiglie”, ha affermato il dottor Jiji Chaula, direttore della pediatria generale pediatrica nel Minnesota.

Consiglia ai genitori che possono passare a un’altra marca di latte se la loro scelta principale non è disponibile.

“La maggior parte delle formule, infatti, hanno la stessa composizione; possono essere facilmente modificate avanti e indietro”, ha affermato il dottor Chavla. “Non è la nostra prima scelta, la nostra prima preferenza, ma è molto meglio di qualsiasi altra opzione appena nata”.

Avverte i genitori di non annaffiare la formula per farla durare più a lungo. Secondo il Dr. Chavla, l’aumento della quantità di acqua può causare squilibri nutrizionali e causare seri problemi di salute.

Inoltre, i genitori non dovrebbero sostituire il latte con un’altra formula, né dovrebbero provare a produrre la propria formula.

“Il latte artificiale è molto specializzato”, ha detto. “Come individuo, non puoi abbinare le giuste calorie, i giusti nutrienti che sono davvero necessari affinché i bambini crescano e prosperino. Incoraggiamo davvero i genitori a contattare quando non riesci a trovare una formula. ”

Il dottor Eric Bart, pediatra dell’Alina Health Clinic di Ramsey, ha detto a 5 NOTIZIE EYEWTINESS che i neonati possono sviluppare squilibri metabolici o elettrolitici se vengono nutriti con una formula fatta in casa.

“Più a lungo usi la formula fatta in casa, maggiore è il rischio che se qualcosa fallisce, avranno problemi”, ha detto.

Bart ha detto che questa è la peggiore carenza del suo genere da quando ha iniziato a praticare la medicina.

Concorda sul fatto che è normale che i genitori provino una formula nuova di zecca a meno che il loro bambino non abbia un’allergia o una condizione di salute che richieda un tipo specifico.

“Il problema sorge se il bambino ha un’allergia al latte, una vera allergia o una condizione di salute che richiede che abbia una formula davvero specializzata”, ha spiegato. “Ma la stragrande maggioranza dei neonati può prendere quello che c’è nel cassetto”.

Consiglia ai genitori di scegliere il tipo di formula che più si avvicina a quello che sta consumando il loro bambino.

“Il più vicino a ciò a cui sei abituato, a ciò a cui è abituato il bambino, è sicuramente una buona idea, ma c’è un detto. “Qualsiasi porto nella tempesta.” “Beh, in tal caso, puoi prendere ciò che è disponibile”, ha detto Bart.

Entrambi i medici consigliano ai genitori di chiedere aiuto al loro pediatra se non riescono a trovare la formula per il loro bambino.

Leave a Comment

Your email address will not be published.