Generale russo, 200 militari uccisi in un attacco militare ucraino

I rapporti dall’Ucraina di domenica hanno mostrato che un generale russo aveva ucciso circa 200 soldati in un raid delle forze russe sabato sera nella città di Izium controllata dai russi.

L’obiettivo dell’attacco potrebbe essere il generale militare russo Valery Gerasimov, che ha lasciato la scena immediatamente prima dell’attacco.

Un alto funzionario ucraino երկու Due funzionari statunitensi hanno confermato i dettagli al New York Times.

La Russia non ha ancora confermato la morte del maggiore generale Andrei Simonov, che secondo quanto riferito sarebbe stato ucciso nell’attacco.

Secondo il Times, la scorsa settimana Gerasimov ha visitato posizioni ad alto rischio nell’Ucraina orientale nel tentativo di aiutare la fallita offensiva russa lì. La donna ha saputo della sua visita e ha scioperato nella posizione in cui aveva visitato, la scuola di Izium, ma era troppo tardi per picchiarla.

L’attacco ha messo in luce lo stato instabile dell’offensiva militare russa, quando Mosca sembrava inviare un posto pericoloso al suo ufficiale di più alto grado, un alleato chiave del presidente Vladimir Putin. Gerasimov è una delle tre persone, insieme a Putin e al ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, responsabili della pianificazione della guerra dall’inizio.

Il 27 febbraio 2022 il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu (a destra), capo di stato maggiore generale Valery Gerasimov, partecipa a un incontro con il presidente russo a Mosca. (Alexei Nikolsky/Sputnik/AFP)

Diversi generali russi sono stati uccisi da quando Mosca ha lanciato l’offensiva il 24 febbraio, compreso il generale che è stato ucciso a marzo per portare a termine un’operazione di potenziamento delle truppe.

Gli analisti occidentali ritengono che le forze russe stiano affrontando grossi ostacoli logistici, mentre le forze ucraine sono costantemente sotto tiro. Il morale delle truppe russe è visto da alcuni analisti come una fonte di preoccupazione, secondo cui decine di migliaia di persone che sono state di stanza al confine per settimane potrebbero sapere solo all’ultimo minuto di essere mandate in guerra.

Izium, situata a 120 chilometri a sud-est di Kharkov, è diventata una roccaforte delle forze russe mentre cercano di spingersi più in profondità nell’area conosciuta come Donbas verso la città di Slovyansk. Questo cambiamento è avvenuto dopo che la feroce difesa delle forze ucraine ha contrastato il tentativo della Russia di catturare la capitale ucraina all’inizio della guerra.

Le squadre di pulizia si preparano a lavorare sul luogo dell’esplosione nella città ucraina di Kiev il 29 aprile 2022 (AP Photo / Emilio Morenatti)

Mosca ora afferma di concentrarsi sul Donbas, un’area industriale prevalentemente di lingua russa nell’Ucraina orientale che è stata teatro di conflitti separatisti dal 2014.

La guerra ha devastato l’Ucraina, uccidendo migliaia di civili e costringendo milioni di persone a fuggire dal paese. Ha fatto salire i prezzi dei generi alimentari in tutto il mondo, sconvolgendo gli equilibri di sicurezza in Europa dalla Guerra Fredda.

Raccontiamo una storia critica

Israele è ora un attore molto più importante sulla scena mondiale di quanto suggeriscano le sue dimensioni. In qualità di corrispondente diplomatico per The Times of Israel, sono ben consapevole che la sicurezza, la strategia, gli interessi nazionali di Israele sono sempre esaminati, con gravi ripercussioni.

Per trasmettere con precisione la storia di Israele, servono equilibrio, determinazione, conoscenza e io vengo a lavorare ogni giorno con l’obiettivo di farlo al meglio.

Sostegno finanziario per lettori come te mi permette di viaggiare per assistere alla “guerra (sono appena tornato da un rapporto in Ucraina)” e alla firma di accordi storici. E ciò consente a The Times of Israel di rimanere dove i lettori si rivolgono per informazioni accurate sulle relazioni di Israele con il mondo.

Se vi sembra possibile che vi sia una copertura indipendente e basata sui fatti del ruolo di Israele nella prosperità mondiale, vi esorto a sostenere il nostro lavoro. Ti unirai a The Times of Israel oggi?

Grazie

Lazzaro BermanCorrispondente Diplomatico

Sì, darò Sì, darò Già un membro. Accedi per vedere questo

Sei un lettore devoto

Ecco perché abbiamo avviato il Times of Israel dieci anni fa per fornire a lettori perspicaci come te una copertura del libro da leggere sul mondo ebraico in Israele.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altri media, non abbiamo installato il muro di pagamento. Ma poiché il nostro giornalismo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato in grado di aiutare a sostenere il nostro lavoro aderendo La comunità di Times of Israel.

Per soli $ 6 al mese, puoi sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel LIBEROcome entrare! Contenuti esclusivi disponibile solo per i membri della comunità del Times of Israel.

Grazie
Da David Horowitz, editore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra community Unisciti alla nostra community Sei già un membro. Accedi per vedere questo

Leave a Comment

Your email address will not be published.