Guerrieri contro Grizzly. Il gioco migliorato di Jordan Poole è vitale dopo la rimozione di Draymond Green dal gioco 1

Quando totalizzi 27 o più punti in quattro delle prime sei partite di playoff della tua carriera, è chiaro che attirerai l’attenzione. Per il difensore dei Golden State Warriors Jordan Poole, l’attenzione è stata attirata non solo dai fan, che probabilmente non sono stati precedentemente soggetti alle sue imprese offensive, ma anche dalle difese avversarie.

Poole ha segnato una media di soli 19 punti nelle ultime due partite del primo turno dei Warriors contro i Denver Nuggets, sei contro gli ultimi 20 e nove contro i tre con nove punti. L’allenatore dei Warriors Steve Kerr ha notato che i Nuggets sono molto più fisici con Poole in quelle partite, “era giusto pensare che una lista dura e forte come i Memphis Grizzlies sarebbe tornata al piano”, ha bloccato Paul nella loro seconda partita. – fila rotonda.

Sì, non così tanto.

L’emozionante vittoria per 117-116 dei Warriors su Memphis domenica ha regalato a Poole 31 punti da 12 a 20, di cui 5-10 da 3 punti. Ha segnato 17 punti nel secondo tempo quando ha colpito l’attacco offensivo negli spogliatoi con Draymond Green dopo essere stato controverso rimosso da un fallo di Flagrant 2. Poole è stato assolutamente elettrizzante in termini di gol, visto che è stato nella parte migliore degli ultimi due mesi.

Tuttavia, sullo sfondo dei gol decisivi di Poole in questa stagione, potrebbe essere facile ignorare un altro lato fiorente del suo gioco. uno che è costantemente migliorato da quando il Golden State Development Headquarters è subentrato nel 2019 և uno che è stato particolarmente rilevante in Game. 1 contro Menfi. Il suo gioco.

Poole ha realizzato nove assist domenica, sei dei quali nel secondo tempo dopo che Green, il loro centrocampista principale, è stato espulso negli spogliatoi. Durante la stagione regolare, Poole ha fatto altri otto assist in cinque partite, e lo ha già fatto tre volte nelle sue prime sei apparizioni post-stagione. Durante la sua prima stagione di playoff, ha segnato una media di 1.535 punti per campo, inclusi gli assist, secondo Synergy Sports, che è al 92° posto.

È arrivato al punto in cui Poole è fondamentalmente credibile quanto Stephen Curry come regista, il che porta Green a Chiamalo “l’opzione n. 1” della squadra. prima che Karin si infortunasse al primo turno contro i Nuggets.

“Non è mai stata su questo palco prima. “Non è che tu possa insegnare loro a essere pronti per un momento del genere”, ha detto Karin Poole a proposito della vittoria in Gara 1. “Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione. “Ha giocato una grande partita stasera”.

Greene, un brillante compagno di squadra di Green, ha iniziato ad anticipare come si svilupperanno le partite prima che abbiano effettivamente luogo, permettendogli di stare un passo avanti alla difesa. Nel secondo quarto di gioco contro il Memphis in quest’area, Poole sa che Andrew Wiggins sarà aperto prima di ricevere il trasferimento, poi lo colpisce con un laser per un facile secchio con un movimento.

È diventata una maestra nel peak-roll, con una media di circa due punti in ciascuna fascia, compresi i trasferimenti, in queste attività fuori stagione, secondo Synergy. Guarda come permette pazientemente all’omone di Warriors Koon Looney di rotolare nello spazio, quindi avvolge l’ago nella tasca del tempo perfetta per sistemare.

“Ha imparato molto rapidamente”, ha detto la guardia dei Warriors Gary Peyton II di Poole dopo la prima partita contro i Grizzlies. “Le squadre hanno iniziato a raddoppiare, mettendone due, solo una normale pallacanestro. “Basta scendere dalla palla, creare per gli altri, sta facendo un ottimo lavoro”.

E poi c’è la sua capacità in evoluzione di fare letture complesse, che è stata dimostrata nella partita del quarto quarto di seguito. Poole annota Otto Porter Jr., falsifica che farà lo screening per Clay Thompson, e poi usa la sua velocità per scioccare l’omone dei Grizzlies, Jaren Jackson Jr., quando raggiunge l’angolo. Rendendosi conto della capacità di Jackson di bloccare un tiro, Poole usa la sua abilità di tiro per lanciare un pump rig, costringendo l’uomo di Thompson, Kyle Anderson, a girarsi.

Ora che gioca cinque contro quattro fuori dal gioco con Jackson, Poole ha una decisione da prendere. Avrebbe potuto colpire Porter, che ha sparato fino a 3 punti o bypassato il pavimento dall’altra parte del campo. Invece, dopo aver visto Morant preso in parità a terra e inclinato a metà verso Porter, Poole ha effettuato un passaggio perfetto in salto a Thompson per un layout di base.

C’è così tanto da fare in questo spettacolo che և The Pool sembra istintivo dall’inizio alla fine.

Abbiamo già visto come sono i suoi obiettivi alzò il soffitto dei GuerrieriMa il gioco di Poole è assolutamente cruciale per il loro successo offensivo, soprattutto quando condivide il campo con Carrie փ Thompson. Vedremo se l’allenatore dei Grizzlies Taylor Jenkins estrae una pagina dal libro di Denver և sarà più coinvolto fisicamente con lui in Gara 2, ma Poole ha dimostrato di poter influenzare il gioco rendendolo più facile, anche se ha difficoltà segnare.

“Mettendo la difesa in molti turni, il modo in cui stanno cercando di proteggerci, sarà davvero difficile proteggere noi tre allo stesso modo quando siamo lì insieme”, ha detto Poole. dopo la partita. “È solo essere in grado di giocare il gioco giusto e far apparire bene gli altri ragazzi”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.