Frank Langela nega le accuse di comportamento inaccettabile dopo le riprese di Netflix – scadenza

Nota dell’editore:: Il 13 aprile, Deadline ha riferito che Frank Langella era stato licenziato dal ruolo principale nella serie limitata di Netflix “La caduta della casa delle ceneri” a seguito di un’indagine su un presunto comportamento inaccettabile sul set, comprese le molestie sessuali all’attrice. Ci siamo quindi rivolti all’attore nominato all’Oscar per un commento. Ecco la sua reazione al licenziamento, scritta come rubrica ospite.

Sono stato cancellato. Proprio così.

Nella follia crescente che attualmente pervade il nostro settore, non avrei potuto immaginare che le parole danno laterale sarebbero apparse sulle mie spalle. Hanno portato con sé un peso che non mi aspettavo di sopportare negli ultimi decenni della mia carriera. E allo stesso tempo c’era una sensazione di grave pericolo inaspettato.

Il 14 aprile di quest’anno, sono stato licenziato da Netflix per il loro comportamento inaccettabile sul set. Il mio primo istinto fu colpevole. Cattura la tua vendetta. Ho intervistato gestori di crisi, avvocati laboriosi e sostenitori professionisti per $ 800 l’ora. È stata prevista anche una consulenza gratuita.

“Non fare la vittima”. “Non fare causa. Scaveranno nel tuo passato”. “Firma l’NDA, prendi i soldi e scappa”. “Fai talk show. Mostra rimorso; fingere umiltà. Dì che hai imparato molto. ”

Scusa. Scusa. Scusa.

Ho interpretato Roderick Asher nel film classico di Edgar Allan Poe La caduta della casa di Asher, aggiornato come una serie di otto episodi per Netflix. È un ruolo glorioso,։ pensavo fosse probabilmente il mio ultimo scherzo. Strano profetico nelle condizioni attuali.

Il 25 marzo di quest’anno stavo recitando una scena d’amore con la mia giovane moglie, l’attrice. Eravamo entrambi completamente vestiti. Ero seduto sul divano, lui era in piedi davanti a me. Il regista ha chiamato l’interruzione. “Mi ha toccato una gamba”, ha detto l’attrice. “Non era nel blocco.” Poi si è girato e ha lasciato il set, seguito dal regista e dal coordinatore dell’intimità. Ho provato a tornare indietro, ma mi è stato chiesto di “dargli un po’ di spazio”. Ho aspettato per circa un’ora, poi hanno detto che non sarebbe tornato a sedersi, eravamo presi.

In poco tempo è stata avviata un’indagine. Circa una settimana dopo, le Risorse Umane mi hanno chiesto di parlarmi al telefono. “Prima che la scena d’amore iniziasse il 25 marzo”, ha detto l’interrogante, “il nostro coordinatore dell’intimità ha suggerito dove dovreste mettere le mani entrambi”. Abbiamo notato che hai detto “questo è assurdo”. E lo penso ancora”. Era una scena d’amore davanti alla telecamera. La normativa sul posizionamento delle mani è, a mio avviso, ridicola. Distrugge l’istinto e la spontaneità. Alla fine della nostra conversazione, mi ha consigliato di non contattare la ragazza, il coordinatore dell’intimità o nessuno nella compagnia. “Non vogliamo vendetta”, ha detto. Quando ho detto che ovviamente non era il mio obiettivo, mi ha educatamente interrotto, ha detto. “L’intenzione non è la nostra preoccupazione. “Netflix riguarda solo l’impatto”.

Quando sei l’attore principale, secondo me è necessario servire da esempio, mantenendo l’atmosfera leggera e amichevole. Tuttavia, queste erano alcune delle accuse. 1. “Ha raccontato una barzelletta. 2. “A volte mi chiamava piccola o tesoro”. 3. “Mi abbraccerebbe o mi toccherebbe la spalla”.

“Non puoi farlo, Frank”, ha detto il nostro produttore. “Non puoi scherzare. Non puoi complimentarmi. Non puoi toccare. Questo è un nuovo ordine”.

Il seguente articolo è apparso su TMZ il 13 aprile. “Netflix ha licenziato Frank Langela per aver accarezzato la giovane attrice, è entrato nel set”. Questo è ovviamente falso. Questa è una bugia completa. È stato menzionato il nome dell’attrice. La stessa giovane donna che mi ha accusato di “toccarle una gamba” davanti alla telecamera in una scena d’amore. Il giorno successivo il punto è stato corretto come segue. “Frank Langella non è stato licenziato, ma è indagato”. In questa versione, il nome dell’attrice è stato cancellato.

Quel pomeriggio sono stato licenziato. Non ho avuto notizie con Netflix. La mia richiesta di incontrare l’attrice di persona è stata respinta. I registi e i produttori hanno smesso di rispondere alle mie lettere e alle mie telefonate. Entro 30 minuti dalle mie riprese, è stata inviata una lettera al cast ed è stato inviato immediatamente un comunicato stampa completo. Ai miei rappresentanti non è stata data alcuna possibilità di commentare o collaborare alla storia.

Non posso parlare delle intenzioni del mio accusatore o di Netflix, ma l’impatto su di me è stato incommensurabile. Ho perso una parte toccante, l’opportunità di guadagnare un futuro, և potrei essere incappato in un sacco di disoccupazione. Netflix mi ha fermato dopo tre mesi di lavoro, con solo tre settimane rimaste per le riprese: devo ancora essere pagato per intero per i miei servizi. Soprattutto, la mia reputazione è stata offuscata.

Questi insulti, a mio avviso, sono la vera definizione di comportamento inaccettabile.

La cultura abolita è l’opposto della democrazia. Ostacola conversazioni e dibattiti. Limita la nostra capacità di ascoltare, mediare, scambiare opinioni opposte. La cosa più tragica è che distrugge il giudizio morale.

Non è giusto. Questo semplicemente no. Questo non è americano.

Frank Langela

5 maggio 2022

Leave a Comment

Your email address will not be published.