Google è buono con più varianti dello stesso contenuto?

Durante una recente riunione dell’ufficio SEO di Google Search Central, l’avvocato di ricerca di Google John Mueller ha risposto a una domanda sull’autofurto.

A Mueller viene chiesto se sarebbe bene per gli editori riutilizzare i propri contenuti duplicandoli tecnicamente per creare pezzi simili ma diversi.

In breve, copiare te stesso non è così bello quando non è più normale.

Ecco una spiegazione più dettagliata di cosa significa.

Autofurto.

L’interrogante lo ha descritto come un “plagio” dell’editore.

Tuttavia, è un uso improprio della parola plagio, poiché la definizione di plagio è prendere contenuto da qualcun altro per distorcerlo come proprio.

È ovvio che non bisogna plagiarsi allo stesso modo in cui si ruba a se stessi.

Fare una domanda in realtà significa copiare i propri contenuti.

Questa è una domanda.

“Google va bene quando gli editori plagiano i propri contenuti?”

Ad esempio, ho scritto un articolo di affiliazione in cui ho suggerito qualcosa a mia madre. Posso copiare il contenuto di quell’articolo per scrivere più articoli magari per una sorella o una moglie o una zia o una nonna?”

Contenuto duplicato

Müller ha menzionato l’uso improprio della parola plagio և per parlarne.

Rispose Mueller.

“Quindi non conosco la definizione completa di plagio. Ma sembra che se stai riutilizzando i tuoi contenuti, ciò non è proprio plagio, almeno per quanto lo capisco.

Dal punto di vista di Google, se prendi dei contenuti dal tuo sito e li ripubblica modificando alcuni elementi della pagina, dipende essenzialmente da te”.

Il contenuto dovrebbe concentrarsi sul valore

Molte volte possiamo pensare ai contenuti in termini di come potrebbe rispondere Google. Tuttavia, la risposta di Google si basa in gran parte sulla quantità di valore che quella pagina fornisce ai visitatori del sito.

Mueller ha continuato la sua risposta.

“E questa è una cosa che immagino sia che in molti casi non stai dando molto valore semplicemente copiando un articolo esistente e cambiando alcune delle sue parole.

Quindi la mia sensazione è che da un punto di vista strategico, sarebbe probabilmente più conveniente per te scrivere qualcosa di unico, avvincente su quegli argomenti, o creare un unico articolo che copra queste diverse varianti.

Quindi da un punto di vista strategico, questo è qualcosa che consiglierei.

Ma da un punto di vista puramente politico, non credo che ci sia un ostacolo specifico per ottenere singoli articoli e poi fare una manciata di copie.

Quindi questo è qualcosa che, da un punto di vista puramente pratico, dipende da te.

Ma il mio suggerimento è di creare una sorta di meno articoli che siano davvero davvero buoni. ”

Pagine delle porte

L’interrogante parla a diverse versioni delle pagine della porta.

L’approccio della vecchia scuola ai siti Web consisteva nel creare pagine di contenuti che prendessero di mira tutti i cinquanta stati degli Stati Uniti e creare pagine Web per ogni stato che corrispondessero alle prime venti città in termini di popolazione.

Le pagine saranno essenzialmente le stesse, solo i nomi degli stati e delle città sono diversi.

Google chiama queste pagine delle porte, և questo è qualcosa che può comportare multe manuali.

Ecco cosa avvertono i documenti ufficiali delle pagine delle porte di Google.

“Le voci delle porte sono siti Web o pagine progettati specificamente per tali query di ricerca. Sono dannosi per gli utenti in quanto possono portare a molte pagine simili nei risultati di ricerca degli utenti in cui ogni risultato finisce con l’utente essenzialmente nella stessa direzione.

Possono anche portare gli utenti a pagine intermedie non utili quanto la destinazione finale. ”

Mueller ha messo in guardia contro la creazione involontaria di pagine porta.

“L’unico caso estremo che può verificarsi se si desidera copiare i propri contenuti in modo davvero intensivo è che si finisce per creare pagine porta.

E ciò significa sostanzialmente prendere un contenuto, creare molte, molte variazioni con parole diverse, և è qualcosa che va contro le nostre linee guida per i webmaster.

Quindi è qualcosa su cui mi concentrerò, և և և, որտեղ ,,, որտեղ, որտեղ որտեղ և որտեղ և և և և և և և և և և և և և և և և և և ……………… ……………… և և և non dà

E invece di diluire il contenuto del tuo sito in questo modo, consiglierei di concentrarti sul rendere il contenuto principale del tuo sito molto più forte.

Quindi questo è il mio suggerimento lì.

Quindi, se chiedi a Google se è d’accordo, è positivo che tu possa fare quello che vuoi sul tuo sito, ma ciò non significa che Google lo apprezzerà”.

Concentrati sul contenuto, non sulle scorciatoie

La cosa importante qui è che il contenuto è la risorsa più importante del sito. I contenuti possono contribuire al successo della tua attività?

Vedendo quanto sia importante il contenuto, ha senso che il contenuto sia l’unica cosa che non dovrebbe essere salvata o scorciatoia.

Citazione:

Guarda la risposta di John Mueller alla domanda in 7:34.

https://www.youtube.com/watch?v=1-gNsTHYAQU:


Immagine suggerita. Screenshot da YouTube.com/GoogleSearchCentral, maggio 2022.

Leave a Comment

Your email address will not be published.