Gli Stati Uniti stanno mettendo in pericolo la guerra con la Russia “colpendo l’orso” in Ucraina. senatore

Il senatore repubblicano dell’Alabama Tommy Tuberville ha affermato martedì che gli Stati Uniti potrebbero “colpire l’orso” troppo duramente con il loro sostegno all’Ucraina e ha suggerito che potrebbero aumentare il coinvolgimento degli Stati Uniti nella guerra russa.

Tuberville ha fatto le osservazioni durante un’audizione della Commissione per i servizi armati del Senato con il direttore dell’intelligence nazionale Avril Haynes e il direttore dell’Agenzia di intelligence della difesa, il tenente generale Scott Berier. Gli ufficiali dell’intelligence sono comparsi davanti al comitato per tenere un briefing sulle minacce globali.

Il presidente russo Vladimir Putin ha cercato di presentare l’attuale campagna militare del suo paese come un conflitto più ampio contro l’influenza statunitense della NATO in Ucraina. Parlando alla parata del Giorno della Vittoria a Mosca, Putin ha affermato che i paesi occidentali e l’Ucraina stavano pianificando di invadere le “terre storiche” della Russia, inclusa la Crimea, prima che la Russia invadesse l’Ucraina il 24 febbraio.

Tuberville ha citato le affermazioni della Russia secondo cui era in guerra con l’Occidente, chiedendo ad Haynes se la Russia stesse accusando l’intelligence statunitense di aver abbattuto un aereo russo in Ucraina e di aver contribuito ad affondare Mosca, la principale marina della marina russa.

“Quanto pensi che la Russia pensi di essere in guerra con l’Occidente, gli Stati Uniti? Credi che credano di essere in guerra con noi?” chiese Tuberville.

“La Russia ha storicamente creduto di essere, di fatto, in conflitto con la NATO e gli Stati Uniti su varie questioni, inclusa quella informatica. [warfare] “և ecc.” disse Haynes.

Martedì, il senatore repubblicano Tommy Tuberville ha suggerito che gli Stati Uniti hanno minacciato ulteriori tensioni con la Russia per il loro sostegno pubblico all’Ucraina. In questa foto, Tuberville sta parlando a un’audizione della Commissione Bilancio del Senato presso l’ufficio del Senato di Hart il 17 febbraio a Washington.
Immagini Getty:

“Quindi credi che stiano combattendo noi nello stesso modo in cui stanno combattendo l’Ucraina, giusto?” disse Tuberville.

“In qualche modo la loro percezione”, ha risposto Haynes.

Berier ha quindi chiesto a Tuberville, che ha chiesto al tenente generale della difesa aerea in Ucraina, prima di attirare la sua attenzione sui recenti visitatori statunitensi nel paese, come la presidente della Camera Nancy Pelosi e la first lady Jill Biden. Berier concorda con la valutazione di Tuberville secondo cui “qualcuno è attualmente seriamente minacciato in Ucraina”.

“Nelle ultime due settimane, abbiamo visto diversi visitatori di alto rango viaggiare in zone di guerra attive: il nostro Segretario di Stato, il Segretario alla Difesa, il Presidente della Camera, la First Lady”, ha detto Tuberville. “Cosa sta facendo la nostra comunità di intelligence per ridurre il rischio di un funzionario di alto rango?” Come proteggiamo queste persone in partenza per l’Ucraina?”

Haynes ha affermato che una domanda del genere sarebbe più appropriata per una riunione a porte chiuse, costringendo Tuberville a chiedere se i funzionari potrebbero garantire “al 100 percento” che la first lady è al sicuro mentre si reca in Ucraina.

“Non lo direi, no”, rispose Berier.

“Il vostro miglior consiglio è di non andare in Ucraina in questo momento, nessuno di noi, nessuno di noi qui”. chiese Tuberville.

“Senatore, non lo direi”, ha detto Berier. “Direi che se è adeguatamente pianificato e coordinato, è possibile”.

Alla domanda di nuovo da Tuberville se i funzionari statunitensi fossero sicuri al 100% per entrare nella zona di guerra, Berier ha detto: “Senatore, penso che non possiamo mai garantire nulla”.

“Giusto: Questo è esattamente quello che sto dicendo. Sai, qui abbiamo colpito l’orso … Ce ne vantiamo. Lo ha detto oggi anche il presidente Biden. “Apetta un minuto. Dobbiamo ridurre questo “, ha detto Tuberville.

Il senatore ha poi fatto riferimento ai generali russi uccisi in Ucraina, probabilmente riferendosi al rapporto. Il New York Times: che l’intelligence statunitense stava assistendo le forze ucraine nella localizzazione e nell’uccisione dei generali russi. (Il Pentagono in seguito ha negato che gli Stati Uniti avessero fornito tali dettagli all’Ucraina.)

Tuberville ha dichiarato di aver accettato di sostenere l’Ucraina, ma ha aggiunto: “Non vogliamo fare quel passo in cui molti dei nostri uomini e donne saranno coinvolti. Mi sembra che stiamo andando troppo oltre. opportunità di inviare persone lì per servizi fotografici, oltre a fare la cosa giusta, che è quello che facciamo. ”

“C’è un punto irreversibile qui se attraversiamo quel confine”, ha aggiunto Tuberville. “Come senatore [Tom] Cotton ha detto: “Stiamo camminando sul filo del rasoio qui, և questo è solo il punto che voglio sottolineare”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.