Funzionari ucraini affermano che la Russia sta rubando grano, il che potrebbe aggravare la crisi alimentare

Quando si carica un’azione articolo del patto

Funzionari ucraini affermano che le forze russe hanno sequestrato grandi quantità di grano dall’Ucraina per esportarlo in Russia, aggravando il rischio di penuria nei territori controllati dalla Russia.

Gli agricoltori dell’Ucraina occupata dall’Ucraina affermano che i russi stanno “rubando il loro grano in massa”, secondo una dichiarazione rilasciata dal Ministero delle politiche agrarie e dell’alimentazione ucraino durante il fine settimana.

Il ministro dell’Agricoltura Nikolai Solsky ha dichiarato la scorsa settimana alla televisione ucraina di aver sentito numerosi rapporti dall’industria secondo cui i russi avevano confiscato grano nei territori occupati nelle ultime settimane.

“Questa è una rapina aperta”, ha detto, avvertendo che tale comportamento potrebbe portare a una crisi alimentare.

Uno degli esportatori mondiali di grano, l’Ucraina, ha visto la sua industria del grano sconvolta dagli attacchi russi che bloccano i porti marittimi su cui l’Ucraina faceva affidamento per il trasporto di cibo in tutto il mondo. I paesi del Medio Oriente e dell’Asia meridionale dipendono fortemente dal grano ucraino e il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite ha avvertito che la guerra potrebbe esacerbare la fame nel mondo.

Funzionari ucraini affermano che la carestia è una minaccia crescente in patria, con la Russia accusata di impedire deliberatamente agli ucraini di consumare o vendere i loro prodotti agricoli.

La guerra fa aumentare i prezzi del cibo, aggravando la carenza all’estero, soprattutto per i paesi insicuri alimentari

Fino al mese scorso, l’Ucraina aveva immagazzinato 30 milioni di tonnellate di grano. Il viceministro dell’agricoltura Taras Vysotsky ha dichiarato giovedì che l’Ucraina ha scorte alimentari sufficienti in quelle parti del paese che sono ancora sotto controllo per sfamare la popolazione locale, riferisce Reuters. Ma nel territorio occupato dai russi potrebbe essere qualcos’altro, hanno avvertito i funzionari.

Due mesi dopo la sua invasione, la Russia ha preso il controllo dell’Ucraina meridionale, una regione che ha aiutato il paese a guadagnarsi la reputazione di paniere europeo. Vysotsky ha detto questa settimana alla televisione ucraina che i russi avevano esportato circa 441.000 tonnellate di grano dalle quattro regioni occupate di Zaporozhye, Kherson, Donetsk e Luhansk.

Vysotsky ha affermato che nei territori occupati sono immagazzinate 1,4 milioni di tonnellate di grano, necessarie per il fabbisogno alimentare quotidiano degli ucraini che vivono lì.

Più del 90 per cento dei terreni agricoli di Lugansk è concentrato nella parte settentrionale della regione, che è stata occupata dalle forze russe da febbraio, ha dichiarato il governatore della regione di Lugansk Serkhi Hayda sul suo canale Telegram. I russi hanno rimosso o distrutto una quantità di grano dalla regione, che soddisferà i bisogni della popolazione entro tre anni, ha affermato Hayda.

Il Washington Post non è stato in grado di verificare le accuse. Il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (WFP) ha dichiarato di non essere a conoscenza di alcun sequestro o esportazione di grano da parte delle truppe russe nei territori occupati dell’Ucraina.

Il Cremlino ha negato le accuse all’Ucraina, riferisce Reuters.

Ci sono state anche segnalazioni di attacchi russi agli impianti di grano ucraini. Haidai ha accusato la Russia di aver attaccato il montacarichi ad aprile nella città di Rubizhne a Lugansk. Ha detto che sono state distrutte circa 19mila tonnellate di grano e circa 9400 tonnellate di prodotti a base di girasole. All’inizio di questa settimana, il governatore di Dnepropetrovsk ha condiviso il video di un attacco missilistico che, secondo lui, ha distrutto un deposito di grano nel distretto di Sinelnikov.

Funzionari ucraini hanno accusato le forze russe di aver rubato grano e distrutto magazzini mentre aumentano le preoccupazioni per la carenza. (Video: Storie)

Le immagini satellitari scattate dall’8 al 21 aprile, fornite a The Post da Planet Labs, la società di illustrazioni pubbliche della Terra, mostrano l’ascensore prima dell’attacco:. Nell’immagine del 21 aprile, la maggior parte dell’oggetto sembra essere allineato.

