Ex E! La testimonianza del presidente su “Rob China” ha convinto uno dei giurati a sostenere la calunnia della famiglia Kardashian-Jenner, Black China.

Personaggio televisivo Rob Kardashian (L) և Model Black China partecipa allo Sky Beach Club al Tropicana Las Vegas il 28 maggio 2016 a Las Vegas, NJ.Foto di Gabe Ginsberg / Getty Images

  • Il giurato ha detto che è un ex! La testimonianza del presidente lo ha convinto nella causa per diffamazione della Cina nera.

  • Il giurato Michael Dandurand ha detto a Insider che il processo è stato “divertente” ma potrebbe essere più breve.

  • Infine, ha detto che la fine di “Rob & Chyna” gli ricorda l’episodio Three Stooges.

Uno dei giurati nel caso della calunnia della Cina nera contro i Kardashian ha affermato che l’ex E! La testimonianza del presidente Adam Stotsky sulla fine dello spettacolo di Rob & Chyna gli ha ricordato un episodio di The Three Stacks.

Durante il processo, il membro della giuria Michael Dandurand ha parlato con Insider fuori dal tribunale di Stanley Moscow a Los Angeles lunedì, poco dopo la pronuncia del verdetto della famiglia Kardashian-Jenner.

In qualità di uno dei quattro giurati supplenti, Dandurand ha partecipato allo stesso processo di prova dei giurati principali և ed è stato presente per tutto il processo, compreso il verdetto. E se non ha sostituito nessuno dei principali giurati durante il processo o ha contribuito al verdetto finale, ma ha deciso di chiudere il processo.

In particolare, Dandurand è stato influenzato dai commenti di Stotsky sulla vita di “Rob & Chyna”.

“Senza la coppia Rob & Chyna, non ci sarebbe stato alcuno spettacolo di Rob & Chyna”, ha detto Stotsky alla corte la scorsa settimana. “Non avremmo potuto produrre uno spettacolo se non fosse stato per una coppia”.

Dandurand ha detto che sentiva di aver capito perché lo spettacolo non avrebbe potuto funzionare senza la coppia. La logica gli ricordava “un vecchio documentario sui Tre Cavalieri”.

Dandurand ha detto a Insider che nel documentario, i produttori spiegano che i creatori dello show hanno continuato a cercare di sostituire i membri morti degli Stooges con nuovi membri, e alla fine hanno tentato senza successo di candidarsi per “Two Stooges”.

“La società a contratto ha detto: ‘Abbiamo assunto tre esatti’. Non è così se ne hai solo due”, ha ricordato Dandurand.

Dandurand ha aggiunto che il processo è stato “divertente come giuria” e che il caso della Cina avrebbe potuto essere più efficace se fosse stato “usato come testimone in seguito”.

“Sembra sicuramente una vittima, penso che il problema per molti nella sala della giuria sia E! era il contratto. “Personalmente penso che possa fare un reclamo contro qualcun altro”, ha detto Dandurand a Insider.

Durante il processo, l’avvocato di Kardashian, Michael G. Rhodes ha chiesto alla Cina la sua affermazione secondo cui la cancellazione della mezza stagione durante le sue 11 ore di testimonianza gli era costata decine di milioni di dollari in entrate future. Durante quell’interrogatorio, ha chiesto se avesse dei conti bancari o una recente dichiarazione dei redditi che mostrasse la sua situazione finanziaria.

“Non ho un conto in banca personale”, ha risposto la Cina, ammettendo in tribunale di non aver depositato le tasse per anni.

Lunedì una giuria di Los Angeles ha respinto le richieste di risarcimento per diffamazione contro i membri della famiglia Kardashian-Jenner dopo un dibattito di quasi due giorni. La giuria ha ritenuto che nessuno dei Kardashian-Jenners fosse responsabile del danno e ha anche riconosciuto che alcuni membri della famiglia avevano interferito con le opportunità economiche della Cina.

La decisione ha posto fine al processo di 9 giorni, dopo la testimonianza di diversi famosi familiari, dopo molti momenti rumorosi in aula.

La Cina, il cui nome legale è Angela White, ha chiesto 100 milioni di dollari di danni a Chris Jenner, Kim Kardashian, Chloe Kardashian e Kylie Jenner, sostenendo di aver parlato ingiustamente con lei E! leader dopo la rottura con Rob Kardashian cinque anni fa, che ha portato alla cancellazione della loro serie spin-off “Keeping Up With The Kardashian” “Rob & Chyna”.

Durante il processo, Stotsky è stato uno dei pochi direttori della rete և studio a testimoniare. La sua testimonianza ha fatto eco alle storie di altri leader, la famiglia Kardashian-Jenner, che ha sostenuto che la natura tossica e instabile della relazione era troppo per la televisione.

“Quel tipo di rabbia in una relazione, specialmente con un bambino piccolo, non era quello che volevo essere”, ha aggiunto Stotsky. Ha detto alla giuria che gli spettacoli avevano ricevuto il via libera per una stagione ma erano stati cancellati “tutto il tempo”.

Ha anche spiegato che, sebbene la rete avesse firmato l’analisi finanziaria per la seconda stagione, non ha mai utilizzato formalmente la versione del contratto per portare avanti la serie. Alla fine, ha detto, la famosa famiglia non ha mai incrociato le braccia per cancellare lo spettacolo.

“Non hanno davvero l’autorità per farlo”, ha detto Stotsky.

Leggi l’articolo originale in Insider

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *