Gruppi di aiuto. I 33 miliardi di dollari di Biden salvano l’Ucraina per bisogni umanitari

Non è raro che le organizzazioni di donatori richiedano maggiori finanziamenti, ma i funzionari del gruppo affermano che le loro attuali preoccupazioni sono dovute a circostanze atipiche. rendendo il lavoro di aiuto più costoso in tutto il mondo.

L’Ucraina e la Russia, ad esempio, sono state entrambe le principali produttrici di grano, mais e altre importanti materie prime. I combattimenti in Ucraina, così come le sanzioni internazionali contro la Russia, hanno interrotto tali forniture, fatto aumentare i prezzi e costretto alcuni paesi a limitare le esportazioni di cibo.

Anche il costo del carburante è in aumento, dato il ruolo della Russia nei mercati energetici, che pregiudica la capacità dei gruppi umanitari di dirottare forniture umanitarie. È tutto finito l’epidemia di Covid-19 in corso, che interrompe le catene di approvvigionamento globali da quasi due anni.

“Le organizzazioni umanitarie sono invitate a rispondere a più bisogni con meno risorse”, ha affermato Kate Phillips-Barasson, vicepresidente dell’advocacy per la politica globale di Mercy Corps և advocacy. “Il livello di assistenza umanitaria richiesto dall’amministrazione semplicemente non è sufficiente per rispondere a questa tempesta perfetta”.

Mercy Corps opera in Ucraina, Romania e Polonia, secondo il suo sito web, e il suo lavoro include l’indirizzamento di finanziamenti alle organizzazioni locali “che sanno che la loro comunità ne ha più bisogno”.

Le organizzazioni ausiliarie hanno almeno due orecchie comprensive al Congresso.

Camera Bob Menendez (DN.J.), presidente della commissione per le relazioni estere del Senato, ha affermato in una dichiarazione che la maggior parte delle richieste dell’amministrazione Biden, indipendentemente dal fatto, avevano una visione a medio-lungo termine, che il suo ufficio stava lavorando “coraggiosamente” su le strade. aumentare il rapido finanziamento umanitario necessario per mobilitare rapidamente gli sforzi di sostentamento per gli aiuti alimentari. ”

Camera Chris Contro (D-Del.), che è vicino a Biden, “cercherà di utilizzare ogni tattica per essere sicuri di essere pronti ad affrontare la crisi attuale, sia estendendo il nostro dollaro per gli aiuti alimentari, riducendo i burocrati e rinunciando agli oneri”. requisiti di preferenza o un aumento del livello delle spese per aiuti alimentari nelle prossime aggiunte. ”

Koons è anche coinvolto in nuovi sforzi legislativi bipartisan che renderanno più facile per gli Stati Uniti fornire gli aiuti alimentari tanto necessari dopo l’invasione russa.

I funzionari dell’amministrazione Biden non hanno immediatamente commentato il rapporto.

Più di 5,5 milioni di ucraini sono fuggiti dal paese dall’inizio dell’invasione russa completa il 24 febbraio, mentre milioni sono stati sfollati in tutta l’Ucraina. Molti ucraini hanno cercato rifugio nei paesi vicini, come la Polonia, ma alcuni hanno raggiunto gli Stati Uniti, o almeno raggiunto il confine tra Stati Uniti e Messico. L’arrivo dei rifugiati ha messo a dura prova le infrastrutture in molti paesi ospitanti.

Nei documenti che hanno presentato al Congresso la sua richiesta di 33 miliardi di dollari, la Casa Bianca afferma che 3 miliardi di dollari sono destinati a bisogni umanitari al di fuori dell’Ucraina. Quel numero include finanziamenti per aiuti alimentari e forniture mediche. Ma include anche i bisogni previsti, come le risorse per i distretti scolastici statunitensi per sostenere gli ucraini che arrivano negli Stati Uniti.

Mercy Corps e altri gruppi affermano che l’effettivo fabbisogno di finanziamento per gli aiuti umanitari tradizionali, come il cibo, è inferiore a $ 2 miliardi. I 5 miliardi di dollari che stanno cercando soddisferanno i bisogni immediati di coloro che in Ucraina e altrove stanno subendo gli effetti della guerra.

Etiopia, Afghanistan և Yemen, dove le guerre hanno fatto morire di fame molte persone, in particolare hanno bisogno di aiuti alimentari, ma il lavoro delle organizzazioni umanitarie in questi luoghi ha anche risentito dell’aumento dei prezzi e della scarsità di beni causata dall’invasione russa.

In una dichiarazione che critica la richiesta di finanziamento dell’amministrazione Biden come “quasi insufficiente”, il gruppo di aiuti di Save the Children ha affermato che il Congresso dovrebbe “fornire almeno 5 miliardi di dollari per finanziamenti urgenti per la sicurezza alimentare globale”.

L’International Rescue Committee ha risposto a molte delle preoccupazioni affermando che la siccità in luoghi come il Corno d’Africa stava esacerbando la crisi umanitaria generale. In una dichiarazione, Amanda Catanzano, direttrice senior dell’IRC policy advocacy, ha invitato il Congresso a “stabilirsi su richiesta dell’amministrazione”.

I combattimenti in Ucraina si sono spostati principalmente nell’est-sud del paese, in particolare nella regione del Donbas. Tuttavia, gli attacchi aerei russi colpiscono ancora occasionalmente obiettivi in ​​altre parti dell’Ucraina, comprese le stazioni ferroviarie, il che potrebbe influire sulla consegna di cibo e altri aiuti.

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) osserva che le persone attualmente nel Donbas sono spesso “le più vulnerabili”. quelli che, ad esempio, non possono permettersi di partire prima. Le infrastrutture che li sostenevano vengono ora distrutte dai bombardamenti.

“Le catene di approvvigionamento locali sono crollate e, nelle aree in cui sono in corso intensi combattimenti, le strutture sanitarie stanno lottando per far fronte all’afflusso di pazienti”, ha affermato il CICR in una nota.

Leave a Comment

Your email address will not be published.