Il Cremlino ha negato di prendere di mira le infrastrutture civili.

Il ministro dell’Agricoltura tedesco Cem Ozdemir ha accusato la Russia, il principale esportatore mondiale di grano, di aver guadagnato un vantaggio competitivo nel mercato delle esportazioni per trarre vantaggio dalla guerra in Ucraina.

“Continuiamo a ricevere informazioni sugli attacchi mirati russi a silos di grano, depositi di fertilizzanti, terreni agricoli e infrastrutture”, ha detto lunedì al quotidiano regionale tedesco RedaktionsNetzwerk, aggiungendo che il presidente russo Vladimir Putin sarà un concorrente a lungo termine.

Ozdemir ha detto che la Russia sta cercando di trarre vantaggio dalla crescente fame nel mondo.

Parlando mercoledì con Griff Jenkins di Fox News, il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha accusato i paesi di accordi consecutivi con Mosca per acquistare “grano rubato all’Ucraina”. Non ha menzionato i nomi dei paesi.

Quali sono i crimini di guerra, la Russia li commette in Ucraina?

Se confermati, i presunti sequestri di grano և attacchi agli impianti di grano potrebbero innescare accuse di crimini di guerra. Il diritto internazionale proibisce il saccheggio di aree dilaniate dalla guerra, la fame deliberata dei civili privandoli del cibo e dei beni di prima necessità.

Funzionari ucraini affermano che la Russia sta cercando di causare la carestia in Ucraina. Alcuni hanno tracciato parallelismi con l’Holodomor, la carestia creata dal leader sovietico Joseph Stalin, che uccise circa 4 milioni di persone in Ucraina tra il 1932 e il 1933, per lo più contadini. Mentre anche la più grave delle accuse odierne difficilmente può essere paragonata, la risonanza è profonda sullo sfondo delle ferite storiche che riaprono i conflitti.

Il ministro dell’Agricoltura Solsky ha descritto il presunto furto di grano russo nelle ultime settimane come una reminiscenza degli anni ’30.

Il governatore di Luhansk, Hayda, ha dichiarato dopo l’esplosione di un montacarichi a Rubizhne che “l’obiettivo è Golodomor”.

Il difensore civico ucraino Lyudmila Denisova ha ripetuto il confronto in un post su Facebook, definendo l’esportazione di grano dai territori occupati una violazione delle convenzioni delle Nazioni Unite.

Gli ucraini ricordano i tagli al cibo durante la carestia di Stalin, che ne uccise 4 milioni

Il termine si riferisce a un terribile episodio delle atrocità di Mosca contro il popolo ucraino. Durante l’Holodomor, che significa morte per fame, Stalin cercò di fermare la resistenza alla collettivizzazione bloccando l’accesso al cibo per gli ucraini delle zone rurali. Alcuni ucraini disperati ricorsero al cannibalismo.

Gli storici descrivono ampiamente la carestia come una politica sovietica deliberata. L’esperto di diritto internazionale Rafael Lemkin, che ha coniato il termine “genocidio”, ha definito l’Holodomor “un classico esempio di genocidio sovietico”.

La Russia ha transennato i porti ucraini del Mar Nero, impedendo all’Ucraina di esportare grano e altri prodotti agricoli. Zelensky ha affermato che l’Ucraina potrebbe perdere decine di milioni di tonnellate di grano a causa del blocco, dicendo al programma di notizie australiano “60 Minutes” che “la Russia vuole bloccare completamente l’economia del nostro paese”.

Il raccolto di grano dell’Ucraina, che sfama il mondo, non può lasciare il Paese

I prezzi mondiali del cibo stanno già aumentando drasticamente. È probabile che paesi come l’Egitto, il Libano e il Pakistan, che dipendono fortemente dal grano ucraino, subiranno maggiormente i blocchi alle esportazioni.

Dall’inizio della guerra, l’Ucraina ha cercato altri modi per trasportare il grano dal paese. Il viceministro dell’agricoltura Vysotsky ha affermato che il paese ha aumentato le esportazioni di grano ad aprile attraverso queste rotte alternative e che si aspetta una nuova crescita a maggio.

Tuttavia, l’Ucraina non può esportare tanto grano via mare quanto via mare.

David L. Stern և Rick Noak ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.